IntrattenimentoTempo liberoVideo

Come regolare la qualità video su Netflix

Risoluzione video Netflix

Per gli appassionati di film, programmi televisivi e documentari, attualmente non esistono servizi di streaming all’altezza di Netflix.

Questa piattaforma, nata originariamente un servizio di noleggio di DVD online, ha contribuito in maniera determinante ad inaugurare l’era dell’intrattenimento in streaming. Ma quali sono le armi vincenti di Netflix? Sicuramente la libreria sterminata e in continua crescita è una delle principali attrattive, ma non è l’unica.

Un altro fattore importante è senza ombra di dubbio la gestione della qualità dei video. I filmati in alta definizione sono diventati lo standard dalla metà degli anni 2000, ma con i contenuti 4K e Ultra-HD i nostri programmi e film preferiti stanno diventando sempre più nitidi, brillanti e ben definiti. E Netflix sa come gestire al meglio queste tecnologie.

Il logo di Netflix nella TV

Regolare la qualità video su Netflix: comprendere le opzioni a disposizione

Il concetto di filmati HD deriva dalla risoluzione del video in riproduzione. Maggiore è la risoluzione, migliore è la qualità del video, offrendoti più dettagli in ogni singolo fotogramma. I filmati a definizione standard vengono generalmente mostrati a 480p o con una risoluzione di 640 × 480. La prima serie di numeri misura i pixel orizzontali e la serie successiva descrive i pixel verticali. A 720p, il video diventa widescreen per impostazione predefinita, con una risoluzione di 1280 x 720p.

La risoluzione 4K è un miglioramento significativo rispetto a 1080p. È il primo vero progresso che i televisori domestici hanno visto negli ultimi quindici anni di evoluzione. Se sei disposto a spendere soldi per aggiornare i tuoi contenuti, puoi davvero vivere un’esperienza incredibile, simile a un teatro, direttamente a casa tua.

Come puoi immaginare, un servizio come Netflix, prende molto sul serio la risoluzione video. La piattaforma offre una gamma di opzioni da stream a definizione standard fino a stream Ultra HD a risoluzione più alta, rendendo facile guardare un video alla risoluzione che più desideri (venendo incontro anche al tipo di connessione che hai a disposizione).

Sfortunatamente, Netflix non fa un ottimo lavoro nel pubblicizzare queste modifiche alla risoluzione nelle sue impostazioni. A differenza di YouTube, ad esempio, non c’è alcuna opzione nel video player che semplifichi la selezione della risoluzione video. A dir la verità, esistono sono molte cose poco pubblicizzate che puoi fare con Netflix.

Se vuoi controllare le tue impostazioni, non sei sfortunato. Netflix offre una certa libertà di movimento sul controllo nel pannello delle impostazioni, ma potrebbe non essere così facile da padroneggiare. Se vuoi controllare la qualità dei tuoi stream, sia per migliorare la qualità il più possibile sia per ridurla, puoi comunque farlo. Di seguito ti mostreremo come regolare la qualità video su Netflix in pochi passaggi.

Netflix sul tuo PC, smart TV o set-top box

Mentre lo streaming di Netflix sul tuo laptop è diventato un comportamento legato in gran parte agli studenti universitari e agli utenti più giovani in generale, questa pratica rimane molto popolare sia sui set-top box che sulle smart TV.

Su computer,  carica Netflix sul browser installato ed entra nel tuo tuo profilo. Le opzioni di streaming si sincronizzeranno solo con il tuo profilo poiché si trovano nelle opzioni del tuo account all’interno delle impostazioni. Quindi assicurati di scegliere (o passare) al profilo corretto prima di passare oltre.

All’interno delle impostazioni del tuo account, puoi visualizzare le opzioni di pagamento, il tuo indirizzo e-mail di iscrizione a Netflix, la possibilità di modificare il piano e il pagamento e molto altro ancora.

Per modificare le opzioni di riproduzione:

  • una volta effettuato l’accesso all’apposito profilo clicca sull’icona in alto a destra;
  • clicca su Account dal menu a tendina;
  • scorri verso il basso fino alla sezione Profilo e Parental Control;
  • fai clic sul profilo per il quale desideri modificare le impostazioni;
  • individua Impostazioni di riproduzione e tocca Modifica (si trova immediatamente a destra);
  • seleziona le opzioni che desideri e fai clic su Salva.

C’è anche un’opzione per abilitare o disabilitare la riproduzione automatica all’interno di Netflix. La parte principale del display è occupata da opzioni per controllare la risoluzione con cui verranno riprodotti i tuoi film e originali Netflix preferiti.

Per impostazione predefinita, Netflix lo imposta su Auto su ogni profilo. Ciò significa che il video cambierà automaticamente in base alla qualità della qualità della tua linea. Se non puoi supportare una connessione sufficientemente veloce, non puoi riprodurre video HD e Netflix eseguirà il downgrade automatico della tua risoluzione. Questo è un ottimo compromesso per la maggior parte delle persone, in quanto la piattaforma si adatta anche alle connessioni deficitarie.

Per coloro che desiderano avere la qualità video sempre la più alta possibile, selezionare l’opzione Alta. Questo riproduce in streaming 720p/1080p o 4K Ultra-HD, a seconda del tuo piano, e consuma una discreta quantità di dati all’ora (la stima è di 3 GB all’ora di streaming per video 1080p, 7 GB all’ora per video 4K).

Se stai cercando di risparmiare sulla banda, dovresti considerare di ridurre la qualità del flusso dati. L’opzione media trasmette in streaming con qualità video “standard”, che abbiamo stimato essere di circa 480p, e consuma solo circa 700 MB all’ora. Si tratta di un ottimo compromesso.

Non consigliamo di passare a Basso perché è un MAGGIORE calo di qualità (fino a 240p sulle connessioni più lente), ma se hai davvero bisogno di salvare più dati possibile, vale la pena considerare questa voce. La bassa qualità “costa” alla tua connessione circa 300 MB all’ora.

Nota bene: tieni presente che la modifica di queste opzioni sulla pagina Web influisce solo sul tuo computer o sulla tua TV: non cambierà i tuoi stream sui dispositivi mobili. Per farlo, dovrai modificare le impostazioni sul tuo telefono o tablet. Allo stesso modo, vale la pena notare che queste opzioni influiscono solo sul tuo profilo. Se stai cercando di salvare i dati per ogni profilo del tuo account, dovrai modificarlo manualmente, uno per uno, per ciascuna sottoscrizione.

Netflix su TV

Passare a 4K

Sebbene Netflix supporti la riproduzione HD su tutti gli account, non puoi eseguire lo streaming in 4K sul piano base offerto da Netflix. Sebbene quasi tutti i contenuti originali della piattaforma vengano ripresi e trasmessi in streaming in 4K (e molti film abbiano anche la possibilità di eseguire lo streaming in 4K) è necessario aggiornare il proprio account Netflix per eseguire gli streaming risoluzione più elevata.

Per aggiornare il tuo account, torna alle Opzioni account e cerca l’opzione Dettagli piano al centro della pagina. Quindi, fai clic su Cambia piano. Qui troverai i piani streaming (in totale sono 3) a disposizione. Qui è possibile vedere anche quali formati video hai a disposizione attualmente.

Ad esempio, se utilizzi il piano di streaming Standard, vedrai una piccola icona HD accanto al tuo piano, ma non un’opzione 4K. Ciò significa che stai ricevendo streaming solo in HD, non in 4K Ultra-HD. Seleziona Cambia piano da questa pagina per aprire il menu per selezionare il tuo piano. A partire da ottobre 2021, Netflix offre attualmente tre diversi livelli:

  • Base: consente lo streaming in definizione standard su un display per 7,99 euro al mese;
  • Standard: il piano più popolare, che consente lo streaming a 1080p e due flussi simultanei. Questo piano attualmente ti costerà 10,99 euro al mese;
  • Premium: include il supporto per Ultra-HD e la possibilità di eseguire lo streaming su quattro display contemporaneamente a 19,99 euro al mese.

Nota bene: questi prezzi, a quanto pare, sono destinati ad aumentare. Recentemente infatti, la piattaforma li ha aumentati già sul territorio statunitense e, molto probabilmente, il resto del mondo seguirà questo trend.

Ovviamente, avere a disposizione una smart TV di ultima generazione è la soluzione ideale da abbinare a un abbonamento Premium.

Netflix su smartphone

Quindi hai modificato le opzioni sul desktop, ottimizzando lo streaming in base alla tua connessione e, possibilmente, ottenendo immagini nitide e pulite. Nel frattempo, stai affrontando un problema completamente diverso sul tuo smartphone: i limiti del traffico dati.

Anche i piani teoricamente “illimitati” tendono a limitare il consumo di banda per i clienti più esosi. Se stai cercando di ottenere il massimo dai tuoi dati, o stai cercando di cambiare il modo in cui il tuo telefono scarica i contenuti di Netflix per la riproduzione offline, abbiamo una guida pronta per te.

Netflix Mobile

Le opzioni di streaming

Apri l’app sul tuo dispositivo Android o iOS e cerca la barra dei menu nella parte inferiore dello schermo. Sul lato destro del display, vedrai un’opzione per Altro. Fai clic su questo e cerca Impostazioni app nella parte inferiore dell’elenco e tocca quell’opzione. Impostazioni app ti consente di selezionare esattamente ciò che desideri all’interno dell’app e la prima opzione disponibile è probabilmente quella che la maggior parte delle persone sta cercando: la riproduzione della risoluzione video.

Le opzioni qui sono molto diverse da quelle generalmente fornite da Netflix dadesktop. Le piattaforme mobili si concentrano sulla modifica della riproduzione del dispositivo in base al consumo dati.

Quando selezioni l’opzione di riproduzione video, visualizzerai un menu denominato Utilizzo dati cellulare. Per impostazione predefinita, questa opzione è impostata su Automatico attivato. Se lo desideri, puoi modificarlo semplicemente disattivando la selezione, quindi scegliendo una delle tre opzioni dall’elenco seguente:

  • Solo Wi-Fi: interrompe completamente la possibilità di eseguire lo streaming su reti mobili;
  • Salva dati: riduce la qualità del tuo stream per ottimizzare il consumo dati;
  • Dati massimi: trasmette la massima qualità video consentita dal provider di servizi senza particolari limitazioni.

Il motivo per cui questa opzione non ti consente di modificare la qualità video effettiva dei tuoi stream su dispositivi mobili è grazie agli stessi piani illimitati che abbiamo menzionato sopra.

Per quanto ne sappiamo, nessun provider di servizi mobili consente uno streaming superiore a 1080p sulla propria rete; molti lo limitano a flussi video a 480p o 720p, a seconda dell’operatore e del piano. Ti consigliamo di verificare come si comporta in tal senso il tuo operatore telefonico e il tuo piano specifico. Eventualmente, puoi adottare un abbonamento di livello maggiore per assicurarti uno streaming di livello.

Opzioni di download

L’elenco delle opzioni sul tuo dispositivo mobile non presenta solo la possibilità di modificare le opzioni di streaming per la riproduzione, ma anche la possibilità di modificare la qualità dei download salvati sul dispositivo.

Accedi all’app Netflix e scegli il tuo profilo e procedi con i seguenti passaggi:

  • individua le tre linee orizzontali nell’angolo in basso a destra e toccale;
  • tocca Impostazioni app;
  • seleziona Dati cellulare.

Scegli dunque una tra una delle quattro opzioni di download offerte.

A differenza delle opzioni di streaming, il motivo per cui vorrai modificare le opzioni di download su Netflix si riduce in realtà alla possibilità di risparmiare spazio sul tuo dispositivo mobile. Se hai intenzione di fare un viaggio in aereo o una lunga vacanza, ti consigliamo di sfruttare al massimo lo spazio di archiviazione sul tuo telefono. Ci sono due opzioni che puoi scegliere nel menu Impostazioni app per selezionare il livello di qualità dei tuoi contenuti.

Il primo è chiamato Standard. Se stai guardando video su un telefono, probabilmente selezionerai questa opzione. Dato che stai guardando su un display di dimensioni contenute, la differenza di qualità è trascurabile rispetto a televisori e display più grandi. Tuttavia, se usi per la riproduzione un iPad o un altro tablet, questo livello di qualità potrebbe risultare un po’ deludente.

La seconda opzione è Alto. Questa impostazione utilizza più spazio di archiviazione e richiede più tempo per il download, ma offre un filmato dall’aspetto migliore sul display. La risoluzione è di circa 720p o superiore, anche se potrebbe non sembrare così nitida su un display grande, su smartphone e tablet è più che sufficiente.

In definitiva, probabilmente è meglio effettuare il download da telefono in modalità Standard e il tablet in modalità Alta. Queste opzioni sono il modo migliore per massimizzare la tua esperienza durante lo streaming e anche a ridurre, per quanto possibile, i tempi di download.

Netflix Smartphone

Domande frequenti

Infine, abbiamo concluso questo articolo con un paio di domande riguardanti chi intende regolare la qualità video su Netflix.

La mia qualità video è pessima. Cosa sta succedendo?

Se hai modificato o aggiornato le impostazioni di riproduzione di Netflix ma la qualità del video è ancora terribile, probabilmente stai riscontrando problemi di connessione dati. Per eseguire Netflix, sono necessari almeno 5 Mbps. Ti consigliamo di eseguire un test di velocità della connessione per vedere quanta banda hai attualmente a disposizione. Anche una connessione intermittente può causare problemi con la qualità della riproduzione, nonché il fastidioso problema del buffering.

Un’altra cosa che puoi provare è passare dalla rete dati al Wi-Fi, se possibile in quella data zona. Se il problema persiste nonostante la tua connessione Internet, puoi contattare il team di supporto Netflix, provare ad aggiornare l’app o riavviare il dispositivo.

Di quali velocità Internet ho bisogno per eseguire contenuti 4K?

Netflix ha vari consigli per la qualità dello streaming. Gli utenti che desiderano aggiornare il proprio piano in modo da poter eseguire lo streaming in 4K necessitano di una connessione Internet stabile di almeno 25 Mbps. Come accennato in precedenza, puoi testare online su diversi tool la prestazione della tua connessione.

Inoltre, prima di aggiornare il tuo piano, verifica che il tuo dispositivo sia compatibile con 4K. Tieni presente che alcuni titoli Netflix (in genere film e programmi TV piuttosto datati) non sono disponibili per lo streaming in 4K.

Fonte: Alphr

Potrebbero interessarti
IntrattenimentoVideo

Cos'è la gamma di colori gamut?

AudioGuide e How-ToIntrattenimento

Come utilizzare HomePod e HomePod mini con Apple Music

Dispositivi smartVideo

Amazon Echo Show 10 vs. Echo Show 15: qual è il migliore?

IntrattenimentoTempo liberoVideo

Quali sono i problemi più fastidiosi di Netflix e come risolverli