Consigli per gli acquistiDispositivi smartDomotica

Le migliori alternative a Google Home

alternative google home

Esistono alternative a Google Home realmente valide?

Per chi non lo conoscesse, il prodotto di cui stiamo parlando è uno smart speaker, ovvero un dispositivo capace di fare da tramite tra l’utente e tutto ciò che è la domotica presente in un’abitazione. Questi altoparlanti infatti, sono capaci di interagire con l’utente attraverso altoparlanti e microfoni, comunicando informazioni e captando comandi vocali.

Di fatto, questo strumento è essenziale per utilizzare al meglio Google Assistant, ovvero la principale alternativa ad Amazon Alexa per quanto concerne gli assistenti vocali. Nonostante ciò, non tutti sanno che l’abbinamento tra l’Assistente Google e Google Home non è per forza obbligatorio. Esistono sul mercato infatti, alternative alquanto interessanti che andremo ad esaminare proprio in questo articolo.

google home mini

Alternative a Google Home: perché scegliere un prodotto di terze parti?

Ancor prima di scendere nei dettagli, è bene puntualizzare come Google Home sia un prodotto solito e particolarmente apprezzabile. Perché dunque cercare qualcosa di diverso? I produttori di terze parti, ultimamente, si sono sbizzarriti per proporre all’utente altoparlanti smart in grado di fornire servizi specifici a diverse nicchie di utenti.

Se con Google Home si va sul sicuro, con un prodotto ormai consolidato e adatto alla massa, è possibile individuare sul mercato alcuni dispositivi originali, potenzialmente più adatti a utenti con necessità particolari. Andiamo dunque a vedere cosa può offrire il mercato a riguardo.

Sonos One

sonos one

Il primo dispositivo tra le alternative a Google Home è senza ombra di dubbio Sonos One. Si tratta di uno smart speaker di seconda generazione, capace di gestire comandi vocali sia con Google Assistente che con Amazon Alexa e Air Play.

Il design è estremamente diverso rispetto ai prodotti di Google ed è disponibile sia in versione nera che bianca, presentando finiture opache e una griglia in metallo resistente. I materiali utilizzati per realizzare questo prodotto, lo rendono particolarmente resistente all’umidità e può dunque essere utilizzato anche in bagno o potenzialmente in giardino (se protetto dagli agenti atmosferici).

Acquistando più Sonos Home, è possibile collegare gli speaker tra loro per poter giovare, per esempio, di una riproduzione musicale capillare in tutta l’abitazione. Così come gli altri dispositivi simili, anche questo permette di svolgere una serie pressoché sterminata di interazioni con l’assistente virtuale.

Bose Home Speaker 300

Bose Home speaker 300

Altro prodotto che non può mancare nella lista è Bose Home Speaker 300. Si tratta di un altoparlante funzionale a 360 gradi ma, al contempo, di dimensioni alquanto compatte.

Compatibile anche con Amazon Alexa, questo permette un’acquisizione vocale pressoché perfetta, grazie a 6 microfoni anti-rumore. Grazie all’elegante barra luminosa è possibile sapere quando l’assistente vocale sta ascoltando la voce dell’utente.

La compatibilità con tecnologie come Wi-Fi e Bluetooth permette di gestire in maniera ottimale la trasmissione musicale attraverso smartphone o tablet, utilizzando Spotify, Amazon Music o Apple Music. In tal senso, poi, l’app Bose Music rappresenta un’alternativa funzionale e semplice da padroneggiare.

Grazie alle numerose periferiche Bose, come soundbar e altoparlanti di varia natura, è possibile espandere ulteriormente le potenzialità di questo prodotto.

Bose Portable Smart Speaker

Bose Portable Smart Speaker

Nell’ottica delle alternative di Google Home, presentiamo un altro prodotto del medesimo brand.

Bose Portable Smart Speaker, come è facile intuire, offre l’opportunità di trasformare gli smart speaker in una periferica portatile, che sfrutta la tecnologia Bluetooth per dialogare con Google Assistant. A favorire ulteriormente la definizione di speaker portatile vi è il peso estremamente contenuto di appena 900 grammi.

Nonostante ciò, si tratta di un dispositivo in grado di offrire bassi potenti e un suono profondo, chiaro e realistico. La batteria in dotazione appare piuttosto funzionale, visto che offre fino a 12 ore di funzionamento continuo. L’impermeabilità con certificazione IPX4 e la resistenza dei materiali rendono Bose Portable Smart Speaker fruibile anche all’esterno.

Si tratta di una soluzione ideale anche per poter diffondere audio attraverso piattaforme come Amazon Music, Spotify e Deezer. Anche in questo caso, ovviamente, vi è piena compatibilità con altri prodotti simili legati al marchio Bose.

JBL Flip 4

JBL Flip 4

JBL Flip 4 è un altro speaker portatile, leggermente più economico rispetto al precedente modello.

Nonostante ciò, si tratta pur sempre di un prodotto estremamente apprezzabile. Attraverso la connettività streaming wireless Bluetooth, esso permette di collegare fino a 2 smartphone o tablet per riprodurre audio attraverso lo speaker. I materiali utilizzati sono resistenti e impermeabili, con una certificazione IPX7 che permette (almeno teoricamente) una totale immersione del dispositivo.

Il sistema vivavoce proposto da JBL Flip 4  cancella automaticamente eco e rumori, permettendo di effettuare chiamate telefoniche (e non solo) con una qualità audio eccellente. Anche sotto il punto di vista dell’autonomia, tale prodotto si dimostra all’altezza della situazione, forte di batterie ricaricabili agli ioni di litio da 3000 mAh, in grado di offrire 12 ore di audio.

Per quanto concerne la connettività con gli assistenti vocali basta il semplice tocco di un tasto per attivare Siri o Assistente Google. Interessante, vero?

Daewoo Voice Assistant

Daewoo Voice Assistant

Terminiamo la lista di alternative di Google Home con un prodotto low-cost ma di qualità, ovvero Daewoo Voice Assistant.

Anche in questo caso, parliamo di una soluzione portatile che utilizza una batteria integrata da 1800 mAh, per un’autonomia complessiva di circa 3-4 ore. A colpire particolarmente gli utenti sono le tante porte di ingresso disponibili: si parla infatti di Bluetooth, AUX, Micro SD e USB. Il pannello di controllo sulla parte superiore dello speaker è facile da gestire anche per chi non ha particolare dimestichezza con questa tipologia di dispositivi.

Grazie alla connessione Bluetooth, Daewoo Voice Assistant è in grado di collegarsi in modalità wireless a smartphone, laptop e tablet, ma anche a dispositivi che utilizzano prese USB e aux-in. Le uscite audio Dual da 5 Watt a dispetto delle dimensioni sono in grado di offrire prestazioni apprezzabili. Il microfono integrato, infine, permette di effettuare chiamate vocali senza dover utilizzare le mani.

Anche in questo caso, parliamo di un dispositivo pienamente compatibile con Siri e Assistente Google.

Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiConsigli per gli acquistiConsigli per gli acquistiConsigli per gli acquistiDomoticaElettrodomesticiIntrattenimentoSalute e Benessere

Regali di Natale 2021: i migliori dispositivi per la tua casa smart

Dispositivi smartDomoticaGuide e How-To

Come creare skill di Alexa senza linguaggi di programmazione

Consigli per gli acquistiDispositivi smartDomotica

9 dispositivi per la casa smart che non sapevi esistessero

DomoticaGuide e How-To

Come abilitare la funzione di volume adattivo di Alexa su Echo