ArredoGuide e How-ToIlluminazione

Come applicare le strisce LED a casa e in ufficio

Strisce LED RGB

Le strisce LED possono essere collocate con estrema semplicità in un po’ tutti gli ambienti. La caratteristica fondamentale di questa tipologia di illuminazione è proprio la sua flessibilità: sarà possibile collocare le strisce in ogni angolo della casa creando degli effetti molto interessanti.

Una LED strip smart

Le strisce LED smart sono integrabili nell’ecosistema casalingo, grazie alla connessione Wi-Fi, e possono essere controllati direttamente dal proprio smartphone o tablet, o da appositi telecomandi

Ovviamente, prima di effettuare il montaggio, sarebbe opportuno conoscere un po’ tutti i segreti dei prodotti di cui abbiamo già parlato nella guida all’acquisto delle migliori strisce LED. Ecco quindi la guida completa che ti aiuterà a montare le strisce LED in casa e in ufficio.

Strisce LED: caratteristiche

Le strisce LED, sia quelle tradizionali che quelle smart, sono molto sottili, estremamente leggere e occupano pochissimo spazio. La larghezza, solitamente, è pari a 10 o 12 mm e lo spessore appena 3 mm: questo consente agli utenti di disporre le luci liberamente nella propria abitazione.

Un’altra caratteristica è l’efficienza energetica: le strisce LED garantiscono un notevole risparmio energetico. Basti pensare che una bobina da 5 metri con 1.600 lumen (25 Watt) illumina quanto una lampadina da oltre 500 watt.

Questo prodotto permette inoltre di modificare gli ambienti e di renderli perfetti per ogni esigenza. Ad esempio, i videogiocatori potranno creare degli angoli ricchi di colori; gli amanti della lettura potranno invece illuminare omogeneamente la stanza ed evitare di affaticare gli occhi. Le strisce LED, inoltre, si combinano alla perfezione con le lampadine smart.

Strisce LED, quali scegliere?

La fase forse più complessa è quella dell’acquisto: dovrai stare attendo e acquistare un buono prodotto. Ricorda che puoi scegliere tra due principali tipologie di strisce LED:

  • Multicolore: basata sul metodo RGB, offre diverse tonalità. Gli utenti potranno cambiare colore grazie al telecomando o, in caso di prodotti smart, con lo smartphone. Essa è perfetta per chi vorrebbe cambiare spesso l’aspetto di una stanza o di un ufficio.
Strisce LED collocate in un salotto

In questo salotto sono state inserite alcune strisce LED. In particolare, troviamo questi elementi dietro il monitor e la televisione, così da affaticare meno gli occhi.

  • Monocromatiche: con un singolo colore o il bianco. In questo caso, bisognare scegliere una temperatura ben precisa della luce.
Una striscia LED

Questa è una classica striscia LED, ovvero una serie di piccoli diodi a emissione di luce affiancati.

Identifica anche la lunghezza corretta della striscia, in base alla zona in cui applicarla. Ricorda che potrai comunque tagliarla, quindi meglio acquistare un prodotto con un metraggio maggiore. Tutte le altre informazioni sono disponibili nell’articolo in cui abbiamo presentato le strisce LED smart, in cui troverai anche i migliori prodotti disponibili all’acquisto.

Installare la striscia LED

Subito dopo aver acquistato la tua striscia LED, potrai montare il prodotto. Scegli con attenzione lo spazio da illuminare e liberalo da eventuali ostacoli (come tavoli o altri mobili). Prendi ora la bobina e inizia a srotolarla, facendo attenzione a misure e lunghezze.

Noterai immediatamente che in alcuni punti vi sono delle linee che indicano gli esatti spazi in cui poter tagliare la striscia, senza ovviamente danneggiare l’impianto. Queste minute aree destinate a essere spezzate offrono la possibilità di modellare liberamente la bobina in base allo spazio a disposizione.

Taglia quindi eventualmente la striscia con forbici, stando molto attento a seguire l’indicazione. Toccare anche solo un LED durante questa fase potrebbe significare danneggiare, forse irrimediabilmente, il prodotto.

Una bona che viene tagliata

Le strisce LED possono essere tagliate con estrema semplicità. Basterà, infatti, utilizzare delle semplici forbici per effettuare questa modifica. Importante, per evitare problemi, è seguire le linee indicate sul prodotto.

Se l’impianto acquistato è più corto rispetto allo spazio da illuminare, potrai unire due o più strisce. Basterà attaccarle in successione o legarle con apposita colla.

Unire due bobine

Le bobine di LED possono essere unite, così da illuminare un’area più ampia.

Tutte le strisce LED sono inoltre provviste di una parte adesiva, che permetterà di posizionare la striscia. Prima di staccare la protezione che evita di far seccare il materiale adesivo, scegli dove collocare l’impianto e preparati per applicarlo.

Rimuovi quindi la carta dietro ai diodi e colloca la striscia sulla parete, mobile o qualsiasi altra superficie scelta. Applica un po’ di pressione, senza però esagerare. Premendo troppo rischierai di rompere qualche LED.

Subito dopo, dovrai attaccare la striscia LED a un trasformatore. Quasi sempre, il voltaggio necessario è differente in base al modello scelto: il nostro consiglio è di consultare le istruzioni fornite nella confezione. Questa procedura richiede molta attenzione e un minimo di competenze. Sarebbe anche opportuno essere provvisti di guanti e scarpe di gomma, per proteggersi da eventuali problemi.

Se credi di non riuscire a compiere questa azione, potresti chiedere l’aiuto di un esperto. Collega quindi i cavi elettrici alle polarità giuste, stando attento a non invertire nulla. Un errore durante questa operazione potrebbe causare pericolose scariche elettriche. Qualora non fosse stato segnato dal produttore, dovrai scegliere un punto in cui collegare la fonte energetica. La scelta migliore è spesso nella parte centrale, per avere un risultato omogeneo.

Va precisato che spesso le strisce LED vengono vendute con un proprio alimentatore proprietario o con un connettore USB per l’alimentazione. In quest’ultimo caso sarà sufficiente collegarle ad un caricabatterie USB, al PC, alla console o sul retro della tua Smart TV.

Spostare le strisce LED

Luci in casa

Potrai decidere in qualsiasi momento di staccare o sostituire le bobine appena applicate. Per farlo, dovrai rimuoverle, esercitando un po’ di forza (ma senza esagerare). Qualora tu volessi riposizionare la stessa striscia LED in un’altra posizione, dovrai applicare del materiale adesivo. Potresti ad esempio utilizzare un nastro biadesivo, che è poco costoso e permette di fissare il prodotto con estrema semplicità.

Nel 2020 è potenzialmente possibile illuminare interamente la propria abitazione con delle strisce LED. Ovviamente, sarà necessario acquistarne molte e scegliere le posizioni corrette ed i prodotti giusti, in modo da ottenere un risultato almeno soddisfacente. Per iniziare, ti consigliamo di sperimentare un po’ con queste interessanti luci.

Non perderti i nostri approfondimenti sulla casa, domotica ed elettrodomestici, segui il nostro canale Telegram: t.me/casahitech
banner telegram offerte
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (n° voti: 1 - media: 5,00 su 5)
Loading...
About author

Nato a Catania, sin dall'età più tenera ho un forte legame con l'informatica, il mondo del cinema e l'arte. Gli studi che ho deciso di intraprendere (Arti Tecnologiche) mi hanno permesso di accrescere queste passioni. Scrivo di tecnologia, cercando di far appassionare i lettori a questi argomenti. Sono attratto da tutto ciò che è tecnologico o artistico; non posso fare a meno che immergermi nella musica rock.
Potrebbero interessarti
ArredoIlluminazione

Migliori luci e lampade per illuminare balconi e terrazze

ArredoIlluminazione

5 Migliori catene luminose da esterno per balconi e terrazze

ArredoConsigli per gli acquistiGuide e How-ToIlluminazione

Migliore lampadina smart del 2020: Guida all'acquisto

ArredoIlluminazioneRecensioni

Recensione Xiaomi Yeelight 1SE: la miglior lampadina smart economica