Guide e How-ToIntrattenimentoVideo

Guida alla risoluzione TV: quale scegliere?

Risoluzione TV

Pe la tua TV è meglio scegliere una risoluzione da 1080p o da 4K?

La scelta della risoluzione TV è un parametro fondamentale quando ti appresti ad acquistare un nuovo modello. Termini come 1080p Full HD o 4K Ultra HD, di fatto, possono dirti tutto o nulla su un televisore, a meno che tu non ti sia preparato precedentemente per comprendere questo linguaggio tecnico. Ma quanto è davvero importante la risoluzione per scegliere o meno un televisore di ultima generazione?

In questa guida cercheremo di approfondire il tema andando a facilitare la scelta della tua TV in base a questo importante parametro.

Smart TV Samsung

Perché la risoluzione TV è così importante?

Tutti i moderni televisori a schermo piatto hanno una risoluzione nativa, che si tratti di tecnologia LED, OLED, plasma o i più rodati LCD. Per definire il concetto di risoluzione in poche e semplici parole possiamo parlare della dimensione fisica dello schermo misurata dal numero di pixel.

Ogni TV a schermo piatto è composta da una griglia di piccoli pixel ed ognuno di essi può essere illuminato in modo indipendente e con un colore diverso. In teoria, più pixel ci sono migliore sarà l’immagine poiché saremo in grado di vedere più dettagli. Tuttavia, come vedremo più avanti, non è così semplice come sembra.

Ovviamente, non puoi vedere tutti i pixel al lavoro perché sono troppo piccoli per essere visti da lontano, ma se ti avvicini molto allo schermo della tua TV vedrai come l’immagine è costruita da una sorta di griglia fatta di tanti piccoli punti colorati che variano cromaticamente a seconda dell’immagine che stanno riproducendo. Quando ti allontani dallo schermo, questi piccoli punti si fondono e restituiscono un’immagine ben definita.

Questo è uno dei concetti importanti da comprendere sulle risoluzioni dello schermo TV. Più sei lontano dallo schermo, meno dettagli saranno visibili ai tuoi occhi.

Gli schermi ad alta definizione

La risoluzione nativa più comune per uno schermo TV ad alta definizione è 1920 x 1080 pixel. Andando più a fondo, questa tipologia di display sono dotati di 1.920 pixel sulla lunghezza orizzontale dello stesso e di 1.080 pixel in verticale. Facendo un rapido calcolo matematico, l’intero display ha 2.073.600 singoli pixel.

Si dice spesso che uno schermo TV con questo numero di pixel sia 1080p. Ciò significa che ha una griglia di pixel 1920 x 1080 e che può visualizzare un’immagine a scansione progressiva. Uno schermo con risoluzione nativa 1920 x 1080 viene spesso definito semplicemente come Full HD.

Tuttavia, ci sono anche schermi detti HD Ready, dotati di risoluzioni native inferiori. A seconda del design dello schermo e della forma dei pixel (questi infatti possono essere rotondi, quadrati o rettangolari) gli schermi HD ready hanno risoluzioni “singolari” come 1280 x 720, 1366 x 768 o 1024 x 768.

Potrebbe anche sorprenderti ma, tutte le suddette risoluzioni sono teoricamente considerabili come alta definizione! Dunque, dovresti fare attenzione quando si utilizza questo termine.

Vedrai spesso questi televisori a cui si fa riferimento con questi vari termini come 1080p Full HD, HD ready o HD ready 1080p piuttosto che i numeri di pixel. Questi termini possono essere poco indicativi, quindi può essere meglio ricontrollare il numero effettivo di pixel se vuoi avere qualche certezza in più.

Schermi TV con risoluzione Ultra HD

Negli ultimi anni c’è stata una progressione verso schermi a risoluzione ancora più elevata.

Gli schermi TV Ultra HD possono avere risoluzioni 4K o 8K. Questi, per questioni di semplice marketing, possono avere dei termini altisonanti che spaziano da Ultra High Definition a Ultra HD 4K / 8K, fino a SUHD e molti altri. Tuttavia, si riferiscono pressoché tutti alla stessa risoluzione supportata dai nuovi televisori a schermo piatto.

I televisori 4K Ultra HD hanno una risoluzione nativa di 3840 x 2160 pixel, che è 4 volte la risoluzione di uno schermo Full HD. In termini pratici, si parla di un totale di 8.294.400 pixel per essere precisi. I televisori 8K Ultra HD hanno una risoluzione nativa di 7680 x 4320 pixel. Questa è 4 volte la risoluzione di uno schermo 4K UHD. In questo caso si parla di addirittura 33.177.600 pixel.

Risoluzione TV

Cos’è la risoluzione dell’immagine?

La risoluzione dell’immagine è il numero di pixel nell’immagine che viene inviata al televisore. Bisogna dunque fare attenzione a tal proposito: la risoluzione dell’immagine non è la stessa cosa della risoluzione nativa del televisore, già analizzata.

A differenza della risoluzione nativa di un televisore (che è fissa), la risoluzione dell’immagine può essere diversa a seconda di come questa viene registrata e trasmessa. Le risoluzioni delle immagini TV e video possono essere suddivise in tre categorie principali.

Immagini e video a definizione standard

Una trasmissione TV a definizione standard era il tipo più comune di immagine TV fino a qualche anno fa. Oggi è stato sostituito da trasmissioni ad alta definizione.

Un’immagine SD avrà una risoluzione visibile di 480i o 576i, a seconda delle aree geografiche in cui ci si trova. Un’immagine 4: 3 480i è composta da 640 pixel orizzontali e 480 pixel in verticale. Dunque, si parla di un totale di 307.200 pixel.

Nota bene: la lettera “i” alla fine significa che questa trasmissione ha un’immagine interlacciata. Questo è stato un metodo introdotto per ridurre la quantità di larghezza di banda richiesta per trasmettere un’immagine. Ovviamente, questo tipo di soluzione, va a rendere quanto trasmesso meno apprezzabile a livello visivo.

Immagini video ad alta definizione

L’immagine con risoluzione ad alta definizione per eccellenza è quella da 1080p. Questo formato è il più comune sia nel contesto dei lettori Blu-ray e di diversi servizi streaming. Di fatto, l’immagine riprodotta in questo contesto ha 1920 pixel per lunghezza e 1080 in altezza.

Il risultato è una risoluzione di oltre due milioni di pixel, il che significa che sarà molto più nitida e chiara rispetto ad un’immagine 480i, che ha solo 307.200 pixel disponibili. La “p” significa che anche l’immagine viene registrata utilizzando la scansione progressiva, il che si traduce in una migliore qualità dell’immagine rispetto alla scansione interlacciata.

Anche se ora abbiamo contenuti con una risoluzione ancora più elevata, le immagini reali a 1080p non sono ancora così comuni. Possono infatti essere trasmessi solo da un numero relativamente piccolo di fonti come:

  • Lettori Blu-ray
  • Console di gioco (Sony Playstation 3/4/5, Xbox 360 / One / Series, Wii U / Switch)
  • Alcuni servizi di streaming, come Netflix, Amazon Prime Video e YouTube.

Pertanto, anche se acquisti un televisore con risoluzione 1080p, se utilizzi il dispositivo per guardare le classiche emittenti televisive, queste non trasmetteranno un’immagine completa a 1080p.

Va comunque chiarito che esistono tre tipi di immagini ad alta definizione:

  • 1080p – 1920 x 1080 pixel e scansione progressiva
  • 1080i – 1920 x 1080 pixel e scansione interlacciata
  • 720p – 1280 x 720 pixel e scansione progressiva

Queste sono tutte considerate risoluzioni di immagini ad alta definizione e hanno tutte una resa consider3evole sul tuo TV a schermo piatto HD, anche se hanno diverse quantità di informazioni sui pixel.

Immagini video 4K UHD

Le immagini con risoluzione 4K ad altissima definizione sono note come 2160p. Un’immagine 4K verrà registrata utilizzando la scansione progressiva e avrà una risoluzione minima di 3840 x 2160 pixel, quindi 8,3 milioni di pixel con proporzioni 16: 9. Tuttavia, il video 4K è ancora abbastanza limitato al momento.

La specifica Blu-ray Ultra HD consente alla tecnologia in questione di fornire video 4K completi sulla tua TV Ultra HD 4K ed è proprio grazie a ciò che puoi sfruttare pienamente le potenzialità di una TV 4K.

Ora ci sono alcuni lettori Blu-ray Ultra HD sul mercato che, sotto questo punto di vista, possono far rendere al massimo tale risoluzione. Uno di questi è il  come il Sony UBP-X700.

Alcuni servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video, YouTube e Vimeo) propongono soluzioni che comprendono il 4K ma per sfruttarlo al meglio devi avere un’ottima connessione in fibra ottica. Tuttavia, questi non sono in grado di fornire la qualità video ad alto bitrate costante come un disco Blu-ray.

Migliori lettori Blu Ray 4K

Quanto è importante la risoluzione TV del mio HDTV?

In molti casi, la risoluzione nativa non è poi così importante. Perché?

Per vedere la migliore qualità dell’immagine sulla TV, la risoluzione dell’immagine trasmessa dovrebbe essere la stessa della risoluzione nativa della tua TV. E la maggior parte delle volte non sarà così. Inoltre, dovrai essere seduto abbastanza vicino alla TV per poter apprezzare la maggiore risoluzione.

I fattori che fanno la differenza nell’aspetto nell’immagine TV sono prevalentemente i seguenti (in ordine di importanza):

  1. dimensione dello schermo – ne abbiamo parlato in questa guida su come scegliere la TV della giusta dimensione
  2. distanza dalla quale ti siedi dallo schermo
  3. risoluzione della fonte delle immagini
  4. qualità dell’elaborazione dei televisori
  5. rapporto di contrasto e la qualità dei colori.

Per ottenere il massimo vantaggio da uno schermo con risoluzione nativa 1080p o 4K, devi avere a che fare con una sorgente da 1080p o 4K. Non solo: anche in questo caso, devi comunque essere seduto relativamente vicino allo schermo.

Immagine e risoluzione nativa

Ricorda sempre che, almeno attualmente, la maggior parte delle immagini che guardi sullo schermo 1080p non sono trasmesse realmente a 1080p, quindi devono essere elaborate dalla TV per essere visualizzate correttamente.

Quando la risoluzione dell’immagine è diversa dalla risoluzione nativa del televisore, il televisore ridimensiona la stessa per adattarla allo schermo. Questo ridimensionamento viene eseguito meglio da alcuni televisori rispetto ad altri e ciò influirà sulla qualità dell’immagine che ne risulta.

Se hai uno schermo 1080p, sono solo i lettori Blu-ray, i giochi PlayStation / Xbox e alcuni servizi di streaming che inviano una vera immagine 1080p a mostrare un reale valore aggiunto. Quindi, sono solo queste fonti che trarranno il massimo vantaggio da uno schermo 1080p perché non è richiesto alcun ridimensionamento o elaborazione.

Quindi, la TV dovrà “de-interlacciare” (per il 1080i) o aumentare (per il 720p) la risoluzione per visualizzare correttamente le immagini sullo schermo. In ogni caso, entrambi questi processi possono influire sulla qualità di ciò che vedi (anche se ciò dipende dal singolo prodotto utilizzato per la riproduzione video).

L’importanza della distanza dallo schermo

Il nocciolo del discorso è che gli occhi della maggior parte delle persone non saranno in grado di distinguere tra un’immagine 720p da una 1080p da più di 2-2,5 metri. Lo stesso vale per 1080p e 4K. Una regola approssimativa è che se sei più lontano di 1,5 volte la dimensione diagonale dello schermo, di fatto, fai fatica a distinguere tra le varie risoluzioni HD.

A meno di situazioni particolari o di schermi giganteschi dunque, la differenza a livello di risoluzione ha un peso specifico più scarso di quanto si possa pensare.

distanza_di_visione

Conclusioni

A questo punto, avrai capito perché la risoluzione TV nativa può essere considerata la vera differenza. Dunque, è bene dare il giusto peso a questi valori quando intendi acquistare una nuova TV.

La risoluzione del televisore può influire sulla qualità dell’immagine visualizzata, ma a influire sulla qualità di una TV, vi sono tanti altri parametri con una maggiore incidenza. Poiché un televisore deve gestire alcune risoluzioni di immagine diverse, per esempio, la qualità dell’elaborazione interna può essere importante quanto la risoluzione nativa dello schermo.

Poiché la maggior parte delle persone troverà difficile distinguere tra le diverse risoluzioni in ambito HD, non dovresti focalizzarti troppo sul numero di pixel dello schermo che acquisti. È ampiamente noto che il rapporto di contrasto e la qualità del colore sono fattori  più importanti per rendere le trasmissioni video più piacevoli. A ciò, come detto, si aggiungono parametri come grandezza dello schermo e altri fattori spesso poco considerati.

Dunque, se vuoi bilanciare le specifiche tecniche di una TV, tieni maggiormente presente caratteristiche tecniche con un impatto maggiore.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
Guide e How-ToIntrattenimentoVideo

Come disabilitare le anteprime video e audio su Android TV

IntrattenimentoTempo liberoVideo

Cosa significa OLED?

AudioConsigli per gli acquistiIntrattenimento

Le migliori soundbar per la tua TV | Guida all'acquisto

AudioGuide e How-ToIntrattenimentoVideo

Google Chromecast: trucchi e consigli per usarlo al meglio