Guide e How-ToSalute e Benessere

Come rendere la tua casa ideale per lo smart working

Smart work

La crisi pandemica ha condizionato la nostra vita sono svariati punti di vista. Il settore lavorativo, con la graduale introduzione di soluzioni come lo smart working, è uno degli ambiti che si è trasformato maggiormente negli ultimi mesi.

Anche se l’idea di lavorare senza muoversi da casa può aver entusiasmato i pendolari, con il passare del tempo in molti si sono dovuti ricredere. Ritrovarsi a lavorare dal proprio salotto, di fatto, può non essere l’esperienza più piacevole del mondo. C’è chi lo trova scomodo, chi poco produttivo e, per alcuni, può anche essere deprimente.

Per rendere l’ambiente domestico più adatto al lavoro, esistono alcune piccole precauzioni che, sull’arco dei 12 mesi, possono rendere lo smart working molto più piacevole di quanto ci si possa aspettare.

smart working

Smart working e scrivania

Scrivania e sedia devono essere comode ed ergonomiche. Si tratta di un consiglio piuttosto generico ma che, per sua stessa natura deve essere vaga. Ognuno infatti, con la sua altezza, corporatura e necessità, può trovare comodo ciò che altri considerano alla stregua di una tortura medioevale.

Una scrivania, per esempio, andrebbe sempre prima provata. Acquistare a scatola chiusa un elemento d’arredamento di questo tipo, potrebbe dunque rivelarsi un errore. Esistono alcune installazioni di questo tipo che permettono anche di lavorare in piedi. Per molti, alternare la sedia al lavoro in piedi, può essere un toccasana a livello di schiena.

E i cassetti? Per alcuni sono qualcosa di superfluo, mentre altri non possono farne a meno. Anche in questo senso, i gusti e le necessità personali la fanno da padrone. Ancora più importante delle scrivania è senza ombra di dubbio la sedia.

Avrai bisogno di qualcosa di ergonomico e con supporto lombare regolabile, soprattutto se lavori molte ore al giorno. Lavorare piegati può essere dannoso per spalle, schiena e collo. Le sedie possono costare parecchio ma, sul medio-lungo periodo, il tuo fisico ti ringrazierà per questo. In caso di budget limitato, puoi sempre cercare un compromesso. In questo senso, il modello qui riportato, garantisce un buon prezzo rispetto alla sua comodità.

Va poi considerato ciò che è sopra la scrivania. A seconda della mansione svolta, è possibile aggiungere più di uno schermo. Questa soluzione favorisce il multitasking, rendendo il lavoro più leggero.

Eventualmente, puoi anche dotare la tua piattaforma di lavoro con un supporto per il monitor. Questo infatti va tarato in distanza e altezza in base alle tue necessità. Esistono braccia da attaccare al muro o semplici rialzi. In molti casi, un semplice supporto di pochi centimetri può cambiare totalmente la tua esperienza di lavoro.

Gestione delle luci

Esistono sono molti studi diversi che approfondiscono come diverse sfumature di luce possono influenzare la nostra mente e il nostro corpo.

Gli ambiti influenzati spaziano dalla qualità del sonno, all’umore fino alla produttività sul lavoro. Il consiglio è di sistemare l’ufficio vicino a una grande finestra che abbia una luce decente, anche se non è sempre possibile. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di utilizzare una serie di luci che cambiano colore.

Riguardo Philips Hue, abbiamo già ampiamente parlato in passato. Queste luci smart permettono di gestire temperatura e colore della luce, potendosi adattare facilmente al momento del giorno e ai gusti personali.

Piante e animali

Può sembrare strano, ma circondarti di esseri viventi puoi rendere la tua casa più naturale e meno simile a una prigione.

Avere anche solo delle piante d’appartamento possono già segnare una piccola svolta sotto questo punto di vista. Consiglierei di metterle vicino alla scrivania, ma anche abbastanza vicino a una finestra in modo che ricevano molta luce. Chi ha voglia, tempo e possibilità di adottare un animale domestico, da un piccolo roditore fino a un gatto o un cane, può sicuramente migliorare non solo il proprio lavoro ma anche tutta la sua vita.

Va però ricordato che, rispetto a una pianta, si tratta di un impegno e una responsabilità molto più grande.

Prenditi cura del tuo corpo

L’eliminazione del tuo vecchio viaggio da casa a lavoro potrebbe effettivamente avere degli impatti negativi sul tuo corpo.

Soprattutto se dovevi per forza camminare un po’ per recarti in ufficio, con lo smart working hai praticamente azzerato questo tipo di esercizio. Ciò favorisce pigrizia e sedentarietà, due nemici con i quali molti smart worker devono fare inevitabilmente i conti. Non c’è bisogno di andare per forza in palestra, basta un semplice tappetino fitness e cercare qualche allenamenti basico su YouTube.

Se poi hai problemi con muscoli indolenziti o altri problemi simili, puoi anche scegliere di acquistare un massaggiatore. In questo modo puoi agire su collo e spalle, parti del corpo solitamente messi a dura prova dal lavoro alla scrivania.

Snack e bevande

Questo è uno dei temi più delicati tra quelli che stiamo trattando. Se con l’ufficio tutto si limitava alla pausa caffè, oggi il frigorifero è lì, giusto a due passi dal tuo posto di lavoro.

In questo senso, lo smart work può essere un vero e proprio pericolo per la salute. La soluzione più semplice? Riempire casa e frigo di cibi sani. Sotto questo punto di vista, la frutta è una delle migliori soluzioni possibili, in quanto si tratta di cibo sano e ricco di acqua.

Proprio l’acqua è altrettanto essenziale. Bere poco è un problema di chi lavora in ufficio come per chiunque altro. Adottando alcuni prodotti specifici però, è possibile raggiungere agevolmente i 2 litri giornalieri che dovrebbero essere lo standard per ognuno di noi.

Conclusioni

Il lavoro da casa ha comportato una serie di cambiamenti nelle nostre abitudini e ciò ha portato a moltissimi vantaggi e qualche svantaggio.Oggi, distinguere il lavoro dalla casa è difficile e ciò può causare grandi problemi a livello di produttività ma anche di sanità mentale. Sapersi dare dei limiti e delle regole, può essere essenziale per la salute psicofisica.

Alzarsi regolarmente, fare esercizio fisico e darsi dei “piccoli premi” al termine del lavoro è dunque utile per mantenersi produttivi e non trasformare la propria casa-ufficio in una vera e propria prigione.

Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiSalute e Benessere

5 Migliori alternative al phon Dyson Supersonic

Consigli per gli acquistiGuide e How-ToSalute e Benessere

Come risparmiare sul riscaldamento in inverno: piccoli consigli pratici

Guide e How-ToSalute e Benessere

Come organizzare la raccolta differenziata dentro la propria abitazione

Consigli per gli acquistiGuide e How-ToSalute e Benessere

Come avere una casa a basso consumo energetico