Come realizzare una perfetta cablatura ethernet

Di Marco
Generico Ethernet
Seguici su Google News

Il Wi-Fi ha portato una serie di innegabili vantaggi: l'accesso wireless con alta velocità a Internet è un passo avanti tecnologico incredibile e ci sono ormai molte situazioni in cui non ha alcun senso utilizzare una connessione cablata. D'altro canto, solo fino a pochi anni fa, per poter effettuare una telefonata era necessario affidarsi a un dispositivo collegato con un filo al muro.

La tecnologia nota come Ethernet, però, compie proprio in questo periodo i suoi 50 anni e, a dispetto del tempo, rappresenta ancora uno standard apprezzabile. Una connessione cablata resta ancora più stabile del Wi-Fi, è quasi sempre più veloce e ha una latenza molto inferiore.

È semplicemente meglio inviare un segnale attraverso una serie di fili di rame piuttosto che trasformare lo stesso in onde radio per farlo passare attraverso muri, mobili, elettrodomestici, persone e altre barriere fisiche.

Proprio per questi motivi, dovresti cablare tutti i dispositivi che puoi, in particolare computer, console di gioco, TV, ma anche i server domestici e piattaforme per l'archiviazione file o simili. In molti casi, un lavoro accurato di cablaggio, può anche aiutarti a evitare sistemi come reti mesh o extender Wi-Fi.

cavi ethernet

Cablatura ethernet per la tua casa: perché?

Dunque, analizziamo più nello specifico perché una cablatura ethernet per la tua casa può essere così utile.

Una soluzione del genere, per esempio, ti permette di posizionare il router Wi-Fi con maggiore libertà. Senza un cablaggio, con molta probabilità sarai costretto a posizionare tale dispositivo lungo un muro esterno (molto dipende dal cablaggio effettuato dall'ISP).

L'esecuzione di una connessione cablata tra il tuo modem/gateway ISP e il tuo router ti consente di posizionare la fonte del Wi-Fi nel luogo più centrale, dunque il migliore possibile, rispetto all'abitazione.

Come già accennato in precedenza poi, c'è la questione rete mesh. La ragione per cui i kit di rete mesh sono diventati popolari è che ti offrono una connessione Wi-Fi decente senza fili, anche se esiste un grosso dubbio a riguardo.

I kit di rete mesh come Eero, Nest Pro e Orbi utilizzano il Wi-Fi per comunicare tra il router e i nodi satellite, nonché con i dispositivi client. Di solito dedicano una banda Wi-Fi al backhaul (ovvero al carico di ritorno), la comunicazione tra i nodi mesh, e a una o più bande per i dispositivi. Ma ogni nodo deve essere abbastanza vicino al successivo per avere una buona ricezione e hai molti più segnali Wi-Fi, il che può causare problemi.

La sostituzione anche di un solo backhaul dal router principale a un nodo satellitare con una connessione cablata, se il tuo sistema mesh lo supporta, migliora notevolmente la connessione, soprattutto per i dispositivi più lontani dal router principale. Puoi posizionare i tuoi punti di accesso Wi-Fi più distanti l'uno dall'altro, avere una migliore comunicazione tra di loro e utilizzarne meno.

Alcune case e condomini, in particolare quelli costruiti o ristrutturati nell'ultimo decennio, hanno la fortuna di avere già cablaggi Ethernet nei muri: alcuni sono coinvolti solo marginalmente in tal senso, altri in quasi tutte le stanze. Se questa è un'opzione per te e non ne stai già approfittando, non hai bisogno di molto per intraprendere questa via oltre a uno switch di rete e alcuni cavi per collegare i dispositivi del caso alle prese a muro. Ma se fai parte delle persone che non hanno Ethernet nei muri, questo cambiamento non è banale o economico, oltre al fatto che potrebbe costarti svariati buchi nel muro.

Fortunatamente, ci sono molte alternative: puoi acquistare un cavo Ethernet molto lungo, utilizzando il cablaggio coassiale esistente e, oppure optare per la rete powerline.

cavi ethernet

L'opzione più economica: procurati un cavo molto lungo

Ecco il discorso più semplice: procurati un cavo Ethernet molto lungo. Un cavo di venti metri di un produttore rispettabile costa una ventina di euro.

Con questa soluzione puoi collegare praticamente qualunque dispositivo alla rete, anche in una casa alquanto ampia. Con tutta probabilità, per esempio, una cablatura ethernet di questo tipo ti permetterà  di mettere il router Wi-Fi al centro della casa. Forse ti consentirà anche di cablare il tuo PC da gaming ed evitare fastidiosi fenomeni di lag durante le partite multiplayer. Potresti anche utilizzare il backhaul cablato per uno dei tuoi nodi di rete mesh.

Se sei soddisfatto delle prestazioni ma non dell'estetica di avere un cavo Ethernet da trenta metri in giro per casa? fai il possibile per abbellirlo un po'. Infilalo sotto i battiscopa o il bordo del tappeto, se puoi, oppure usa una canalina per cavi staccabile. È elegante? Non proprio... però funziona.

L'opzione migliore? Utilizzare il cablaggio del cavo

La maggior parte delle case più vecchie ha il coassiale in almeno una stanza o due, grazie a generazioni di TV satellitare o via cavo e installazioni Internet cablate. Se la tua casa o appartamento è stato costruito negli anni '90 o successivamente, potresti persino avere dei cavi coassiali preinstallati nella maggior parte delle stanze. Se disponi di un cablaggio esistente, puoi utilizzare gli adattatori MoCA (che è Multimedia over Coax Alliance) per convertire Ethernet in coassiale e viceversa. A seconda della tua configurazione esatta, potrebbe non essere l'opzione più semplice o economica, ma in fin dei conti risulta buona come Ethernet a muro.

La versione attuale, MoCA 2.5, può supportare velocità di trasferimento fino a 2,5 Gbps. Una configurazione MoCA di base richiede un adattatore a ciascuna estremità: dovresti cercare adattatori MoCA 2.5 con porte Ethernet da 2,5 GbE. Le connessioni Internet della maggior parte delle persone non sono ancora così veloci, ma le porte da 2,5 GbE stanno diventando più comuni sui dispositivi desktop e di rete e non c'è motivo di creare dei potenziali problemi per il futuro lavorando con adattatori MoCA dotati di porte da 1 Gbps quando le opzioni da 2,5 GbE non lo sono molto più costoso.

Per iniziare con MoCA, è necessaria una porta coassiale vicino al router. Procurati un adattatore MoCA e collegalo a una delle porte LAN del tuo router con un cavo Ethernet. Collegare il lato coassiale alla porta coassiale più vicina. L'altro adattatore si collega alla porta nel muro a destinazione; quindi, puoi collegare l'estremità Ethernet al tuo dispositivo o uno switch di rete per cablare più dispositivi. Puoi utilizzare più adattatori endpoint con un adattatore lato router e, se il tuo dispositivo dispone di una porta coassiale,

Ovviamente, ciò presuppone una connessione via cavo diretta tra l'estremità del router e l'estremità del dispositivo, che non è affatto così scontata. Devi anche assicurarti che non ci siano troppi splitter nel percorso, visto che questi possono ridurre la potenza del segnale. e se stai usando anche cavi coassiali per la tua TV o connessione Internet in entrata, avrai bisogno di un filtro PoE, che assicura che la rete MoCA non interferisca con altri segnali nella tua rete.

Un'opzione da non sottovalutare: la rete powerline

La rete Powerline consente di utilizzare il cablaggio elettrico esistente per estendere la rete. Ha molto senso in teoria, visto che la maggior parte delle persone ha prese elettriche in ogni stanza della casa.

In pratica, però, le sue prestazioni dipendono molto dall'età del cablaggio e da come ciascuna presa è collegata al quadro elettrico. Secondo alcuni esperti del settore,  utilizzando un kit di rete powerline AV2000 è possibile ottenere da 700 a 1000 Mbps (su una rete Gigabit) in alcune stanze e da 300 a 500 Mbps in altre. È meglio di quanto otterrai con molti router Wi-Fi, anche se non meglio di un sistema MoCA o di un cavo Ethernet diretto.

Fonte: TheVerge.com

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte
Argomenti:

Chi siamo?

CasaHiTech è il luogo in cui troverai notizie, approfondimenti e guide riguardanti l’uso della tecnologia nelle abitazioni.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2023 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram