ClimatizzazioneElettrodomestici

Come pulire il filtro di condizionatore e climatizzatore

climatizzatore da parete salotto

Pulire il filtro di condizionatore e climatizzatore è un tipo di operazione che, troppo spesso, viene ingiustamente poco considerata.

La pulizia dei filtri infatti, risulta essere non solo utile affinchè questi dispositivi funzionino in maniera corretta, ma anche per preservare la salute di chi respira l’aria.

Come vedremo, non si tratta di operazioni particolarmente complesse e, proprio per questo, chiunque può procedere con la pulizia.

condizionatore

Pulire il filtro di condizionatore e climatizzatore: come procedere

Prima di prendere qualunque tipo di iniziativa, anche la più semplice, è bene leggere il libretto di istruzioni del dispositivo: sia condizionatori che climatizzatori al momento dell’acquisto sono dotati di apposite istruzioni che includono consigli per la pulizia.

Ovviamente, questa documentazione è così specifica che è da prediligere sempre e comunque alle istruzioni piuttosto “generiche” che forniamo in questa breve guida.

Nonostante ciò esiste una sorta di procedura standard che si può seguire e che andremo a illustrarvi nei prossimi paragrafi.

Individuare e rimuovere i filtri

Il primo passo per poter pulire il filtro del condizionatore è proprio individuare dove sono posizionati. Questi sono solitamente sopra la griglia dell’aria o nelle immediate vicinanze.

Lo sportello è solitamente apribile con la semplice pressione, anche se alcuni modelli particolari possono presentare viti o altre tipologie di chiusura.

Una volta raggiunto il filtro, questo va rimosso. Solitamente si tratta di sistemi piuttosto semplici da usare e che permettono in maniera rapida e precisa di rimuovere il filtro per la pulizia vera e propria.

Filtri e materiali

Una volta ottenuto il filtro e separato dal climatizzatore da parete o portatile, è possibile effettuare la pulizia dello stesso. In tal senso, è importante comprendere di quale materiale sia costituito. Ovviamente, a seconda del materiale, è possibile agire in maniera più consona e/o aggressiva.

Anche in questo caso, il libretto di istruzioni può dissipare ogni dubbio. A grandi linee, però, è possibile individuare diversi “formati” e agire di conseguenza per quanto concerne la pulizia.

Filtri a maglia

I filtri a maglia sono particolarmente comuni nei condizionatori portatili e fissi. Costituiti da plastica, sono generalmente quelli più facili da pulire.

Se questi presentano molta lanuggine, è possibile intervenire prima manualmente per togliere il grosso, oppure tramite un’aspirapolvere. In ogni caso, un rapido getto d’acqua permette agli stessi di tornare come nuovi molto rapidamente.

Per quanto concerne l’asciugatura, ti consigliamo sistemarli all’aperto o in una zona molto areata, al fine di ridurre i tempi.

Filtri elettrostatici passivi

I filtri elettrostatici passivi, così come quelli ai carboni attivi, non possono essere ripristinati. Quando giungono al termine del loro ciclo vitale infatti, essi vanno direttamente sostituiti.

Per sostituire questi filtri, è possibile seguire le istruzioni specifiche presenti sulle istruzioni del modello o rivolgersi direttamente a un tecnico.

Filtri con zeoliti o biossido di titanio

Un’altra tipologia di filtro è quella con zeoliti o biossido di titanio fotovoltaico. Questo tipo di materiali così particolari necessitano di qualche accorgimento ulteriore.

Nello specifico, sono trattabili come i comuni filtri a maglia, anche se vanno posizionati all’aperto e possibilmente al sole. In questo modo la luce solare va a rigenerare i componenti del filtro al fine di renderli nuovamente funzionanti quando montati nuovamente.

A prescindere dalla tipologia di filtro, questi vanno montati solo una volta che sono perfettamente asciutti. Una volta montati e chiuso l’apposito sportello, è buona prassi far girare il condizionatore per qualche minuto con il riciclo dell’aria attivo.

Se in questo frangente si sentono rumori strani o odori particolari, è bene smontare nuovamente il filtro e controllare che lo stesso sia stato pulito e montato correttamente, prima di rimontarlo. Se tali problematiche si ripetono, il consiglio è quello di contattare un tecnico per ulteriori verifiche.

pulizia climatizzatore

Altri consigli

Quando ci si appresta a pulire il filtro del condizionatore, vi sono però altri consigli utili al fine di effettuare una operazione ineccepibile.

Ogni quanto tempo è necessario effettuare questo tipo di pulizia? Molto dipende da quanta polvere tende ad accumularsi all’interno del dispositivo. In alcuni casi, è necessario controllare il condizionatore una volta al mese.

Il periodo dell’anno in cui è buona prassi avere più attenzione è Maggio, ovvero prima della stagione estiva e Novembre se si utilizza il condizionatore anche per scaldare la stanza. In questi frangenti infatti, l’elettrodomestico è stato spento per un certo periodo e potrebbe richiedere una pulizia accurata.

Alcuni modelli sono dotati di apposite spie e indicatori. In tal senso, basta seguire cosa chiede il dispositivo stesso ed eseguire le pulizie quando necessario.

Perché la pulizia di un condizionatore è così importante?

All’interno di un condizionatore si va a creare un particolare ambiente potenzialmente ideale per il proliferare di batteri. Qui, tra sporcizia accumulata dai filtri e umidità, questi piccoli e sgradevoli ospiti possono trovare il luogo ideale per sopravvivere.

Non solo: la loro dispersione nell’aria rende agli stessi più facile venire a contatto con il sistema respiratorio degli abitanti di una casa. Proprio per questo motivo è buona abitudine fare molta attenzione alla pulizia dei condizionatori.

Non perderti i nostri approfondimenti sulla casa, domotica ed elettrodomestici, segui il nostro canale Telegram: t.me/casahitech
banner telegram offerte
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiElettrodomestici

7 migliori robot aspirapolvere per la pulizia della casa

Aspirapolveri e puliziaElettrodomestici

Confronto modelli Roomba: quale scegliere per la tua casa

Aspirapolveri e puliziaElettrodomesticiRecensioni

Recensione Rowenta RH9474 Air Force Flex 560 Animal Care

Aspirapolveri e puliziaElettrodomestici

9 Migliori alternative all’aspirapolvere Dyson