3 motivi per cui il nuovo HomePod ha deluso le aspettative

Di Marco
Nuovo HomePod
Seguici su Google News

Apple ha annunciato il primo HomePod in occasione del Worldwide Developers Conference 2017. Lo smart speaker in questione, che prometteva un suono ad alta fedeltà, doveva essere lanciato sul mercato nel corso dell'anno successivo all'evento. Il suo prezzo iniziale era in origine di 349 dollari anche se, in un secondo momento, Apple ha deciso di abbassarlo drasticamente fino a 299 dollari.

Se questo segnale sarebbe preoccupante per qualunque azienda, lo è ancora di più per un colosso che sa di certo come muoversi al meglio a livello di marketing. In effetti, però, HomePod ha avuto vendite a dir poco scarse, tanto che nel 2021 la stessa Apple ha poi deciso di terminare la produzione.

Di recente Apple ha rilasciato un nuovo HomePod ma, anche in questo caso, molti utenti hanno grandi dubbi a riguardo. In questo articolo analizzeremo i principali 3 dubbi che hanno frenato l'entusiasmo anche dei più accaniti fan di Apple.

HomePod

Ha meno tweeter e microfoni

L'HomePod di prima generazione aveva 7 tweeter e 6 microfoni. Al contrario, il nuovo HomePod include solo 5 tweeter e 4 microfoni. Ciò non significa che funzione peggio del suo predecessore, ma ciò può darci un'idea di cosa aspettarci da questo dispositivo.

La prima generazione di HomePod aveva una qualità audio a dir poco apprezzabile. Con il passare del tempo e l'evoluzione della tecnologia, è possibile che questa riduzione non abbia influenzato la qualità sonora complessiva. Di fatto, però, per molti utenti sembra difficile che la stessa possa essere migliorata.

Il design non è cambiato

Il nuovo HomePod ha praticamente lo stesso aspetto del suo predecessore: c'è un minimo cambiamento, ma è quasi impercettibile. Tale design ha cinque anni e gli utenti tendono a preferire i cambiamenti visivi tra i modelli. Ovviamente, questo non influisce sulla qualità del prodotto, ma lo stesso vecchio aspetto non è quello che gli utenti si aspettavano.

Il design è di certo apprezzabile. È bello, elegante e si adatta alla maggior parte degli ambienti, ma Apple avrebbe potuto innovare un po' di più in questo aspetto e inventare qualcosa di diverso. In ogni caso, questo non sembra essere il motivo principale per cui le persone non sono contente del nuovo HomePod, come vedremo nel terzo e ultimo punto di questo articolo.

Lo stesso prezzo

Il motivo principale per cui Apple ha interrotto l'HomePod di prima generazione è stato il suo prezzo. Era troppo costoso rispetto alle alternative sul mercato in quel preciso momento storico. La maggior parte delle persone si aspettava che questa nuova versione fosse più economica, ma non è stato così.

Il prezzo era probabilmente l'unico aspetto che Apple doveva cambiare per il successo dell'HomePod, ma l'azienda non ha voluto intervenire sotto questo punto di vista. Non possiamo prevedere il futuro, ma guardando le scarse vendite del precedente HomePod, non sembra che questa nuova versione farà registrare una decisa inversione di tendenza.

Il nuovo HomePod sarà un fallimento o no?

Quando Apple lancia un nuovo prodotto sul mercato, è quasi sempre un successo. Tuttavia, di tanto in tanto, il colosso di Cupertino muove un passo falso. Nel settore della domotica poi, finora questo brand si è mostrato in leggera difficoltà, fatta eccezione per HomePod mini che ha comunque conquistato una certa popolarità.

Guardando le prime reazioni della comunità Apple, non sembra che questo nuovo HomePod sarà un successo strepitoso: al netto di questo, è necessario attendere qualche mese per l'inappellabile responso del mercato.

Fonte: Makeuseof.com

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte
Argomenti:

Chi siamo?

CasaHiTech è il luogo in cui troverai notizie, approfondimenti e guide riguardanti l’uso della tecnologia nelle abitazioni.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2023 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram