Dispositivi smartDomoticaGuide e How-To

Speaker Bluetooth o Smart? Differenze, pro e contro di entrambe le scelte

Meglio gli speaker Bluetooth o quelli Smart? Se fino a qualche anno fa gli altoparlanti erano esclusivamente usati per riprodurre musica, oggi la situazione è drasticamente cambiata con l’arrivo degli assistenti vocali.

Con l’intelligenza artificiale e l’accesso wireless sempre più comuni, molti speaker ora fungono anche da principale canale per comunicare con gli assistenti virtuali. In questo settore, come abbiamo già accennato, esistono due principali soluzioni possibili.

Nella tua abitazione potrebbero essere presenti altoparlanti di un tipo o dell’altro e, nonostante possano sembrare molto simili, in realtà non è così. Ma quali sono le principali differenze tra speaker Bluetooth e smart speaker? E soprattutto, quale soluzione si adatta maggiormente alle tue necessità?

smart speaker google

Gli speaker Bluetooth ai raggi X

La connettività tra i dispositivi è diventata più diffusa con l’aiuto della tecnologia Bluetooth. È una soluzione integrata in quasi tutti i dispositivi moderni, anche se non tutti sanno realmente come funziona.

Questi altoparlanti utilizzano un protocollo Bluetooth per ricevere audio digitale se associati a dispositivi abilitati. In termini semplici, il Bluetooth scambia dati su brevi distanze, trasmettendoli in modalità wireless tra dispositivi mobili e fissi. Gli altoparlanti cablati, chiaramente, utilizzano un canale più “concreto” per questo tipo di comunicazione.

La tecnologia Bluetooth può diventare piuttosto complessa, quindi conoscere tutti i dettagli ovviamente non è necessario per far funzionare un altoparlante Bluetooth wireless. Tuttavia, conoscere le loro caratteristiche e quali marchi sono maggiormente apprezzati dagli utenti può essere utile quando si cerca di decidere se è il tipo di altoparlante adatto a te.

Caratteristiche e marchi più famosi degli speaker Bluetooth

Le caratteristiche degli altoparlanti Bluetooth attuali variano a seconda del prodotto specifico e delle esigenze per i quali vengono acquistati. Diversi utenti optano per modelli portatili, interessanti in ottica di utilizzo all’esterno. Altri prediligono speaker più costosi, capaci di essere focalizzati maggiormente sulla riproduzione audio e sulla qualità del suono.

Diversi marchi famosi offrono vari modelli per soddisfare le tue esigenze specifiche, sia che tu stia utilizzando i tuoi altoparlanti Bluetooth per un sistema di intrattenimento domestico, sia nel corso di un’escursione all’aperto.

Un marchio meglio conosciuto per la sua portabilità e durata è Ultimate Ears. Il design IP67 con capacità di galleggiamento e una batteria di 13 ore li rendono ideali per l’utilizzo esterno, persino in piscina o comunque nelle immediate vicinanze.

Gli speaker Bluetooth JBL sono noti per la loro gamma di dimensioni e qualità generale del suono. I loro boombox portatili e gli altoparlanti delle dimensioni di una festa hanno una capacità di accoppiamento multiplo per creare un ambiente coinvolgente.

Proseguiamo questo percorso con un brand piuttosto noto nel settore come Bose. Gli altoparlanti di questo brand, offrono generalmente un’esperienza audio ottimale, vista la qualità elevatissima delle componenti e la cura per il design profusa dall’azienda in ogni suo singolo prodotto. In questo senso, Bose offre anche alcuni prodotti ideali in ottica home theater.

Cosa sono e come funzionano gli smart speaker

Gli altoparlanti smart utilizzano l’automazione vocale per controllare un assistente virtuale, sono diventati elementi pressoché imprescindibili di qualunque sistema domotico.

Se hai più dispositivi smart in casa, questi altoparlanti possono integrarsi perfettamente nell’ecosistema che hai creato. Ciò semplifica attività come spegnere le luci o abilitare sistemi di sicurezza.

Gli assistenti popolari e familiari includono Siri di Apple, Alexa di Amazon e Google Assistant di Google. Dopo aver configurato l’assistente vocale, l’altoparlante del dispositivo ascolta la tua voce e si accende quando lo chiami. Questo assistente virtuale attenderà quindi il tuo messaggio ed eseguirà l’attività richiesta utilizzando tecnologie come Bluetooth o Wi-Fi.

Come avrai intuito dunque, buona parte degli smart speaker e considerabile anche come speaker Bluetooth. Ciò significa che, un prodotto, racchiude le caratteristiche di entrambe le tipologie di altoparlanti.

Amazon Echo

Caratteristiche e marchi più famosi degli smart speaker

Uno smart speaker viene generalmente configurato tramite un’app mobile. Sebbene questi dispositivi siano utilizzati maggiormente attraverso comandi vocali, è comunque possibile utilizzare gli stessi attraverso uno smartphone, un po’ come se fosse un telecomando.

La selezione di un altoparlante intelligente, in base alle sue funzionalità può essere un po’ più complicata rispetto alla scelta di un semplice speaker Bluetooth. Con gli smart speaker, vorrai principalmente avere a che fare con strumenti con svariate funzioni, in molti casi ad alto tasso tecnologico.

Amazon Echo è noto per le sue diverse dimensioni e la gamma di funzioni. L’Echo Dot è un punto fermo nella sua collezione principale, mentre Echo Show 8 è dotato di un display intelligente per gli utenti che cercano un’esperienza più visiva.

Tutto un discorso a parte va fatto in ottica Apple. Lo smart speaker HomePod è di fascia alta e rappresenta il massimo per chi intende utilizzare Apple Siri. Per alcuni utenti però, potrebbe essere più consigliato affidarsi a HomePod Mini, di dimensioni (e prezzo) più contenute.

A prescindere dal prodotto scelto, tieni presente che l’utilizzo di uno smart speaker nella tua casa può comportare anche alcuni problemi sotto il punto di vista della privacy.

Cosa considerare quando si sceglie tra speaker Bluetooth e smart speaker?

Queste due tipologie di prodotti possono talvolta sovrapporsi, ma quando si sceglie quale acquistare, ecco alcune cose finali a cui pensare.

Non è necessaria alcuna app aggiuntiva per riprodurre l’audio tramite altoparlanti Bluetooth e quasi tutti i dispositivi possono connettersi alle fonti audio in maniera nativa. Possono essere montati ovunque, dalla scrivania del computer o dalla parete, al patio o persino sul casco della bici.

I migliori speaker Bluetooth offrono design interessanti e risultano spesso portatili. Proprio quest’ultima caratteristica cozza maggiormente con gli smart speaker, generalmente progettati per un’installazione fissa. Di contro, i dispositivo portatili, spesso non supportano i comandi vocali.

Per gestire gli speaker Bluetooth, è necessario intervenire manualmente o, nella migliore delle ipotesi, attraverso lo smartphone. Al contrario, gli altoparlanti smart possono offrire un’esperienza utente completamente straordinaria, che li rende fruibile attraverso semplici comandi vocali. Richiedono una connessione Internet o dati per il funzionamento del loro “computer” integrato, ma questo consente all’assistente intelligente di operare attraverso il dispositivo.

Le preoccupazioni per la privacy sono senza dubbio il più grande svantaggio di chi parla in modo intelligente, poiché questi dispositivi sono in costante ascolto, anche quando non viene pronunciato un comando. E quando disattivi l’impostazione che consente al tuo assistente di ascoltare sempre il tuo comando vocale, questo diventa un dispositivo molto meno interessante.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
Dispositivi smartDomoticaGuide e How-To

Come controllare i tuoi dispositivi Smart home con messaggi di testo

DomoticaGuide e How-To

Come trasformare l'anello luminoso Amazon Echo in una luce notturna

Dispositivi smartDomotica

Cosa significano gli anelli colorati di Alexa

Consigli per gli acquistiDispositivi smartDomotica

Le migliori smart plug compatibili con Alexa e Google Home