Consigli per gli acquistiDomoticaSicurezza

Migliori baby monitor per neonati del 2020 | Guida all’acquisto

Migliori baby monitor per neonati

Nell’obiettivo di rendere la propria abitazione una casa smart è bene occuparci anche dei baby monitor per neonati. Si tratta di piccoli dispositivi utilissimi per quei genitori che, mentre i figli riposano, si occupano delle faccende domestiche. I baby monitor per neonati sono delle telecamere da interno con le quali tenere costantemente sotto controllo i propri bambini.

Questi dispositivi sono molto utili per diverse ragioni: sia, come detto, per permettere ai genitori di muoversi in casa, ma anche perchè a volte la divisione degli spazi all’interno delle abitazioni rende complicato riuscire a controllare il proprio bambino.

Migliori baby monitor per neonati

Migliori baby monitor per neonati

Cosa sono i baby monitor

I baby monitor per neonati sono fondamentalmente dei dispositivi composti da due unità: una che trasmette un segnale e una che lo riceve. Il segnale può essere solamente sonoro, ma anche video. L’unità che emette il segnale viene collocata nella stanza del bambino, possibilmente vicino alla culla, ed è una sorta di microfono che si attiva ogni volta che il bambino piange o fa un rumore anomalo. L’unità ricevente, invece, è posta nella stanza dove si trova uno dei due genitori, in modo che qualsiasi cosa accada (il bambino si sveglia, piange, eccetera) possono intervenire tempestivamente.

Così facendo, potrai essere sicuro che il piccolo stia bene anche quando, per un motivo o per un altro, ti trovi in una stanza diversa. Questi prodotti vengono commercializzati in tutto il mondo e sempre più padri e madri decidono di sceglierli. Particolarmente utile è il dispositivo durante, magari, la notte. Potrai collocare un occhio e delle orecchie direttamente nella stanza in cui il bebè dorme e, in caso di risvegli improvvisi o eventuali problemi, potrai immediatamente intervenire.

Come funziona

Questi dispositivi sono tanto utili quanto semplici. Essi sono composti da due principali oggetti:

Un moderno baby monitor

Ecco da cosa sono costituiti questi prodotti: in display e un dispositivo principale che cattura le informazioni.

  • Un apparecchio, dotato di telecamera, microfono ed eventuali componenti aggiuntivi da collocare vicino al bambino;
  • Un display, più o meno accurato, che riproduce sia le immagini che il suono raccolto dal precedente prodotto presentato.

Ogni modello ha un raggio massimo. Come per i classici walkie talkie, infatti, non potrai permetterti di allontanare eccessivamente i due componenti principali. Molti baby monitor sono anche dotati di luce notturna, che consente ai genitori di avere un’ottima visione anche durante la notte, e uno speaker che diffonde dei suoni familiari al piccolo. Gli esemplari più costosi e moderni offrono anche degli strumenti aggiuntivi, come dei sensori che permettono di seguire i movimenti del figlio.

Come scegliere un baby monitor

Giungiamo ora alle variabili che dovrai considerare per compiere la migliore scelta che possa soddisfare tutte le tue aspettative. Ricorda sempre che, essendo un prodotto molto importante per la sicurezza del bambino, è consigliabile optare per qualcosa di più costoso che possa assicurare una maggiore qualità, strumenti aggiuntivi e, di conseguenza, una grande sicurezza. Le due unità dei baby monitor sono ovviamente mobili e funzionano come fossero dei walkie-talkie. Il settore offre una grande varietà di modelli, dotati di tecnologie e funzioni specifiche. Per scegliere il miglior modello di baby monitor per neonati bisogna tenere in considerazione diversi aspetti.

Il primo aspetto è quello della tecnologia di comunicazione. Le due unità (quella trasmittente e quella ricevente) devono comunicare tra loro tramite sistemi wireless, per rendere davvero versatile questo strumento. Allo stesso tempo è importante considerare la distanza tra una camera e l’altra e, di conseguenza, la potenza del segnale.

L’altra caratteristica da valutare nella scelta dei baby monitor è quella della versatilità. I baby monitor, infatti, possono essere integrati con telecamere a infrarossi (per vedere il bambino anche di notte), rilevatori di movimento (per scoprire se ci sono estranei in camera), sensori per la temperatura (per registrare anomalie ed evitare che la stanza dei bambini diventi troppo calda o troppo fredda), eccetera. In alcuni casi è anche possibile acquistare baby monitor che permettono di parlare da una stanza all’altra (e non solo). L’unità trasmittente, infatti, oltre al microfono può essere dotata anche di altoparlante, in modo che i genitori possano parlare e il bambino ascoltare. Questa è una funzionalità molto utile soprattutto per quei genitori che si rivolgono a dei baby sitter in loro assenza e che vogliono tranquillizzare il loro bambino se dovesse piangere non vedendoli in casa (questa funzione è disponibile per i dispositivi controllabili da remoto).

La tipologia

La primissima decisione che dovrai compiere è se optare per un prodotto dotato solo di un microfono o uno in cui è possibile ottenere anche immagini video. La seconda tipologia è ovviamente quella più sicura e, di conseguenza, consigliata.

I modelli provvisti solo di audio consentono alla mamma e al papà di ascoltare il piccolo e scoprire immediatamente se esso dovesse iniziare a piangere. Molti di questi prodotti sono anche arricchiti dalla possibilità di far emettere da una delle fonti principali una voce o un suono familiare che può, quindi, tranquillizzare il bambino.

Un modello solo audio

Questo è un baby monitor che assicura solo riprese audio, grazie all’apposito microfono.

Capirai immediatamente che ottenere anche un video in diretta di ciò che accade nella stanza possa rappresentare un ottimo modo per essere sicuro che il pargolo stia dormendo bene e prevenire tutti i possibili problemi.

Baby monitor: strumenti aggiuntivi

Dovrai poi anche valutare se hai effettivamente bisogno di strumenti aggiuntivi che possano accrescere ulteriormente la qualità, e quindi la sicurezza, del baby monitor. Puoi, ad esempio, optare per qualcosa con un secondo schermo, così da mostrare le immagini dei genitori non appena il figlio si sveglia. Numerosi sono anche i sensori, ad esempio quelli che permettono di seguire i movimenti del protagonista della scena.

L’ambiente

Inoltre, è bene che i possibili acquirenti valutino l’organizzazione della propria abitazione. Come abbiamo detto, infatti, questi prodotti hanno un raggio limitato; dovrai quindi capire, anche indicativamente, la distanza tra la tua stanza e quella del bambino. Inoltre, ti conviene anche evidenziare possibili ostacoli che potrebbero infastidire il segnale, come mura eccessivamente spesse. In caso di assenza di possibili impedimenti, il limite massimo potrebbe tranquillamente superare anche i 300 metri. Ovviamente questa è una prospettiva nel caso in cui il prodotto venga posizionato all’esterno o in una sorta di capannone senza divisori. Nelle normali abitazioni, quindi con porte e muri, la situazione cambia e dovrai, quindi, valutare il tuo specifico caso. Solitamente, il secondo caso, permette di distanziare i due dispositivi al massimo di 50 metri.

Una stanza da letto

Importante, per compiere la migliore scelta, è analizzare l’ambiente in cui il dispositivo verrà posizionato.

Oltre al segnale analogico/digitale dei classici baby monitor, esistono anche delle versioni più evolute che possono connettersi direttamente alla rete Wi-Fi. In questo specifico caso, i limiti vengono quasi totalmente rimossi. Il costo di questi prodotti è, purtroppo, più alto e l’immagine potrebbe non essere perfetta, ma afflitta da leggere interferenze che, comunque, non sono un problema, essendo difficilmente rilevabili a occhio nudo.

Baby monitor: i materiali

I baby monitor, essendo costruiti per essere posizionati vicino ai bambini, devono avere delle caratteristiche ben precise. Prima di tutto, quasi tutti i modelli sono composti da materiali molto resistenti, a prova di cadute, e anallergici. Prima di completare questa compera, sarebbe bene verificare i composti utilizzati.

Caratteristiche tecniche baby monitor

Caratteristiche tecniche baby monitor.

Alimentazioni

Per quanto riguarda l’alimentazione, esistono prodotti di diversa tipologia. Vi sono, infatti, esemplari compatibili con le classiche pile alcaline, quelli in cui è inclusa una batteria ricaricabile e, addirittura, alcuni esemplari che vanno a corrente.

Quali sono i migliori baby monitor solo audio del 2020 da acquistare su Amazon?

Motorola MBP 140

La foto di Motorola MBP 140

Per chi non necessità di riprese video, la migliore soluzione potrebbe essere Motorola MBP 140.

Rispetto a tutti i prodotti citati, Motorola MBP 140 è sicuramente il modello che assicura un audio più nitido. La tecnologia ECO è pensata per ottimizzare il tempo di ricarica e diminuire l’energia utilizzata. Anche in questo caso è presente una luce notturna che può quietare il pargolo qualora esso dovesse svegliarsi durante la notte.

Motorola MBP8

Motorola MBP8

Motorola MBP8

Una versione più semplice è quella offerta dal baby monitor Motorola MBP8. Questo è un dispositivo dotato solamente del comparto audio, ma con tecnologie qualitativamente elevate. I microfoni hanno infatti un’ottima sensibilità, capaci di rilevare anche i rumori più lievi. Il Motorola MBP8 va collegato a una presa di corrente, ma allo stesso tempo garantisce una potenza del segnale davvero ottima, con una qualità del suono sempre pulita e stabile. Semplice da installare e utilizzare, il Motorola MBP8 è inoltre dotato di un sistema di luci notturne per illuminare la stanza del bambino e rasserenarlo se dovesse svegliarsi improvvisamente.

Philips Avent SCD 503/00 (solo audio)

La foto del baby monitor Philips Avent SCD 503/00

Philips Avent SCD 503/00 è un baby monitor solo audio di ottima qualità.

Philips, società molto conosciuta e apprezzata, propone Avent SCD503/00, dispositivo di fascia bassa che assicura comunque una qualità molto alta dell’audio, grazie alla tecnologia DECT. La portata massima, se posizionato all’interno, è pari a 50 metri; all’esterno, invece, arriva addirittura a 330 metri. Incluse anche cinque spie LED che, durante la notte, potranno essere utilizzate per tranquillizzare il piccolo.

Quali sono i migliori baby monitor con video e audio?

Baby Monitor Eufy con schermo HD da 5 pollici

Il migliore baby monitor audio e video che abbiamo testato è sicuramente il prodotto di Eufy, trovate qui la nostra recensione. Questo baby monitor per bebè si differenzia dalla massa grazie alla videocamera di alta qualità e allo schermo proprietario da 5 pollici. La videocamera dotata di grandangolo e visione notturna, con audio a due video e risoluzione HD a 720p. La videocamera può essere controllata da remoto e può essere ruotata di 330° ed inclinata di 110°. Anche lo schermo è un grande vantaggio di questo prodotto. Il monitor esterno sembra molto ad uno smartphone ed offre una grande serie di funzionalità e ci permette una visione in HD su un display da 5 pollici. 

Philips Avent SCD620/26

Philips-Avent-SCD620/26

Philips-Avent-SCD620/26

Uno dei migliori baby monitor per neonati è sicuramente il Philips Avent SCD620/26. Parliamo di un dispositivo potente, con un segnale stabile e con un’ottima serie di funzionalità. L’unità da posizionare nella camera del bambino è dotata di una telecamera che trasmette immagini chiare anche in assenza di luce. L’unità dei genitori, invece, prevede la presenza di un display da 2.7” che permette di visualizzare le immagini trasmesse dalla telecamera, di ascoltare i suoni in camera e di parlare con il bambino, se dovesse essere necessario. È anche possibile impostare una suoneria che si attiva quando il bambino piange, in modo da rilassarlo e permettergli di riaddormentarsi velocemente.

Chicco 025670

Chicco 025670

Chicco 025670

Un marchio storico per i prodotti dedicati all’infanzia per un baby monitor davvero eccezionale: parliamo del Chicco 025670. La trasmissione delle immagini è di ottima qualità, con un segnale pulito e stabile. L’unità da posizionare nella camera del bambino è dotata di sensori a infrarossi, sistema di rilevazione dei rumori e sei diverse ninne nanna salvate, da attivare nel caso il bambino si dovesse svegliare. Il Chicco 025670 permette anche di trasmettere brani musicali in MP3, in modo da personalizzare la musica con la quale rilassarlo. L’unità dei genitori è composta da uno schermo touch sul quale visualizzare le riprese. Da questa unità è possibile usufruire dello zoom digitale e di scattare foto e video in qualsiasi momento.

D-Link DCS-825L

D-Link DCS-825L

D-Link DCS-825L

Simile a una telecamera WiFi da interno, il D-Link DCS-825L è un ottimo baby monitor da acquistare per i propri bambini. Tra le principali caratteristiche di questo modello (che ha una risoluzione delle immagini in HD) c’è la possibilità di controllarlo da remoto, potendo quindi i genitori vedere dal display del proprio smartphone, tutto quello che succede nella cameretta del proprio bambino. Essendo collegato alla rete wifi della casa, grazie all’app dedicata il D-Link DCS-825L può comunicare con gli altri dispositivi connessi a quella rete. Sono tantissime le funzioni disponibili, tra cui lo zoom digitale in 4X, il controllo della temperatura della stanza, il supporto alle schede di memoria microSD per il salvataggio delle registrazioni e la possibilità di ricevere notifiche ogni volta che viene rilevata un’anomalia.

Chicco 00002567100000

Il modello prodotto da Chicco

Non può di certo mancare la proposta di Chicco, società specializzata nei prodotti per bambini. Questo baby monitor ha sia un microfono che una videocamera.

Chicco, invece, è una società che da anni produce degli oggetti pensati appositamente per migliorare la vita dei più piccoli e dei genitori. Il loro baby monitor, riconosciuto dal codice “00002567100000” e con tecnologia bidirezionale, è davvero eccellente e offre anche riprese video. Non manca l’attivazione vocale, la luce notturna, sei diverse ninna nanne, compatibilità con i file MP3, cinque allarmi e rilevazione della temperatura della stanzetta.

Philips Avent Video Monitor Digitale (audio e video)

Philips Il baby monitor Avent Video Monitor Digitale

Philips Avent Video Monitor Digitale è un baby monitor Philips che offre anche riprese video.

Anche nella serie Avent di Philips esistono delle soluzioni dotate di videocamera, così da poter sorvegliare il pargolo con delle immagini di alta qualità. Questo dispositivo è uno dei più recenti e, di conseguenza, la sicurezza è ancora maggiore. Il prodotto è alimentato da alcune batterie a litio.

 

Motorola MBP 50 con schermo LCD

Il baby monitor Motorola MBP 50

Motorola MBP 50 è, invece, un baby monitor in cui è presente anche una videocamera notturna, ottima per riprese di altissima qualità.

Se non riesci proprio a rinunciare alle riprese video, potresti optare per MBP 50, sempre firmato “Motorola”. Qui troverai uno schermo LCD a colori (in HD), una videocamera con visione notturna, un sensore che può analizzare la temperatura ambientale, un microfono che consente di parlare direttamente con il bambino e tanti altri utilissimi strumenti.

Non perderti i nostri approfondimenti sulla casa, domotica ed elettrodomestici, segui il nostro canale Telegram: t.me/casahitech
banner telegram offerte
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
ArredoConsigli per gli acquistiConsigli per gli acquistiDomoticaIlluminazione

Le migliori lampade smart per la scrivania e per il tavolo

Consigli per gli acquistiDispositivi smartDomotica

I migliori sistemi di irrigazione Smart | Guida all'acquisto

Consigli per gli acquistiDispositivi smartDomoticaSicurezza

Migliori campanelli smart con video | Guida all'acquisto

Dispositivi smartDomotica

Migliori dispositivi smart compatibili con Amazon Alexa