DomoticaGuide e How-To

5 usi di Amazon Echo inaspettati e sorprendenti

Quando si parla di Amazon Echo, si fa riferimento a uno strumento duttile, in grado di ricevere i nostri comandi attraverso Alexa: il suo basso costo e l’elevato numero di skills lo hanno reso uno dei migliori prodotti per usare gli assistenti virtuali. A dispetto delle potenzialità pressoché infinite di questo dispositivo però, la maggior parte degli utenti tende a sfruttare solo una piccolissima parte di comandi, andando spesso a utilizzare gli stessi ripetitivamente, senza mai “osare” qualcosa in più.

L’altoparlante Amazon Echo, di fatto, è ottimo per riprodurre musica, accendere dispositivi domotici nonché effettuare chiamate. Ma fin dove può spingersi Alexa?

Un dispositivo compatibile con Amazon Alexa

Amazon Echo: gli utilizzi che non ti aspetti

In questo articolo abbiamo raccolto 5 usi di Amazon Echo che pochi conoscono ma che, per diverse ragioni, possono risultare estremamente utili.

Ovviamente si tratta solo di un piccolo assaggio per cui, in molti casi, la fantasia rappresenta l’unico reale confini per l’interazione con l’assistente virtuale di casa Amazon.

Se sei un grande ascoltatore di musica ti consiglio caldamente di dare una lettura al nostro articolo sui trucchetti da usare durante la riproduzione della musica con Amazon Echo.

Continuare la riproduzione musicale su un altro dispositivo

Quando ti piace davvero una canzone che stai ascoltando attraverso Amazon Echo ma devi andare in un’altra area della casa, può essere frustrante mettere in pausa la riproduzione. Fortunatamente, se hai più dispositivi Echo, puoi utilizzare la funzione Alexa Cast per inviare quella musica a un altro dispositivo.

Dall’app Amazon Music sul telefono, è possibile selezionare la playlist da ascoltare. Dunque, dopo aver aperto i controlli musicali, è possibile toccare il pulsante nella parte inferiore destra dello schermo. Quindi selezionare su quale altoparlante Echo della casa si decide continuare la trasmissione.

Proteggere la casa

Utilizzare Amazon Echo al posto di sistemi di sicurezza non è una follia anzi, si tratta di un’opportunità concreta. La funzione in questione, attivabile quando ti trovi fuori casa o quando sei fuori città, si chiama Alexa Guard.

Questa permette, con un semplice comando (Alexa, me ne vado!) di attivare una sorta di microfono che analizza tutti i suoni all’interno della casa. Se esso registra qualcosa come una rottura di un vetro o comunque di sospetto, verrà segnalato tramite un avviso che si riceve attraverso smartphone.

Per disattivare il comando, basta pronunciare Alexa, sono a casa e l’assistente virtuale smetterà di analizzare rumori.

Fare beneficienza

Se hai un ente di beneficenza a cui desideri donare che è nell’elenco di Amazon (esistono oltre 300 opzioni tra cui scegliere) è possibile utilizzare Amazon Echo per inviare una donazione.

Quando si pronuncia Alexa, vorrei fai una donazione, l’assistente vocale chiederà a quale ente di beneficenza si desidera inviare il denaro. Quindi l’assistente virtuale chiederà quanto si vuole donare.

Nota bene: prima di poter fruire di questa funzione avanzata, è necessario aver configurato correttamente Amazon Pay.

Acquistare prodotti su Amazon

Quando stai esaurendo le scorte di cibo e non in casa, puoi chiedere ad Alexa di ordinarne alcuni attraverso il servizio Prime Now. Ovviamente, prima di avere a disposizione questa funzione, è necessario attivare il servizio.

Per fare ciò, è necessario aprire l’app in MenuImpostazioniImpostazioni accountAcquisti vocali e attivare l’opzione Acquista con voce. Quando sei pronto per acquistare qualcosa, è possibile impartire un comando di questo tipo Alexa, vorrei acquistare il dentifricio. Il prodotto verrà aggiunto al carrello e l’assistente chiederà di confermare il desiderio di acquistare il prodotto.

È possibile aggiungere un codice PIN con le stesse impostazioni in modo che solo tu possa effettuare acquisti sull’altoparlante Echo.

Questa funzione si è resa necessaria non solo per eventuali intromissioni di familiari o bambini ma perché, alcune famiglie con un pappagallo in casa, si sono viste consegnare della merce che non avevano ordinato…

Trovare lo smartphone perso in casa

Perdere il telefono in casa succede molto più spesso di quanto in molti ammettono. Nonostante non sia grave come perderlo fuori, risulta molto fastidioso.

Se non si ha nessuno in casa a cui chiedere di farlo suonare, trovare il dispositivo è tutt’altro che semplice, soprattutto per chi ha fretta. Fortunatamente, è possibile usare Amazon Echo per trovarlo.

Puoi chiedere ad Alexa di chiamare il tuo telefono, ma se questo è settato come silenzioso, tale funzione non sarò molto utile. Un’altra opzione è scaricare l’applicazione Trova il mio telefono per Alexa. In questo caso, non vi saranno problemi di sorta a individuare lo smartphone.

Non perderti i nostri approfondimenti sulla casa, domotica ed elettrodomestici, segui il nostro canale Telegram: t.me/casahitech
banner telegram offerte
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiDomoticaSicurezza

Migliori telecamere IP WiFi da interno

DomoticaRecensioniSicurezza

Recensione eufy Security 2K: telecamera WiFi con riconoscimento di persone ed animali

Dispositivi smartDomotica

5 trucchetti musicali da provare con Amazon Echo

Consigli per gli acquistiDomotica

Migliori kit antifurto casa smart: la sicurezza al primo posto