Streaming

Problemi con Raiplay? Cosa fare se non funziona

generico streaming

Quando si parla di servizi streaming, spesso facciamo riferimento a Netflix, Amazon Prime e altre piattaforme a pagamento.

Per poter usufruire di questa tecnologia, però, non è detto che serva mettere mano al portafoglio per forza (escluso il discorso canone). Il servizio noto come RaiPlay, infatti, costituisce un ideale punto d’incontro ideale tra il concetto di streaming e la TV più tradizionale.

Questa piattaforma, accessibile da smart TV, smartphone, PC e persino console offre non solo la possibilità di seguire in diretta le trasmissioni dei canali Rai, ma anche un catalogo on-demand di tutto rispetto, oltre alla possibilità di rivedere i programmi andati in onda nell’ultima settimana.

In comune con altri servizi di streaming, più o meno famosi, Raiplay ha però anche dei problemi: non è infatti detto che tale servizio funzioni sempre perfettamente. Anzi, soprattutto negli anni passati, la cara vecchia televisione pubblica ha dimostrato di arrancare, e non poco, con le nuove tecnologie.

Proprio per questo motivo abbiamo deciso di preparare un articolo per far fronte ad eventuali problemi di Raiplay, raccogliendo la maggior parte di criticità più comuni tra l’utenza.

Problemi con Raiplay: i contenuti non vengono caricati correttamente

Ti siedi sul divano con la convinzione di poterti gustare la tua trasmissione TV preferita ma, per qualche motivo, Raiplay non sembra voler avviare lo streaming.

Una volta accertato che il problema non è legato alla tua connessione, il principale indiziato è proprio la piattaforma. In questo senso, va detto che non sono rari casi di sovraffollamento della linea. In questi frangenti, i server di Raiplay hanno spesso difficoltà a gestire un numero enorme di utenti. Non solo: a volte si verificano piccoli guasti tecnici o upgrade delle infrastrutture. In questo frangente, lo streaming può subire rallentamenti o veri e propri blocchi.

Quando non riesci a visualizzare contenuti Raiplay, il primo passaggio che ti consigliamo di fare è dare un rapido sguardo agli account social della piattaforma dove, di solito, vengono segnalate le criticità più durature.

Problemi con la connessione locale

Abbiamo parlato qui sopra della tua connessione. E se il problema fosse locale e non dei server di RaiPlay?

Nel contesto di una linea Wi-Fi, se sai a priori di avere di tanto in tanto alcune difficoltà, puoi agire cercando di migliorare la connessione. In questo contesto, puoi anche provare a spostare il dispositivo utilizzato per la visualizzazione dello streaming per facilitare la trasmissione dei dati.

Se il problema si è verificato per la prima volta, puoi semplicemente effettuare il refresh del browser con il tasto F5 oppure ad effettuare direttamente un riavvio del computer in uso. Nel caso tu stia utilizzando uno smartphone, in seguito ti spiegheremo come puoi agire in modo specifico.

Puoi anche controllare che altri dispositivi che utilizzano la stessa linea non influiscano troppo sul consumo della banda. Altre connessioni a piattaforme streaming, download di file o attività intense che coinvolgono la connessione, infatti, possono rallentare, o anche bloccare del tutto, RaiPlay.

Se il segnale risulta ottimale dal router al device che riproduce i video, puoi fare un’ulteriore verifica con uno strumento per testare le prestazioni della connessione. In questo caso, Speedtest di Ookla, può fornirti dati chiari a riguardo.

Se stai usando una smart TV o altri dispositivi simili, puoi anche pensare di optare per una connessione cablata tramite cavo Ethernet per rendere ancora più stabile il flusso di dati.

In casi estremi, se la tua connessione è molto scadente ma non vuoi rinunciare allo streaming, puoi agire abbassando la risoluzione dei video.

Per compiere questa azione, clicca con il mouse (o tocca il display) sul riquadro di riproduzione e scegli il simbolo a forma di ingranaggio. Da qui puoi scegliere, sotto la voce Qualità, il livello di risoluzione: optando per la voce Bassa, dovresti rendere la riproduzione più fluida, anche se hai una connessione scadente.

Nota bene: questa soluzione è ottimale su dispositivi mobile, visto i display di dimensioni contenute, ma su monitor PC o smart TV potrebbe rivelarsi un’idea non così brillante, visto che potresti rendere i filmati molto sgranati e spiacevoli da guardare.

Raiplay non va sull’app mobile

Come già accennato, RaiPlay è disponibile anche per app iOS e Android.

Se l’applicazione da telefono carica a vuoto e hai appurato che il problema non è la tua connessione, puoi controllare se è disponibile una nuova versione della stessa. Così come per altre applicazioni, infatti, gli aggiornamenti sono uno strumento con cui gli sviluppatori correggono bug e malfunzionamenti vari.

Anche in questo caso, inoltre, può essere utile confrontarsi online su social network/forum del settore frequentati da altri utenti.

Netflix vs Disney Plus

Raiplay non funziona all’estero

A causa di questioni legate al copyright, Raiplay non è accessibile nei territori al di fuori di quello italiano (a parte rare eccezioni).

In questo senso, se la piattaforma non funziona dall’estero, non si tratta di una problematica ma di una scelta precisa. Per chi si trova all’estero, a causa lavoro o vacanza, però, ciò non significa che RaiPlay (così come tanti altri servizi simili) resti offlimits.

Adottando una VPN (Virtual Private Network) o soluzioni simili, è possibile ottenere un numero IP italiano e “simulare”, in modo del tutto legale, la tua presenza sul territorio italiano. In questo modo, puoi accedere alla piattaforma come fossi entro i confini nazionali.

L’assistenza

Abbiamo già citato i social network, sia Twitter che Facebook, che risultano punti di riferimento in caso di problemi con Raiplay.

Detto ciò, va ricordato come la piattaforma offre anche contatti più diretti con l’assistenza. In caso di disagi prolungati, per esempio, è possibile anche contattare Ray Way, ovvero la società che gestisce il segnale delle emittenti pubbliche e che interviene fisicamente in caso di problemi.

Pur non esistendo una chat live con tecnici a disposizione, è possibile contattare anche in modo diretto la piattaforma utilizzando questo form. La risposta, di solito, arriva dopo pochi giorni.

Potrebbero interessarti
StreamingVideo

Come utilizzare Firefox con Chromecast

Streaming

Come integrare tutti i servizi di streaming in un’unica app

AudioIntrattenimentoStreamingTempo liberoVideo

Quale dispositivo Amazon Echo Show acquistare per la tua casa

StreamingTempo libero

10 cose da fare durante le interruzioni pubblicitarie di Netflix