IntrattenimentoTempo liberoVideo

Come capire quando è ora di cambiare la TV

cambiare TV

Quando è il momento giusto per cambiare la TV? Così come altri mercati, anche quello dei televisori ha una certa ciclicità, in questo caso annuale.

Sapere quando i prezzi scenderanno potrebbe farti risparmiare un bel po’ di soldi: il celebre Black Friday, le festività e il periodo dei saldi, potrebbero essere appuntamenti importanti se vuoi accaparrarti le migliori TV sul mercato. Il momento in cui vengono lanciati sul mercato i nuovi modelli è solitamente la primavera e, dunque, questo periodo dell’anno può essere il meno indicato se si intende acquistare un modello di questo tipo.

L’estate vede solitamente un lieve calo dei prezzi, che poi si accentua verso l’autunno. Black Friday e Cyber Monday rappresentano l’apice della convenienza, sia su modelli economici, sia per quanto riguarda i più costosi televisori 4K. Nonostante ciò, non mancano le eccezioni e, per ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo è bene fare alcune considerazioni.

Risoluzione TV

Sei sicuro di voler cambiare la TV?

Se la tua TV funziona e ne sei soddisfatto, tienila

Dimentica tutto il discorso sulle nuove tecnologie e concentrati su un preciso concetto. Se la tua TV funziona e ne sei soddisfatto, tienila. Non sentire alcuna pressione di dover cambiare per forza.

I televisori di ultima generazione saranno sempre più luminosi e con una qualità dell’immagine migliore rispetto ai loro predecessori di alcuni anni fa. A meno che tu non sia un maniaco dei film e delle serie TV che vuole modificare ogni impostazione e gestire nei minimi dettagli la precisione del colore, tuttavia, probabilmente non hai bisogno di una nuova TV.

La pressione all’aggiornamento è insista nella nostra cultura tecnologica, ma i televisori tendono a durare più a lungo rispetto alla maggior parte dei dispositivi elettronici della tua casa. Ad esempio, non hanno batterie che perdono capacità come i telefoni cellulari. Una TV di 5 o anche 10 anni fa probabilmente funziona ancora molto bene, anche se potrebbe non sembrare buona come le attuali TV 4K HDR. Quindi, di nuovo, se questo non è un grosso problema per te, probabilmente puoi mantenere quello che hai per qualche anno in più.

Questo è vero anche quando si considerano nuove console, PlayStation 5 e Xbox Series X. Se hai una PS4, Xbox One o qualsiasi console collegata tramite HDMI, le nuove console dovrebbero funzionare perfettamente. Un modello più moderno di schermo potrebbe offrirti qualcosa in più ma, a grandi linee, si tratta di un upgrade non indispensabile per fruire di queste macchine.

Se la tua TV ha problemi o vuoi solo qualcosa di più grande, il discorso cambia sensibilmente. I nuovi televisori sono molto più economici per pollice rispetto a quanto avveniva con prodotti simili negli anni scorsi. La sostituzione, con una nuova TV di stesse dimensioni ma con tecnologia più avanzata, avrà dunque un costo inferiore rispetto a quanto hai speso per il vecchio prodotto. Oppure puoi aggiungere qualche euro e portarti a casa un numero maggiore di pollici.

Caccia grossa agli sconti

I giorni più importanti per le vendite televisive sono, ovviamente, il già citato Black Friday e il Cyber ​​Monday. Anche in questo caso però, buttarsi a capofitto negli acquisti è sbagliato e serve un po’ di cognizione di causa.

Prima di tutto, i televisori che ottengono gli sconti maggiori sono di solito marchi sconosciuti o modelli di fascia bassa di brand famosi. Vanno bene se vuoi solo una TV economica, ma non offriranno la qualità dell’immagine di un modello di fascia superiore. Anche i migliori televisori sono interessati dai saldi ma, in questo caso, è più difficile individuare percentuali di sconto considerevoli.

In secondo luogo, gli sconti considerevoli sui televisori sono rari. Si tratta infatti, di prodotti che generalmente hanno un margine piuttosto contenuto, dunque è più difficile per i produttori e i venditori tagliare i prezzi in maniera importante. Quindi, a meno che il negozio non stia cercando di eliminare le scorte, non dovresti aspettarti un gigantesco calo del prezzo, neanche durante i saldi. Sono disponibili molti buoni sconti, semplicemente non saranno sostanziosi.

In terzo luogo, la maggior parte delle grandi aziende non consente ai negozi di offrire i propri prezzi. Si tratta di una chiara politica di prezzi unilaterali. Significa che una TV di quella compagnia costerà lo stesso, che sia su Amazon, alla Mediaworld o altrove.

Un utente controlla il TV con un telecomando

Quali saranno i trend tecnologici per i prossimi anni?

Chiunque segue un minimo il mondo tecnologico, sa bene come vi è sempre qualche novità in arrivo. In questo caso, è bene che tu sappia che le prossime novità in questo ambito potrebbero essere molto costose.

Ad esempio, la tecnologia MicroLED sembra molto promettente, ma il costo di questa innovazione, perlomeno all’inizio, potrebbe essere pazzesco. Ci vorranno anni prima che questa sia la tecnologia mainstream. Se invece parliamo di Mini-LED, si ragiona in altri termini. È una tecnologia che promette una qualità delle immagini simile a quella OLED a un prezzo inferiore. È probabile che, nel breve-medio termine, vedremo più marchi produrre televisori Mini-LED.

Un’altra innovazione interessante è quella che riguarda la tecnologia HDMI 2.1. Va però detto che questa novità non renderà obsoleta nessuna TV attuale (a meno che non sia una TV 8K, ma questa è un’altra storia). Finché la tua TV attuale funziona con le tue fonti attuali, questa novità non dovrebbe spingerti a nessun tipo di aggiornamento.

I televisori davvero vecchi, ovvero con più di 10 anni di onorata carriera, potrebbero avere problemi di connessione alle moderne fonti di streaming. In questi casi però, non esistono particolari soluzioni se non una sostituzione. Se la tua TV non funziona con un nuovo lettore Blu-ray, potresti dover acquistare una nuova TV.

Dovresti realmente cambiare la TV?

La tua TV attuale ha problemi o è troppo vecchia per connettersi a un servizio di streaming come Netflix? Vuoi aggiungere pollici al tuo vecchio televisore oppure questo ha più di 10 anni e comincia a presentare problemi? Forse è giunto veramente il momento di cambiare la TV.

Se invece la tua televisione ha meno di 10 anni, funziona bene e non hai un utilizzo così intenso, potresti evitare (almeno per ora) questo tipo di acquisto. Calcola che, molto spesso, un televisore non rende al massimo anche perché le impostazioni non sono ottimali: aggiustare i colori, la luminosità e altri parametri può rendere la TV prestante anche se non è nuovissima.

Se la tua scelta finale è quella di cambiare la TV, allora ti consigliamo di dare un occhio alla nostra guida all’acquisto dei migliori modelli del momento:

Le miglior TV del 2020 catalogate per prezzo e categoria

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
Guide e How-ToIntrattenimentoVideo

Come disabilitare le anteprime video e audio su Android TV

IntrattenimentoTempo liberoVideo

Cosa significa OLED?

AudioConsigli per gli acquistiIntrattenimento

Le migliori soundbar per la tua TV | Guida all'acquisto

AudioGuide e How-ToIntrattenimentoVideo

Google Chromecast: trucchi e consigli per usarlo al meglio