Dispositivi smartDomoticaGuide e How-To

Come creare skill di Alexa senza linguaggi di programmazione

Alexa

Quando si parla di Alexa Skills, si è solitamente portati a pensare a qualche programmatore che costruisce programmi ben lontani dalle possibilità dei comuni mortali. Insomma, si pensa che per creare le Skill di Alexa occorra progettare ed eseguire un processo di sviluppo molto complicato. Ma è davvero così?

Diciamo che la verità sta nel mezzo. Per la maggior parte del processo, tutte le difficoltà immaginate rimangono vere. Ma, fortunatamente, al giorno d’oggi è diventato molto più facile creare le proprie Skill per Alexa e, in fondo, la parte più difficile è quella di farsi venire una buona idea.

Ma andiamo con ordine.

Perché è importante saper creare Skill di Alexa?

Dalla sua introduzione nel 2014, le Skill di Alexa sono cresciute costantemente in tutto il mondo, tanto che ad oggi sono decine di migliaia le nuove Skill che fanno la loro comparsa ogni anno.

In buona parte, il merito di questo boom è attribuibile alla crescente popolarità dei dispositivi Amazon Echo in molte parti del Pianeta, ma non solo. Ma perché potresti avere una qualche utilità nell’apprendere come creare la tua personale Skill di Alexa?

Per uso personale

Per coloro che creano una skill Alexa per uso personale, probabilmente sapere come creare una nuova Skill non farà una notevole differenza. Tuttavia, per gli appassionati di tecnologia vocale e gli utenti avanzati dei dispositivi Echo, questa può essere una grande opportunità per approfondire la loro conoscenza e l’interazione con tali smart device. In questo modo, infatti, è possibile espandere i casi d’uso che i dispositivi abilitati ad Alexa hanno da offrire, e renderli ancora più utili e versatili. Inoltre, è possibile personalizzare completamente la propria esperienza con Alexa e renderla più personalizzata.

alexa

Per utilizzi professionalu

Per quanto riguarda gli aspetti professionali, il mercato delle skill di Alexa può ancora essere considerato “nuovo” e non completamente esplorato. Ciò significa che ci sono abbondanti vantaggi nell’occupare le posizioni in questo settore, entrando prima della concorrenza. In questo modo potrai attirare nuovi clienti prima della concorrenza, catturando la loro attenzione.

Inoltre, le skill di Alexa sono un ottimo modo per avviare una conversazione con gli utenti. Man mano che interagiscono con domande, informazioni e richieste, la conversazione non potrà che sfociare naturalmente in una proposta di relazione professionale, soprattutto se la tua proposta potrebbe essere in grado di soddisfare quella del tuo interlocutore.

Amazon Skill, come tutto è iniziato

Se ti stai domandando quando sia iniziato il fenomeno delle skill di Amazon, la data è sicuramente quella del mese di novembre del 2014, quando Amazon ha lanciato la sua serie di dispositivi Amazon Echo, smart speaker abilitati ad Alexa.

Dunque, anche se i neofiti fanno molta confusione in tal senso, gli smart speaker non erano essi stessi Alexa, ma erano sicuramente il miglior canale per ricevere le richieste vocali, inviarle ai server di Amazon (dove viene fatto il duro lavoro di elaborazione) e ottenere la risposta o l’azione richiesta.

Nella prima fase si era iniziato con quasi 100 funzioni per le quali Alexa era in grado di eseguire la richiesta. Tuttavia, Amazon Alexa oggi ha più di 120.000 abilità disponibili e, in fondo, sono questi numeri a far comprendere molto bene quanto sia stato complesso lo sforzo compiuto dalla società di Jeff Bezos per mettere a disposizione dei propri utenti un ecosistema sempre più coerente e completo.

Tutto questo è stato reso possibile soprattutto a partire dalla metà del 2015, quando Amazon ha rilasciato una piattaforma dedicata che avrebbe permesso ad ogni sviluppatore interessato di creare Alexa Skills: l’Alexa Skills Kit.

Come Amazon ha permesso a tutti di creare nuove skill

Poiché gli sviluppatori non erano gli unici con il desiderio di costruire Alexa Skills, usarle e pubblicarle, Amazon ha poi lanciato Alexa Skill Blueprints, un modo ancora più semplice per i non sviluppatori di creare skill di Alexa in modo immediato, ottenere l’abilitazione e, infine, utilizzare queste nuove funzionalità.

Per rendere ancora più appetibile il tutto, Amazon ha poi ben pensato di creare un’intera serie di tutorial su come usarli, aprendo così le porte a un lavoro diffuso e ricchissimo di potenzialità.

Nel loro sforzo di raccogliere più sviluppatori e lavorare per creare più abilità, Amazon lo ha reso più poi sposato il progetto della console di Amazon Web Services (AWS) e di Alexa Developer Portal, attraverso cui creare percorsi ancora più agevolati verso le skill.

Come creare Skill di Alexa senza codice e conoscenze tecniche?

Come abbiamo visto, che si tratti di un individuo singolo o di un’azienda, può essere utile cercare di creare una Skill di Alexa per le proprie esigenze o per quelle dei destinatari della Skill. Ecco dunque che nascono nuove opportunità che possono essere soddisfatte in vario modo, soprattutto ora che per poter creare le Skill non vi è necessità di conoscere codici o avere conoscenze tecniche avanzate.

Ma come è possibile?

Nel caso in cui tu voglia creare delle skill di Alexa per i tuoi usi personali o per un gruppo di amici o colleghi, la soluzione più semplice è quella di utilizzare l’Alexa Skill Kit e Skill Blueprints.

Dunque, vai su blueprints.amazon.com e fai login con il tuo account Amazon. Se non ne hai uno, è questo il momento giusto per attivarlo (è gratis).

Quindi, devi scegliere il tipo di skill di Alexa che vuoi creare: questa scelta ti permetterà di individuare il template più adatto all’uso della funzionalità. Per esempio, potresti scegliere di creare skill per la casa o per il tempo libero, per alcuni eventi o per i bambini, per gli affari o per i giochi, e così via.

Una volta individuata la categoria, seleziona l’opzione di realizzazione della tua skill e inizia a riempire i campi. Nella compilazione di tutti i contenuti, potrebbe esserti richiesto di aggiungere un’immagine per lo sfondo, che è quella che il dispositivo Echo finirà con il mostrare. È anche importante soffermarsi sulla scelta del nome, considerato che dovrai individuare una denominazione che possa soddisfare sia la capacità di facile memorizzazione che quella di immediata informazione su ciò che la tua skill si propone di fare.

In linea di massima, il nome dovrebbe essere corto (due o tre parole), unico (differente dalle altre skill), facile da ricordare.

Terminato ogni step, non dovrai far altro che utilizzare la skill e condividerla con tutti i tuoi contatti!

Come creare una skill di Alexa professionale

Naturalmente, le cose cambiano se invece di creare una skill di Alexa per uso puramente personale, hai intenzione di farlo per scopi professionali.

In questo caso, infatti, non puoi certamente sottovalutare il fatto che lo sviluppo di skill di successo finirà con il generare qualcosa che i clienti useranno ogni giorno. E, dunque, che hai molte più responsabilità dinanzi agli utilizzatori finali della funzionalità che stai creando.

Insomma, non vogliamo spaventarti ma… creare una buona esperienza di utilizzo per ogni utente può essere difficile, soprattutto nel momento in cui la skill finirà con il rappresentare il tuo marchio.

Tuttavia, c’è sempre una buona notizia, anche davanti all’elemento più scoraggiante. E, in queste righe, vogliamo condividere alcune pratiche che puoi seguire per raggiungere i tuoi obiettivi.

Leggi anche: Come creare una lista di cose da fare con Amazon Alexa

Pensa sempre ai benefici

Quando crei una skill di Alexa, assicurati che offra un chiaro beneficio. Insomma, quando scegli il modo giusto per sviluppare la tua esperienza vocale, inizia dal motivo per cui hai bisogno di essa e per quali compiti aiuterà te o i tuoi clienti.

Quindi, pensa alle capacità che la tua skill offrirà. Considera i problemi che potrebbe risolvere, e quale valore fornirà loro. Una volta che crei la skill, preoccupati di revisionarla periodicamente, procedendo ad aggiornarla con nuovi contenuti in maniera regolare: così facendo avrai l’opportunità di renderla sempre più in linea con la necessità di soddisfare le esigenze dei tuoi clienti che, evidentemente, potrebbero cambiare nel corso dei mesi e degli anni, spesso anche in misura improvvisa e imprevedibile.

Così facendo, naturalmente, dovrai anche pensare al bisogno di sottoporre la tua skill a periodici test: domanda a qualche team di esperti, o direttamente a un gruppo di clienti, di partecipare a queste prove, ottenendo così degli utili feedback tecnici ed esperenziali.

A cosa devi pensare dopo aver creato la skill di Alexa

Nella maggior parte dei casi, pubblicare una skill di Alexa che hai appena creato è solo l’inizio di un lungo percorso che ti permetterà di ottenere ancora maggiori soddisfazioni.

Pensa, per esempio, alla possibilità di aggiungere ulteriori funzionalità con il passare dei mesi, o migliorare alcuni aspetti che potrebbero rendere indimenticabile l’esperienza dei tuoi utenti. Oppure, potresti limitarti a condividere l’app con sempre più persone, familiari, amici e colleghi, per incrementare la popolarità e l’utilità della stessa.

Naturalmente, un discorso a parte è legato al fatto che tu abbia invece sviluppato la skill non per piacere personale, bensì per un aspetto professionale.

In questo caso vorrai probabilmente puntare alla costante crescita della base utenti della tua skill, migliorando costantemente la tua brand awareness. Dovrai anche monitorare con attenzione quali sono le prestazioni della skill e quali sono i problemi che stanno emergendo tra gli utilizzatori, correndo ai ripari con il lancio di nuove features e investendo nel marketing per assicurarti l’audience più ampia, in linea con i tuoi obiettivi.

Insomma, dovresti già aver compreso che diventa fondamentale curare l’analisi dei dati: senza dati a disposizione, il tuo business con le skill di Alexa non avrà mai una direzione coerente e strategica, e finirai con il navigare a vista senza comprendere cosa fare per portare la skill su un livello qualitativo e di performance successivo.

Per far ciò, fortunatamente, Alexa viene in tuo soccorso permettendoti l’accesso al proprio servizio di Analytics, che ti fornirà una chiara panoramica di quali sono le performance della skill e quanto i clienti sono effettivamente soddisfatti o no di questa funzionalità. Potrai dunque monitorare quante persone la usano, per quanto tempo, quali sono le informazioni più importanti per loro e molto altro ancora.

Leggi anche: Come eliminare le registrazioni su Alexa con la voce

Conclusioni

Come abbiamo visto nelle righe che precedono, realizzare una skill di Alexa non è affatto difficile, soprattutto se ti aiuterai con l’utilizzo di apposite piattaforme come Ipervox, create appositamente per renderti la vita un po’ più facile nel momento in cui intendi raggiungere questo obiettivo.

Sul sito di piattaforme come Ipervox potrai trovare anche dei tutorial e dei video dimostrativi, e una sezione FAQ che ti aiuterà a realizzare in modo ancora più rapido e diretto la tua prima skill. È anche disponibile un corso gratuito che ti permetterà di capire come funziona la piattaforma e quali sono tutte le sue funzionalità più avanzate.

Se invece non dovessi trovarti bene con Ipervox, ci sono tante altre app che hanno più o meno le stesse funzioni, e che ti consentiranno di ottenere tutti i risultati che intendi conseguire dalle skill di Alexa.

Ricorda naturalmente che il punto di partenza di qualsiasi progetto di creazione di nuove skill di Alexa non può che essere quello di focalizzare la tua attenzione sul bisogno che vuoi soddisfare. Partendo con questo approccio, tutto risulterà più semplice!

Potrebbero interessarti
DomoticaGuide e How-ToSicurezza

Puoi spegnere le telecamere di sicurezza quando sei a casa?

Consigli per gli acquistiDomotica

Qual è il vero costo di una smart home basata su Amazon Alexa?

Dispositivi smartDomoticaGuide e How-To

I posti peggiori in cui mettere uno smart speaker

Dispositivi smartDomotica

Sette funzioni di Alexa poco conosciute