Climatizzazione

5 Modi per sapere se stai acquistando una casa a basso consumo energetico

Ingressi imponenti, ampie finestre e una buona esposizione sono richieste comuni quando si tratta di una nuova casa. In realtà, un acquisto di questo tipo richiede alcune attenzioni sotto il lato dell’efficienza energetica che molto spesso vengono trascurate in fase di acquisto.

Inutile sottolineare come si tratti di parametri fondamentali da considerare, visto che vivendo anni e anni in un’abitazione anche le minime ottimizzazioni possono cambiare radicalmente i costi in bolletta sul lungo periodo. A tutto ciò poi, va aggiunto anche l’aspetto ecologico, sempre più sentito in ottica vivibilità moderna.

In questo approfondimento abbiamo raccolto alcune caratteristiche che determinano se una casa è a basso consumo energetico o meno. Dunque, tienine conto quando parli con il tuo agente immobiliare, per acquistare un’abitazione che rientri pienamente in questi parametri. Se stai cercando una nuova casa, ecco alcune caratteristiche ecologiche di cui chiedere al tuo agente immobiliare.

Pannelli solari

Secondo un sondaggio di Nationwide Mortgages, quasi la metà dei millennial pensa che i pannelli solari e lo stoccaggio efficiente dell’energia ottenuta attraverso gli stessi siano caratteristiche importanti in una nuova casa. Passare al solare non è solo una buona mossa per l’ambiente, è anche un’ottima iniziativa per il tuo conto in banca.

In alcuni casi, vi sono persino aziende che pagano i proprietari di casa per sfruttare l’energia solare in eccesso ottenuta dai loro pannelli. Quando si acquista una casa con i pannelli solari già installati, ci sono alcune domande importanti da porsi:

  • Con quale formula i pannelli sono stati acquistati? Si tratta di una forma di noleggio? In caso contrario, il venditore della casa è tenuto a estinguere eventuali contratti che potrebbero non essere così convenienti per il nuovo acquirente;
  • I pannelli sono in locazione? Se il proprietario della casa è ancora in debito con un contratto di locazione con una società solare, potrebbe provare a passare il contratto a te. Ciò potrebbe aumentare il costo complessivo della casa, causando problemi anche con la tua banca;
  • I pannelli sono ancora in garanzia? Se sì, chiedi quanto dura la stessa;
  • Quanti kilowatt di elettricità producono ogni mese le unità solari? Una volta che conosci questo numero, dai un’occhiata alla tua bolletta elettrica attuale e confronta. Le unità solari soddisferanno le tue esigenze o dovrai aggiungere pannelli, eventualmente trovando altri sistemi di supporto?

Termostati intelligenti

Un’altra caratteristica ecologica che ti farà risparmiare denaro sono i termostati intelligenti. Al di là del risparmio impressionante a livello economico, se tutti utilizzassero questa modalità di controllo del riscaldamento si potrebbero abbassare considerevolmente le emissioni di gas serra.

In che modo un dispositivo così piccolo si dimostra efficace a livello ecologico? Automatizza il processo di riscaldamento e raffreddamento tramite funzionalità intelligenti come geofencing, sensori remoti e altro ancora. Molti possono anche essere controllati utilizzando un’app mobile o comandi vocali come Alexa o Assistente Google, il che li rende convenienti e rispettosi dell’ambiente.

Migliori termostati intelligenti

Scaldabagni senza serbatoio

Gli scaldabagno senza serbatoio, producono l’acqua quando ne hai bisogno, invece di mantenere l’acqua calda in un serbatoio. Come puoi immaginare, riscaldare l’acqua solo quando ne hai bisogno è molto più efficiente.

Se usi solo 150/155 litri o meno di acqua calda ogni giorno, questi dispositivi possono essere dal 24% al 34% più efficienti dal punto di vista energetico rispetto ai normali scaldabagno con serbatoi. Se usi molta acqua al giorno (300/350 litri), sono dall’8% al 14% più efficienti.

Quando acquisti una casa con uno scaldabagno senza serbatoio, assicurati di chiedere se è elettrico o a gas. Un riscaldatore elettrico può riscaldare da 7,6 a 15 litri di acqua al minuto mentre un riscaldatore a gas può riscaldare da 30 a 41 litri al minuto. A seconda delle dimensioni del tuo nucleo famigliare e dell’uso di doccia e lavatrici, una scelta può essere più o meno azzeccata.

Il problema con un riscaldatore a gas, tuttavia, è che può sprecare più energia di un’unità elettrica avendo una fiamma pilota costantemente accesa.

Legno di recupero

Il legno di recupero è materiale recuperato da vecchi edifici. Le case che incorporano questo tipo di legno salvano gli alberi e ottimizzano le spese. Il carattere del legno antico aggiunge anche una particolare qualità estetica alla casa.

Chiedi al tuo agente immobiliare di tenere d’occhio le case che utilizzano questo materiale in ambiti come:

  • Pavimentazione
  • Trattamenti per pareti
  • Trattamenti del soffitto
  • Rivestimenti per camini
  • Travi del soffitto
  • Colonne dei porticati.

legno di recupero

Sistemi di raccolta dell’acqua

Esistono due tipi di sistemi di raccolta dell’acqua ideali per chiunque desideri una casa il più verde possibile: raccolta della pioggia e raccolta delle acque grigie.

I sistemi di raccolta dell’acqua piovana possono essere semplici come barili di plastica attaccati al sistema di grondaie, o complessi come serbatoi di stoccaggio sotterranei completi di filtri per sanificare l’acqua. Il tipo di sistema di raccolta che desideri nella tua futura casa dipende dalle tue esigenze.

Se vuoi solo catturare l’acqua piovana per il tuo giardino durante i periodi di siccità, un sistema a botte potrebbe essere sufficiente. D’altra parte, se vuoi raccogliere abbastanza acqua per rifornire tutta la tua famiglia, più serbatoi di stoccaggio e impianti idraulici in casa sarebbero una scelta migliore.

La raccolta delle acque grigie consiste nel raccogliere l’acqua da fonti come il lavello della cucina e la vasca da bagno per il riutilizzo. Prima di acquistare una casa con un sistema di acque grigie, assicurati di chiedere esattamente come viene riutilizzata l’acqua. Alcuni sistemi raccolgono l’acqua da lavandini, docce e vasche e la immagazzinano per l’uso in servizi igienici o sistemi di irrigazione. Sistemi più avanzati filtreranno l’acqua in modo che possa essere riutilizzata per bere, cucinare e fare il bagno.

Conclusioni

Sebbene sia improbabile trovare una casa che includa tutte queste caratteristiche ecologiche, puoi utilizzare questo elenco per decidere quali sono le più importanti per te. Ovviamente si tratta solo di un piccolo esempio di ciò che dovresti considerare per ottimizzare i costi e limitare le spese.

L’esposizione citata all’inizio dell’articolo è una voce da non sottovalutare, visto che permette di sfruttare il sole per utilizzare meno il riscaldamento. I materiali con cui sono costruiti i muri possono trattenere maggiormente il calore, influenzando ulteriormente l’utilizzo del termostato.

Quindi, contatta il tuo agente immobiliare per trovare una casa che soddisfi le tue esigenze, agendo su più punti possibili tra quelli elencati.

Potrebbero interessarti
ClimatizzazioneElettrodomesticiRecensioniSalute e Benessere

Recensione Sharp UA-PE30E-WB: purificatore d’aria per piccoli ambienti

ClimatizzazioneConsigli per gli acquistiElettrodomestici

I migliori umidificatori e deumidificatori del 2021

ClimatizzazioneElettrodomesticiGuide e How-To

Guida all’acquisto di umidificatori e deumidificatori

ClimatizzazioneConsigli per gli acquistiElettrodomestici

Migliori purificatori d'aria per una casa smart | Guida all'acquisto