7 cosa da valutare prima di creare un sistema di sicurezza smart

Di Marco
sistema sicurezza
Seguici su Google News

Acquistare un sistema di sicurezza per la tua smart home è forse una delle mosse più sensate che puoi fare nel contesto della domotica. Molti dispositivi intelligenti, infatti, possono risultare semplici sfizi tecnologici, mentre un impianto di questo tipo ha effettivamente un risvolto pratico concreto per la tua vita quotidiana.

Tuttavia, non dovresti acquistare il primo kit che ti capita di vedere. A seconda del contesto abitativo, alcune configurazioni possono risultare inutilmente complesse o troppo costose. Prima di agire in modo compulsivo, dunque, dovresti informarti su tali prodotti, anche perché i sistemi sul mercato sono moltissimi.

In questa guida ti guideremo attraverso alcuni fattori importanti da valutare, per acquistare un kit adeguato per le tue necessità e budget.

1- Esigenze di sicurezza

Le esigenze di sicurezza variano da famiglia a famiglia e dipendono da cosa stai cercando di proteggerti. Devi valutare le funzionalità necessarie sistema in base al tasso di criminalità nella tua zona e alle dimensioni della tua casa. Se sei preoccupato per le effrazioni o topi d’appartamento, allora dovresti optare per un sistema di sicurezza avanzato con sensori di movimento che spaventino eventuali malintenzionati.

Se vivi in una casa piccola, una semplice telecamera esterna o un videocitofono andranno benissimo. Tuttavia, nel caso di un’abitazione grande, potresti pretendere un allestimento più ampio. Ciò può includere una rete con più telecamere, sensori di movimento e allarmi per coprire tutti i punti di ingresso.

Inizia la tua ricerca valutando innanzitutto il livello di sicurezza di cui avrai bisogno.

2- Tipi di sistemi

Una volta che hai un'idea della complessità del sistema di sicurezza per la tua smart home, è il momento di esplorare le opzioni disponibili e scegliere la soluzione giusta. Il tipo di sistema scelto dipende in definitiva da due fattori: connettività e monitoraggio.

La maggior parte dei sistemi oggi sono wireless e ciò favorisce flessibilità, facilità di installazione e bassa manutenzione. Tuttavia, tieni presente che i sistemi cablati sono generalmente più durevoli poiché non devi preoccuparti della potenza del segnale. L’unico problema con i sistemi cablati è che richiedono molte perforazioni e ricablaggi.

Per quanto riguarda il monitoraggio, la maggior parte dei prodotti del settore consente di monitorare autonomamente i filmati o i dati provenienti da telecamere e sensori di movimento. In definitiva è più economico che avere una società di sicurezza professionale che ti sorveglia. Gestirai tu stesso gli avvisi, ma ti mancherà il supporto in caso di emergenza legato al monitoraggio professionale.

D'altro canto, potresti optare per un sistema avanzato se desideri una risposta alle emergenze più rapida e il supporto di professionisti qualificati. Sebbene sia più sicura, questa opzione comporta costi più elevati a causa delle elevate tariffe di abbonamento. Quindi, non avresti davvero bisogno di un tale servizio a meno che non ci sia un grave pericolo per la tua vita o quella della tua famiglia, o vivi in una casa che è troppo grande per essere gestita in autonomia.

Sicurezza e domotica

3- Costi

È importante avere un’idea chiara di quanto costerà il sistema che intendi realizzare. Non dovrai preoccuparti solo del pagamento al momento dell’acquisto, ma anche dei costi di manutenzione e aggiornamento.

I costi iniziali comprendono le spese di installazione e l'effettivo acquisto del sistema di sicurezza. A seconda del tipo e della qualità dei dispositivi acquistati, questo costo iniziale può poi crescere a dismisura.

Poi arrivano i costi di manutenzione, che molti proprietari di case commettono l’errore di trascurare. Dovresti considerare quanto costerà mantenere l’impianto aggiornato e funzionante. Ciò include la frequenza con cui è necessario sostituire le batterie su diversi allarmi, ed eventualmente riparare o sostituire fotocamere e sensori.

Non dimenticare mai che nel tempo potresti anche dover aggiornare l'intero sistema, soprattutto se hai intenzione di utilizzare un kit sofisticato con molte parti mobili o un sistema usato di seconda mano per risparmiare sui costi iniziali.

4- Attrezzature e caratteristiche

Come già accennato, il numero di dispositivi sul mercato è enorme. Pertanto, c'è una moltitudine di prodotti e funzionalità che puoi prendere in considerazione per la tua abitazione. Il modo migliore per giudicare quali caratteristiche avresti bisogno nella tua attrezzatura è pensare a un rapporto ideale tra utilità e prezzo.

Ad esempio, il ruolo di un campanello smart è quello di connetterti alla persona alla tua porta tramite il tuo smartphone. Pertanto, quando acquisti un prodotto di questo, considera fattori come la risoluzione, la qualità dell'immagine, le modalità di visione notturna e il microfono integrato, al fine di migliorare la tua interazione con il tuo visitatore.

Allo stesso modo, sono disponibili diversi tipi di allarmi e sensori. Puoi esaminare rilevatori di movimento, di perdite d'acqua e di rumore. Potrebbero esserci delle funzionalità secondarie per ognuno di questi rilevatori, considerale anche tu. In generale, più sensori scegli, migliore sarà la sicurezza della tua casa.

Non devi poi dimenticare l’aspetto dell’integrazione con i dispositivi mobili. In questo modo, potrai monitorare qualsiasi attività sospetta da remoto dal tuo smartphone, tablet o, in alcuni casi, anche da uno smartwatch.

5- Installazione

Il processo di installazione dipende da due fattori: quanto sei a tuo agio con gli aspetti tecnici e quanto è complesso il sistema di sicurezza domestica della tua smart home.

Molti sistemi di sicurezza vengono forniti con installazione fai-da-te, comprese apparecchiature preconfigurate e istruzioni chiare. Tutto quello che devi fare è collegare i sensori e le fotocamere e connettere il tutto alla tua rete Wi-Fi.

D'altra parte, i sistemi di sicurezza più avanzati richiedono un'installazione professionale. Sono dotati di cablaggi complessi e potrebbero richiedere l'integrazione con altri sistemi della tua smart home.

L'ultima cosa di cui hai bisogno è configurare erroneamente il sistema e rendere vulnerabile la tua casa. Pertanto, quando acquisti un sistema di sicurezza domestica, leggi i dettagli del prodotto e le recensioni di chi lo sta già usando. Cerca le istruzioni di installazione, sono semplici o complesse?

Migliori telecamere IP WiFi da interno

6- Scalabilità

Quando inizi a realizzare un sistema di sicurezza, è importante assicurarti di poter integrare facilmente altri accessori lungo la linea.

Ad esempio, dovresti essere in grado di aggiungere telecamere e sensori diversi senza dover sostituire completamente il sistema. Se così non fosse, finirai per commettere un errore molto costoso.

Ecco uno scenario: investi in un sistema di sicurezza, ma installi solo due telecamere. Prevedi di aggiungere più fotocamere (e di diversi tipi) un anno o due dopo. Quando arriva il giorno, hai deciso che hai bisogno di fotocamere grandangolari che offrano un'ampia copertura insieme a funzionalità come il riconoscimento facciale. Ma il tuo attuale sistema di sicurezza domestica non supporta tali prodotti e… devi rinunciare all’aggiornamento.

Avrai bisogno di un nuovo sistema o potrai scordarti completamente gli aggiornamenti. Per evitare ciò, anche se acquisti un sistema di base, assicurati di acquistarne uno scalabile e che supporti una varietà di dispositivi.

7- Integrazione e compatibilità

I migliori sistemi di sicurezza smart saranno compatibili con più ecosistemi e dispositivi di terze parti. Una corretta integrazione è molto importante affinché tutti i tuoi dispositivi comunichino costantemente tra loro. Ad esempio, potresti avere serrature intelligenti alle tue porte e puoi utilizzare il tuo sistema di sicurezza per negare/concedere l'accesso da remoto.

Allo stesso modo, nel caso in cui il tuo sistema rilevi attività a tarda notte, può accendere le luci alla massima luminosità per spaventare l’intruso.

Se disponi di Alexa o di altri assistenti vocali, controlla se il tuo sistema di sicurezza è compatibile con esso. Ciò ti aiuterà a impostare routine oltre alla possibilità di controllare tutto il sistema attraverso la tua voce.

Considerazioni finali

Ora che sai cosa cercare, puoi facilmente creare un sistema di sicurezza smart per la tua casa che ti dia tranquillità. In breve, inizia valutando il livello di sicurezza di cui hai bisogno: in questo modo saprai di quali funzionalità hai bisogno, senza spendere denaro inutilmente.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte

Chi siamo?

CasaHiTech è il luogo in cui troverai notizie, approfondimenti e guide riguardanti l’uso della tecnologia nelle abitazioni.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2023 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram