DomoticaSicurezza

11 consigli per la sicurezza della tua casa smart

Sicurezza casa smart

Quando si parla di sicurezza in una casa smart si fa quasi sempre riferimento agli impianti di allarme grazie ai quali proteggere la propria abitazione. In realtà c’è anche un altro tipo di sicurezza su cui ragionare quando si ha una casa smart o si vorrebbe realizzarla. La domotica è una tecnologia che cambia la casa e inevitabilmente, pur tra tutti i confort e i vantaggi che mette a disposizione, la espone a dei rischi.

Come tutti i dispositivi online, anche quelli domotici possono essere violati, mettendo a rischio la propria abitazione.

La sicurezza di una casa connessa

Questo è possibile perché, basandosi su una rete wireless connessa a internet, i dispositivi tecnologici di una casa smart possono essere attaccati da hacker e malintenzionati di vario tipo essendo, sulla carta, accessibili dall’esterno. Infatti, così come il proprietario di casa tramite lo smartphone in qualsiasi momento può accedere ai servizi digitali della propria abitazione, anche un malintenzionato può accedervi per scopi di certo non benevoli.

Sicurezza casa smart

Come migliorare la sicurezza di una casa smart

Questa maggiore esposizione non è un punto di debolezza delle case smart a cui non si può porre rimedio. È infatti possibile aumentare i livelli di sicurezza dei dispositivi domotici: l’importante è sapere come. In questo articolo vogliamo proprio occuparci di questo, andando a capire come migliorare la sicurezza della casa smart.

L’attenzione verso questo argomento non deve essere marginale, ma centrale. La violazione della privacy, qualunque essa sia, è sempre un male da contrastare. Inoltre hackerare il frigorifero o la lavatrice intelligente, se apparentemente è un problema di poco conto, rischia di essere un cavallo di Troia per i criminali informatici per riuscire ad accedere anche agli smartphone e ai PC che si appoggiano sulla medesima linea internet oppure per renderli parte delle temibili botnet. Ecco perché vale la pena preoccuparsi della sicurezza della propria casa smart.

Sicurezza della tua casa intelligente: 11 consigli indispensabili

Tipo di router

Vogliamo partire dalla scelta del router perché è il dispositivo che fa da filtro tra la casa e il mondo esterno (internet). Spendi qualche decina di euro in più per un modello di un marchio noto e sicuro e capace di assicurare un livello di sicurezza reale e non solo di facciata: a lungo andare la spesa extra verrà ammortizzata da un minor numero di interventi necessari per garantire l’usabilità e la sicurezza del tuo sistema.

Autenticazione a due fattori

Un consiglio utile è quello di attivare l’autenticazione a due fattori per l’accesso ai dispositivi della casa. È uno dei mezzi migliori per proteggere la casa smart in quanto a ogni tentativo di accesso viene inviata la notifica con il PIN d’accesso. Gli hacker non lo riceveranno, ma voi sì e potrete rendervi immediatamente conto se c’è qualcuno che vuole entrare in casa a vostra insaputa.

Utilizzo di una rete WiFi dedicata

Se il router lo supporta perché non creare due reti WiFi separate e connettere i dispositivi domestici su una rete dedicata? È un modo utile anche per proteggere la navigazione quando si accede all’home banking o ad altre piattaforme che contengono dati sensibili.

Cambia spesso username e password

Questo è un consiglio valido per tutte le categorie di servizi, software e applicazioni digitali: cambiare regolarmente l’user e la password d’accesso. Sicuramente è da cambiare al primo avvio eliminando quella predefinita e poi ti consigliamo di prendere l’abitudine di modificarla ogni 3 o 6 mesi. Basta un promemoria sullo smartphone per prendere questa sana abitudine.

I firewall

Quando si parla di sicurezza in casa non bisogna occuparsi solamente della rete o del router, ma anche dei singoli dispositivi: questo perchè il nostro ecosistema è tanto sicuro quanto il suo elemento più debole. Il consiglio è quello di abilitare i firewall su ogni device, in modo da aggiungere protezioni e ostacoli alle eventuali attività di intrusione da parte di malintenzionati.

Aggiornamenti dispositivi

Oltre ad abilitarli, i firewall vanno anche aggiornati. Per questo meglio controllare regolarmente (e non sempre si riceve una notifica automatica) se sono disponibili nuovi aggiornamenti conteneti patch di sicurezza per i vari dispositivi connessi. Così facendo la sicurezza è sempre elevata.

La scelta delle password

Oltre a modificarle al primo accesso togliendo quelle di fabbrica e a cambiarle regolarmente, è fondamentale scegliere password univoche e sicure. Questo significa un maggior numero di password da ricordare, ma anche un maggior livello di sicurezza della casa smart.

Per nostra fortuna al giorno d’oggi esistono moltissimi password manager che fanno il lavoro sporco per noi, chiedendoci di ricordae solamente una password per accedere alla “cassaforte” contenente tutte le credenziali.

Connessione pubblica

Non tutti i dispositivi lo permettono, ma quando è possibile perché non impostare una connessione privata rispetto a quella pubblica? Può essere utile nascondere la vostra rete dagli occhi del grande pubblico, in modo da dare un’ulteriore sicurezza ai vostri dispositivi.

Riavvia regolarmente il router

Molto spesso non ci pensiamo, ma un riavvio del router permette di superare tante criticità nelle quali gli hacker potrebbero trovare le condizioni ideali per intrufolarsi nella nostra rete domestica. Il motivo? Se sono passati diversi mesi dall’avvio del dispositivo, questo potrebbe trovarsi in uno stato che gli sviluppatori non hanno avuto modo di testare, esponendosi ad attacchi che è difficile correggere. Inoltre qualora il router sia stato compromesso potrebbe darsi che al riavvio del dispositivo non ci sia modo di “ricaricare” le porzioni di codice malevole.

Nome e firmware del router

Oltre a quanto appena detto, è utile modificare il nome del router, eliminando quello predefinito. Allo stesso tempo è doveroso verificare la presenza di firmware aggiornati e installarli; questo garantisce un aumento importante dei livelli di sicurezza. In moltissimi modelli è presente un’opzione per attivare gli aggiornamenti automatici del firmware: il nostro consiglio è quello di attivare questa funzione, in modo da non correre mai rischi.

Telecamere di sicurezza

Nella scelta delle telecamere di sicurezza meglio andare sul sicuro affidandosi a modelli di qualità. Questi modelli sono più stabili e affidabili e prevedono l’autenticazione a due fattori, impedendo l’accesso a degli estranei. Siamo sicuri che, come noi, siete dell’idea che risparmiare 50 euro a discapito della nostra privacy non sia affatto un ottimo affare.

Non perderti le nostre guide all'acquisto, seguici su Telegram: t.me/casahitech
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiDomotica

Migliori telecamere IP WiFi da esterno per la casa e l'ufficio

DomoticaSicurezza

5 consigli per rendere Alexa più sicura

Consigli per gli acquistiConsigli per gli acquistiConsigli per gli acquistiConsigli per gli acquistiDomoticaElettrodomesticiIntrattenimentoSalute e Benessere

Regali di Natale 2020: i migliori dispositivi per la casa

Consigli per gli acquistiDispositivi smartDomotica

Le migliori alternative a Google Home