DomoticaSicurezza

Cos’è e come funziona Alexa Guard

Alexa Guard

Tra le tante funzioni fornite da Amazon Alexa ve ne sono alcune meno conosciute di altre ma comunque molto utili. Alexa Guard, senza ombra di dubbio, è una delle feature che rientra in questa categoria.

Si tratta di una funzione che agisce per rendere la casa più sicura rispetto eventuali intromissioni esterne, trasformando l’assistente vocale in una sorta di antifurto smart. Attraverso i microfoni integrati nei dispositivi Alexa, il sistema è in grado di individuare rumori domestici sospetti per intervenire di conseguenza.

Allarmi anti-fumo, vetri rotti o altri suoni che possono lasciare presagire a un pericolo, comportano una segnalazione verso il proprietario di casa che, in questo modo, può intervenire prontamente. Sebbene non sia paragonabile a prodotti smart specifici per la sicurezza come un sistema di telecamere o delle serrature intelligenti, si tratta di una funzione utile e che dimostra come Alexa si sta evolvendo in termini di potenzialità e funzionalità.

In questo articolo andremo proprio ad esaminare Alexa Guard, cercando di capire come lavora e come funziona per proteggere le nostre case.

Alexa

Come funziona Alexa Guard

Alexa Guard è opera del lavoro degli instancabili sviluppatori Amazon, in grado di funzionare con qualunque dispositivo Echo in maniera del tutto gratuita.

Rispetto all’assistente vocale classico, che si attiva quando interpellato, Guard interviene in seguito all’individuazione di precisi rumori. Al di là di queste rilevazioni, il sistema è in grado di gestire le luci smart domestiche andando ad accenderle e spegnerle per simulare la presenza del proprietario di casa.

Così come un antifurto, Guard va attivato o disattivato. Stiamo parlando di comandi vocali come “sto uscendo di casa” oppure “sono a casa” e, una volta che la funzione è attivata, qualunque situazione sospetta viene comunicata via notifica dall’app di Amazon Alexa direttamente su smartphone.

Come attivare Alexa Guard

Guard non è attivato di default quando si attiva l’assistente vocale. Per attivare questa funzione, è necessario:

  • accedere all’app Alexa da smartphone;
  • selezionare l’icona del menu (in alto a sinistra);
  • accedere a Impostazioni;
  • scorrere l’elenco delle funzionalità fino a trovare e selezionare Guard;
  • avviare il setup di Alexa Guard.

Nota bene: il sistema può essere impostato per includere ed escludere determinati suoni potenzialmente dannosi. Quando si sta impostando le funzioni di Guard, è possibile selezionare il pulsante Aggiungi e poi scegliendo le voci specifiche da considerare.

Non solo suoni

La serratura smart ENTR è posizionata nel portone di casa

Guard non agisce solo per quanto concerne i suoni. Tra le tante possibilità, vi è anche quella di poter ricevere una notifica quando viene attivata una serratura smart. Durante le impostazioni di Guard, è sufficiente individuare la voce apposita per ricevere una notifica quando qualcuno sta entrando in casa.

In questo senso, è possibile agire (come già accennato) anche sulle luci di casa, scegliendo quali vanno accese e in base in quale stanza si trovano. Ovviamente, per fruire di questo servizio, è necessario affidarsi a delle lampadine smart collegate con Alexa.

Quanto detto finora rappresenta lo stato attuale di Guard ma, con tutta probabilità, Amazon lavorerà ulteriormente nei prossimi anni per rendere questo servizio ancora più approfondito e ricco di nuove funzioni.

Guard non sostituisce un sistema di sicurezza

A fugare ogni dubbio a riguardo ci pensano le FAQ disponibili sul sito ufficiale di Alexa Guard: questo sistema può essere di supporto a un vero e proprio sistema di sicurezza, ma non può sostituirlo.

Cosa significa tutto ciò? Che in caso di necessità, Guard non può in nessun modo comunicare con forze dell’ordine o pronto intervento medico. Le notifiche ricevute, servono solo per avvertire il proprietario di casa rispetto ad eventuali suoni o rumori sospetti. Se, per esempio, un utente sta facendo sport e non si accorge di una notifica che segnala un potenziale incendio, Guard non andrà oltre alla semplice segnalazione.

L’utente può però creare un compromesso piuttosto interessante. Per esempio, con un Echo Show collegato all’assistente vocale, è possibile avere comunque una panoramica della situazione domestica a livello visivo ed eventualmente contattare le autorità in caso di violazione del domicilio o di incendio.

Potrebbero interessarti
DomoticaGuide e How-To

HomeKit: sei impostazioni che dovresti disabilitare

Dispositivi smartDomotica

Siri: 6 principali motivi per cui non è intelligente come Alexa

Dispositivi smartDomoticaIntrattenimento

6 funzionalità di Alexa per lavorare da casa

Dispositivi smartDomotica

Suggerimenti e trucchi per usare al meglio Google Home