IntrattenimentoVideo

4 ragioni per cui non dovresti comprare una smart TV

Smart TV

Se fino a pochissimi anni fa le smart TV erano un lusso, oggi sono dispositivi piuttosto diffusi nelle nostre case. I prezzi che sono scesi considerevolmente e i produttori hanno inondato il mercatodi prodotti dalle svariate dimensioni e specifiche tecniche (basta dare uno sguardo a un qualunque negozio di elettronica), favorendo la loro diffusione in Italia e all’estero. Se i vantaggi legati a una smart TV sono ormai ben noti ed esaltati da quais tutti, oggi vogliamo andare controcorrente e individuare i motivi per cui non dovresti comprare prodotti di questo tipo.

Cos’è una Smart TV?

Facciamo un breve ripasso:  le Smart TV sono televisori dotati di tecnologia che permette loro di connettersi direttamente a Internet. Ciò avviene senza utilizzare un dispositivo terzo, come ad esempio Roku, Amazon Firestick o una console di gioco, ma tramite l’apposita scheda WiFi o la porta Ethernet eventualmente presente.

Poiché le smart TV sono connesse alla rete, di solito ti permettono di scaricare app proprio come faresti sul tuo telefono. La maggior parte delle piattaforme di questo tipo ha software per accedere ai principali servizi di streaming come Netflix e YouTube e non solo. Puoi anche usarle per navigare sul Web, accedere ad altre periferiche collegate alla tua rete domestica e usufruire di altre funzioni multimediali, a seconda del modello di televisore che hai scelto.

Avere la tua TV collegata ad Internet è sicuramente utile e i prezzi convenienti hanno reso molto popolare questa soluzione. Secondo noi, però, le TV “non intelligenti” possano ancora essere utili in determinati contesti. Esaminiamo dunque alcuni svantaggi legati all’utilizzo delle smart TV.smart tv

I motivi per non acquistare una Smart TV

Rischi per sicurezza e privacy

Quando si considera l’acquisto di qualsiasi prodotto “intelligente”, ovvero qualsiasi dispositivo in grado di connettersi a Internet, la sicurezza dovrebbe sempre essere una delle principali preoccupazioni. Ogni dispositivo predisposto alla connessione può costituire un problema in tal senso.

A quanto pare, le smart TV sono uno degli ambiti più a rischio. Mettono a rischio la tua privacy e sicurezza in diversi modi e, ad avvertire rispetto a tali pericoli la popolazione, è stata persino l’FBI. Quasi tutte le smart TV utilizzano il riconoscimento automatico dei contenuti (ACR) per tenere traccia di ciò che stai guardando, usando queste informazioni per mostrarti annunci più pertinenti.

Sebbene tu possa spesso limitare la raccolta di questi dati, di solito è difficile trovare le opzioni adatte e, anche nel caso, bloccare del tutto la loro diffusione. Vuoi davvero condividere tutto ciò che guardi con il produttore della tua TV? Se questo, per te non è un problema, devi anche tenere conto delle potenziali intromissioni di hacker ed elementi simili.

Questo rischio è dato anche dalla mancanza di aggiornamenti di questi prodotti. Se hai una TV che non riceve più aggiornamenti da mesi e mesi potrebbe essere un punto vulnerabile della tua rete. Infine, alcune smart TV hanno telecamere integrate e la maggior parte ha un microfono. I già citati hacker potrebbero sfruttare le vulnerabilità di sicurezza di cui sopra per spiarti attraverso la tua stessa webcam.

Non solo: talvolta si è andati anche ben oltre. Nel 2015, la CNN ha riferito che la politica sulla privacy di Samsung menzionava la trasmissione delle tue conversazioni a terzi. Dunque, tra hacker e produttori, una smart TV può costituire un grande pericolo per la tua privacy.

Altri dispositivi di streaming possono essere considerati superiori

L’attrazione principale delle smart TV è che puoi accedere a Netflix, Hulu, Spotify e servizi simili direttamente dalla tua TV. Sebbene questa possibilità sia molto comoda, non si tratta di una prerogativa di questi dispositivi. E in effetti, puoi ottenere molto di più da uno dei tanti prodotti alternativi.

Opzioni come Roku, Amazon Fire TV, Apple TV e Chromecast sono piattaforme di gran lunga migliori. Offrono interfacce meno contorte che sono più facili da navigare rispetto al sistema operativo della tua smart TV. La selezione dell’app è probabilmente più fluida di quella offerta dall’app store di una TV “intelligente”. E a seconda degli ecosistemi che già utilizzi, queste piattaforme offrono maggiore praticità e integrazione con il tuo telefono e altri dispositivi.

Ad esempio, Amazon Fire TV Stick ha un telecomando abilitato per Alexa, che ti consente di avviare i tuoi programmi preferiti senza armeggiare nei menu. Se hai molti dispositivi Apple, Apple TV semplifica la condivisione di contenuti multimediali dal tuo iPhone o iPad. Per la maggior parte delle persone, questi vantaggi sono di gran lunga migliori della sofferenza per ciò che è incluso nella tua smart TV.

In breve, i set-top box come l’Apple TV e gli streaming stick come il Chromecast fanno tutto ciò che la tua smart TV può fare, ma meglio. Sono economici e molto più flessibili. E poiché puoi aggiungerli a qualsiasi TV, il tuo televisore rimane un semplice display mentre il dispositivo gestisce i contenuti di cui usufruisci. Sebbene una smart TV possa diventare obsoleta dopo alcuni anni, puoi facilmente sostituire il tuo dispositivo di streaming o installarlo su una nuova TV.

Le Smart TV hanno interfacce non sempre efficienti

La denominazione “smart” richiede un’interfaccia adeguata. Smartphone e computer sono fantastici perché entrambi supportano due importanti metodi di input: digitazione e puntamento. Le smart TV sono terribili con entrambe le modalità e questo può portare a molta frustrazione un utente standard. Quando vuoi sederti e guardare qualcosa su una smart TV? Forse ti aspetta più lavoro di quanto potresti pensare in un primo momento.

Un esempio importante è quando vuoi cercare un particolare programma TV o film su un servizio di streaming. Con un telecomando TV, con molti dispositivi, si tratta di una decina di pressioni di tasti. Alcuni prodotti si salvano grazie all’integrazione dei principali assistenti vocali attualmente sul mercato (a messo che tu abbia proprio quello compatibile con la TV in uso).

Sia in ottica assistenti vocali che telecomandi, i dispositivi per lo streaming sono spesso superiori. Alcuni di loro hanno anche app per il controllo remoto della TV che risultano in grado di supportare la digitazione delle ricerche su smartphone o tablet.

E questo è solo un problema. Molte smart TV presentano un’esperienza utente pessima, dovuta a interfacce scadenti che richiedono molte pressioni di pulsanti per arrivare ovunque e “nascondono” impostazioni importanti che dovresti avere sempre a portata di dito.

Internet Smart TV

Prestazioni spesso inaffidabili

Le app per la gestione delle smart TV sono, di solito, piuttosto apprezzabili. Nonostante ciò sono quasi sempre inferiori a quelle disponibili sul telefono o sul computer. Oltre ai problemi di interfaccia discussi in precedenza, un altro problema è che le smart TV non hanno la stessa potenza di elaborazione degli altri dispositivi.

Sia le scarse prestazioni che l’abbandono da parte degli sviluppatori di app sono problemi comuni in questo contesto. La maggior parte degli utenti di smart TV riscontrano un ritardo di input quando premono i pulsanti, con dispositivi che si bloccano e si arrestano in modo anomalo. In alcuni casi, quando si effettuano lavori dispendiosi in termini di risorse, questa diventa una vera e propria abitudine per chi adotta questi dispositivi.

Anche le app stesse possono essere limitate sulle funzionalità. Ad esempio, l’app YouTube per TV ha ottenuto la possibilità di modificare la velocità di riproduzione solo nel 2021, funzione disponibile da anni sia su desktop che su dispositivi mobili. A dirla tutta poi, l’accelerazione non funziona nemmeno correttamente: se acceleri il video, silenzia l’audio. Un bug non da poco.

Vale la pena di acquistare una smart TV?

Giunti a questo punto, probabilmente ti stai facendo questa domanda più che lecita. In realtà, le smart TV hanno molti vantaggi, quindi dovresti comunque valutare un eventuale acquisto. Tuttavia, è importante che tu sappia che questi prodotti possono avere dei grandi limiti.

I problemi di sicurezza e privacy sono alcuni dei maggiori inconvenienti, ma anche interfacce poco fruibili e problemi tecnici sono ostacoli per qualunque utente. Va poi detto che, al giorno d’oggi, non è facile trovare un televisore “classico” di qualità. I modelli più moderni e curati, sotto diversi punti di vista, vanno a limitare alcuni problemi legati a questi prodotti.

Sotto questo punto di vista ti consigliamo di dare uno sguardo al nostro articolo dedicato alle migliori TV ad alta definizione attualmente sul mercato.

Fonte: Makeuseof.com

Potrebbero interessarti
IntrattenimentoTempo liberoVideo

Come ripristinare le impostazioni di fabbrica di un dispositivo Roku

IntrattenimentoVideo

Cos'è la gamma di colori gamut?

AudioGuide e How-ToIntrattenimento

Come utilizzare HomePod e HomePod mini con Apple Music

Dispositivi smartVideo

Amazon Echo Show 10 vs. Echo Show 15: qual è il migliore?