Dispositivi smartDomotica

Come costruire una Smart Home compatibile con Apple HomeKit

wi-fi generico

Il concetto di Smart Home si sta lentamente facendo strada anche nel nostro paese.

Sempre più persone stanno scegliendo serrature intelligenti, così come luci e termostati smart, per rendere più tecnologica la propria abitazione. In un contesto così ricco di sfaccettature e dispositivi, la compatibilità tra le singole installazioni è fondamentali. Sotto questo punto di vista, la scelta di HomeKit, è un passaggio quasi obbligatorio per chi è perdutamente innamorato dell’ecosistema Apple.

Questo standard per la casa intelligente permette di collegare tutti i tuoi elettrodomestici e gadget tecnologici con Siri. Questo tutorial ti spiegherà a fondo cos’è Apple HomeKit, come funziona e come puoi iniziare a costruire la tua casa intelligente su misura per questo sistema di controllo.

Cos’è Apple HomeKit?

Annunciato per la prima volta nell’ormai lontano 2014, HomeKit è un framework software per gestire una casa intelligente attraverso iPhone, iPad, Mac e Apple Watch. Al fine di essere certificate come compatibili con HomeKit, le aziende che producono prodotti per la casa intelligente devono aderire a standard tecnici specifici e supportare l’interfaccia software di Apple, nonché rientrare nelle linee guida dell’azienda stessa.

Tra le altre cose, Apple richiedeva un chip di sicurezza hardware specifico nei dispositivi compatibili con HomeKit ma, nel corso del 2017, ha annunciato una nuova soluzione basata su software. Ciò apre le porte a tanti altri prodotti supportati nell’immediato e molti altri che in futuro potranno rientrare in questo ecosistema.

HomeKit ti consente di impostare un ampio ventaglio di settaggi per personalizzare tutta la tua attrezzatura legata a una casa intelligente. Vuoi che il tuo telefono rilevi automaticamente la tua posizione e sblocchi la porta d’ingresso, accenda le luci al piano di sotto e inizi a riprodurre musica quando torni a casa dal lavoro? Vuoi chiudere a chiave la porta e spegnere tutte le luci alle 23:00 ogni notte? HomeKit ti permette di fare tutto questo con estrema semplicità.

Cos’è e come funziona l’app Casa?

L’app Casa è il tuo hub centrale per la gestione e il controllo degli accessori HomeKit.

Inizialmente, Apple ha lasciato gestire il controllo dei dispositivi abilitati per HomeKit a sviluppatori di software di terze parti. In realtà questo si è rivelato un errore e, con iOS 10, è stata introdotta questa software appositamente ideato dal colosso di Cupertino.

Nell’app Casa puoi visualizzare e gestire i tuoi dispositivi compatibili con  HomeKit, ma soprattutto puoi creare Scene complesse. Cosa significa tutto ciò? Per esempio, puoi creare una scena chiamata Buona notte che, quando viene selezionata, spegne tutte le luci collegate con HomeKit, blocca la serratura della porta e regola il termostato su una temperatura più passa. Pensa alle scene come a macro che controllano un gruppo di dispositivi domestici intelligenti contemporaneamente.

L’app Home ti consente anche di creare Automazioni, ovvero regole per controllare la tua attrezzatura per la casa intelligente senza il tuo intervento. Puoi impostare determinate azioni da eseguire a un’ora specifica del giorno o quando determinate persone arrivano o escono di casa (in base alla posizione del loro dispositivo iOS). Puoi fare in modo che un prodotto singolo ne attivi un altro: pensa ad accendere le luci quando la tua porta d’ingresso è sbloccata o quando viene attivato un rilevatore di movimento.

Quali prodotti per Smart Home funzionano con HomeKit?

Sono troppi per elencarli tutti. Apple ha una pagina che elenca tutti gli accessori per la casa intelligente supportati da HomeKit. I marchi famosi includono LIFX, Elgato, Honeywell, Hunter, August, Kwikset e Logitech, a seconda del caso più o meno presenti sul mercato europeo.

Devi anche considerare che, di contro, vi sono alcuni brand particolarmente diffusi che invece non risultano compatibili con questo sistema. Un esempio? Il marchio Nest, piuttosto apprezzato nel settore, non supporta HomeKit.

HomeKit con Siri: come lavorano insieme?

Logo Siri

Dopo aver aggiunto i tuoi dispositivi all’app Casa, puoi controllarli facilmente anche con Siri. L’assistente virtuale di Apple riconoscerà tutte le automazioni che hai impostato e potrà rispondere di conseguenza. In tal senso, è possibile comunicare con Siri in maniera diretta, per esempio con comandi del tipo Spegni le luci nella camera o Imposta la luminosità al 55 percento se hai delle luci smart compatibili nella tua abitazione.

Alcuni accessori non funzioneranno con Siri a meno che non sblocchi il telefono: in questo caso si tratta di una misura di sicurezza e non di una vera e propria limitazione. Se parliamo di serrature, ad esempio, non vorresti che qualcuno che ti ha rubato il telefono possa dire “Siri, apri la mia porta d’ingresso” ed entrare liberamente in casa tua.

Cosa sono le Scene e le Automazioni?

Abbiamo accennato a Scene e Automazioni: ora approfondiremo la tematica per comprendere meglio le potenzialità di entrambe le funzioni.

Le Scene sono gruppi di impostazioni che controllano più accessori contemporaneamente. Ciò è particolarmente utile, per esempio, con le luci. Puoi impostare una scena nominata “Arrivo a casa” che apre la porta d’ingresso e accende le luci nel soggiorno e nell’ingresso. Quindi, con un solo tap (o comando Siri) puoi attivare tutta la procedura. Una scena “Notte” potrebbe abbassare le luci del soggiorno e accendere le luci in camera da letto, oppure una scena “Buona notte” potrebbe spegnere tutta l’illuminazione e regolare il termostato al minimo.

Le Automazioni sono un modo per attivare diversi dispositivi domestici intelligenti ogni volta che accade qualcosa di specifico. Si tratta di veri e propri trigger, utilizzati per controllare i tuoi accessori HomeKit senza dover toccare nulla. Per impostare le Automazioni, devi disporre di un hub domestico (una Apple TV o Apple TV 4K di 4a generazione o un iPad) che rimanga in casa e connesso al Wi-Fi.

È quindi possibile impostare i trigger per applicare scene e per controllare gli accessori ogni volta che vengono soddisfatte determinate condizioni. Ad esempio, puoi fare in modo che un sensore di movimento accenda tutte le luci di una stanza, ma solo tra le 20:00. e le 6 del mattino, e solo quando non sei in casa.

configurare smart home

Si possono utilizzare anche accessori che non supportano HomeKit?

Sì, solo perché usi un iPhone non significa che ti sia vietato utilizzare prodotti che supportano solo Alexa, Assistente Google o altri ecosistemi di casa intelligente.

Il problema è che quei dispositivi per la casa intelligente non verranno visualizzati nell’app Casa e non puoi controllarli facilmente con Siri. Dovrai aprire l’app Google Home, Amazon Alexa o l’app del produttore del tuo prodotto per la Casa Smart. Potrebbe non essere un grosso problema se hai dispositivi della concorrenza a casa, ma comunque richiede più fatica rispetto a soluzioni pienamente compatibili.

Quali sono i migliori accessori HomeKit?

Ci sono anche molti accessori HomeKit da menzionare, ma i più comunemente acquistati sono le luci e le prese smart. Se vuoi iniziare a far funzionare la tua casa insieme ai tuoi prodotti Apple, non hai che l’imbarazzo della scelta e, la cosa positiva, è che nei prossimi mesi e anni questa lunga lista di dispositivi è destinata ad aumentare esponenzialmente.

Fonte: Macworld

Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiConsigli per gli acquistiDomoticaIntrattenimentoSicurezza

4 motivi per non acquistare una smart TV

DomoticaGuide e How-To

Problemi di connessione tra Amazon Echo e Alexa: come risolvere

ArredoBagnoConsigli per gli acquistiDomotica

I migliori specchi smart e smart mirror | Guida all'acquisto

Domotica

Perché il tuo iPad non funzionerà più come hub HomeKit