IntrattenimentoTempo libero

Le principali differenze tra Netflix e Disney Plus

Netflix vs Disney Plus

Programmi TV e film sono spesso un’evasione dalla frenesia del mondo reale. Per molte persone guardare l’intrattenimento è una necessità, un modo per “staccare la spina” dopo lunghe giornate di lavoro. Purtroppo, la TV generalista e i canali standard non offrono più molta scelta in materia di film e serie TV per questo è spesso necessario abbonarsi a servizi di streaming che regalano un ampio catalogo di produzioni tra cui scegliere. Abbonarsi alle piattaforme di streaming è semplice e una volta sottoscritto l’abbonamento si ha a disposizione moltissimi film da guardare quando e come si vuole. In questi ultimi tempi, però, i costi dell’abbonamento a questi servizi sta crescendo sempre più e per molti avere due diversi abbonamenti sta diventando una spesa insostenibile. Netflix e Disney+ sono sicuramente due dei servizi di streaming più popolari. Se puoi permetterti l’abbonamento solo a uno di questi, in questo articolo troverai non solo informazioni riguardo entrambe le piattaforme ma anche dettagli e caratteristiche che ti aiuteranno a  capire quale tra queste è quella più giusta per te.

La diffusione dei servizi di streaming

Netflix non è stato il primo servizio di streaming ma è sicuramente quello che ha reso popolare il concept. L’azienda ha iniziato la sua carriera come società di noleggio di DVD e videogiochi che gli utenti una volta prenotati ricevevano a casa tramite posta. Con il tempo Netflix si è evoluta e grazie allo streaming online on-demand ha riscontrato un successo globale, tanto che “Netflix” è diventato sinonimo di streaming. All’inizio c’erano anche altri servizi di streaming come Amazon Prime Video e Hulu, ma in queste piattaforme il catalogo di contenuti era davvero limitato, mentre Netflix ha avuto sin da subito un’offerta davvero ampia. C’è da dire, però, che all’inizio i costi di questi servizi erano abbastanza bassi per cui era economicamente sostenibile abbonarsi anche a più di una piattaforma alla volta.

I servizi di streaming, infatti, sono nati come alternativa ai canali a pagamento. Tramite queste nuove piattaforme si da all’utente un nuovo modo di fruire della TV dato che è possibile guardare i film che si vuole, quando si vuole anche mettendo in pausa quando necessario. Il servizio ha riscosso successo e per questo motivo presto anche le piattaforme di streaming hanno iniziato a produrre programmi originali. Netflix, ad esempio, ha iniziato dal 2013 presentando la sua prima serie “House of Cards – Gli intrighi del potere.” Da allora ha ampliato continuamente la produzione di film e serie TV, offrendo contenuti “originali Netflix”. Con il tempo sul mercato sono state introdotte anche altre piattaforme per lo streaming come Apple TV+ e Disney+ per cui è diventato sempre più difficile capire quale servizio fosse il migliore.

 

L’aumento del costo degli abbonamenti in streaming

Avere sul mercato una grande quantità di servizi di streaming a disposizione non è del tutto una brutta cosa perché questo contribuisce a portare innovazione ma anche una programmazione più originale. Questo, però, significa anche che devi pagare più abbonamenti se vuoi stare al passo con l’intrattenimento.

Il costo degli abbonamenti alle piattaforme streaming è aumentato su base quasi biennale negli ultimi anni. Nel gennaio 2022 Netflix ha aumentato il costo dei suoi piani. Quello base ora viene 7,99 € al mese (contro i 6,99€ di prima), quello Standard viene 12,99 € al mese (prima era 10,99 € al mese), mentre quello Premium viene 17,99 € al mese (mentre al lancio veniva 11,99 €). Disney+ costa ora € 8,99 al mese ma al lancio veniva € 6,99. Sfortunatamente, l’aumento dei prezzi significa anche una maggiore diffusione di film pirata. Per molti consumatori questi aumenti costanti non sono più sostenibili, quindi disdicono l’abbonamento e scaricano copie pirata dei loro film o telefilm preferiti.

Se anche tu pensi che i costi di abbonamento siano aumentati troppo e ti stai chiedendo tra Disney+ e Netflix quale piattaforma scegliere in questo articolo troverai moltissime informazioni che ti aiuteranno a formulare una decisione finale.

Netflix vs Disney Plus

 

Netflix vs Disney+: confronto dei costi

In questa parte confronteremo il costo dei piani di abbonamento di Netflix con il costo del piano mensile di Disney+. Nessuna di queste due piattaforme offre una prova gratuita.

Il costo di Netflix

Netflix offre tre piani di abbonamento, quindi il costo di Netflix varia a seconda di quale scegli. I piani sono:

  • Base: 7,99 € al mese con utilizzo garantito a un solo 1 dispositivo alla volta e assenza di HD
  • Standard 12,99 € con utilizzo garantito a 2 dispositivi in contemporanea, Full HD disponibile
  • Premium 17,99 € con uso garantito fino a 4 dispositivi in contemporanea e disponibilità di Ultra HD/4K

Non sono presenti sconti per la sottoscrizione di un piano annuale.

Il costo di Disney+

Disney+ ha un solo piano e costa € 8,99 al mese. Chi sottoscrive un abbonamento annuale, però, può risparmiare dato che paga 89,90 € all’anno. Il costo del piano annuale negli ultimi tempi è notevolmente è aumentato rispetto agli iniziali 59,90 € annui.

VINCITORE: Disney+

Netflix vs. Disney+: confronto dei contenuti

L’aspetto più importante da considerare quando si confronta Netflix con Disney+ è però il catalogo di film e i programmi TV disponibili. Entrambe le piattaforme vantano contenuti originali che non è possibile trovare su altri servizi rendendo così l’esperienza di streaming unica e imperdibile.

Cosa puoi guardare su Netflix?

L’offerta di Netflix è composta da contenuti esclusivi e contenuti concessi in licenza da terze parti. La piattaforma ha un catalogo di lungometraggi, documentari, serie TV, anime, originali Netflix e tanto altro. Gli originali Netflix sono programmi e film che Netflix ha prodotto o acquistato e, in genere, non sono mai disponibili nei cinema o fisicamente. Questo include produzioni di successo come Squid Game, La Casa di Carta, Lucifer, Sex Education, e molti altri.

In genere, Netflix pubblica tutti gli episodi delle sue produzioni contemporaneamente, il che significa che non devi attendere l’uscita di un nuovo episodio e puoi fare una maratona delle tue serie preferite. (Anche se recentemente alcune stagioni sono state suddivise in “parti” con date di uscita separate.) La natura diversificata dei contenuti di Netflix è impressionante e copre tutti i generi e le fasce d’età. Dai documentari ai film drammatici, dai blockbuster hollywoodiani alle grandi serie TV: l’offerta è davvero ampia e adatta a tutte le età.

Cosa puoi guardare su Disney+?

Disney+ sembra avere un catalogo di oltre 2.000 programmi e film che coprono tutti i marchi di proprietà della Disney: Star Wars, Marvel, The Simpsons, Pixar, National Geographic e altri. Al di fuori degli Stati Uniti, Disney+ offre anche contenuti più per adulti prodotti da studi come 20th Century Studios, ABC e Searchlight Pictures. La maggior parte del catalogo è costituita da contenuti degli archivi Disney che tecnicamente puoi noleggiare o acquistare fisicamente anche altrove. Nella sua offerta sono inclusi cartoni classici come “La Carica dei 101”, “Toy Story”, “Il libro della giungla”, “Iron Man” e “Thor” ma anche pellicole più recenti e pluripremiate come come Encanto.

Disney plus

Tuttavia, la Disney ha investito molti soldi nei suoi contenuti esclusivi, ovvero film e spettacoli disponibili solo su Disney+ come Moon Knight, Obi-Wan Kenobi e Monsters at Work. Disney+, però, diversamente da Netflix pubblica episodi di programmi o serie TV su base settimanale, il che significa che devi abbonarti per più mesi se vuoi guardare tutti gli episodi. Le produzioni Disney+ sono di alta qualità e generalmente sono state ben accolte dal pubblico, ma concordano tutti nel dire che sono lente a uscire. In definitiva, se sei un fan della Disney, i contenuti sulla sua piattaforma di streaming ti renderanno felice, mentre se non sei amante dei supereroi, dell’animazione o dei cartoni troverai poco da guardare.

VINCITORE: Netflix

Netflix vs Disney+: domande da porsi

Se puoi permetterti solo uno tra i servizi Netflix o Disney+, devi farti una serie di ulteriori domande per determinare quale sia il migliore per te.

Quante persone utilizzeranno l’abbonamento?

Se vivi da solo questa domanda è meno rilevante. Per famiglie o gruppi di amici, invece, è fondamentale. Con il piano Netflix Basic puoi utilizzare solo un dispositivo alla volta, su Disney+, invece, puoi guardare i contenuti su quattro dispositivi contemporaneamente. Ciò significa che se hai il piano base non puoi guardare Netflix sulla TV mentre tuo figlio lo sta guardando sul tablet. Per Disney+ questa limitazione non esiste, infatti, fino a quattro persone possono guardare contemporaneamente un film o un programma su dispositivi diversi.

Netflix e Disney Plus differenze

 

All’interno di entrambe le piattaforme puoi creare diversi profili con le liste dei programmi preferiti per ciascun profilo e classificazioni per età. I profili permettono ai membri della famiglia di usufruire di un’esperienza personalizzata. Ad esempio, puoi avere un profilo tuo e uno per il tuo partner, se avete un bambino potete aggiungere anche un profilo bambino con contenuti adatti ai più piccoli. Su Netflix puoi creare fino a cinque diversi profili mentre su Disney+ sette.

VINCITORE: Disney+

Le qualità video e audio

Se sei un cinefilo probabilmente ti interessa la qualità video e audio dello streaming, mentre se intendi eseguire lo streaming solo su uno smartphone o un tablet questi per te sono dettagli poco rilevanti. Il piano Netflix Basic trasmette solo in streaming in SD (480p), ciò significa che la qualità dell’immagine apparirà notevolmente scarsa se guardi un film su uno schermo grande.

Su Disney+, invece, è presente come minimo l’HD (720p). Gran parte dei contenuti vengono, però, trasmessi in Full HD (1080p), mentre altri fino a 4K Ultra HD (3840 x 2160 pixel). Alcuni titoli offrono HDR10, Dolby Vision, audio surround 5.1 e/o Dolby Atmos. In poche parole, se hai un televisore moderno che supporta queste caratteristiche, Disney+ avrà un aspetto più nitido e un audio migliore di Netflix.

VINCITORE: Disney+

Di quali funzionalità extra hai bisogno?

Sia Netflix che Disney+ sono alla pari quando si tratta di interfaccia utente (semplice e pulita), accessibilità (sottotitoli e descrizione audio) e controllo genitori (profilo bambino e restrizioni). Inoltre, entrambe le piattaforme permettono di guardare programmi e film anche senza Wi-Fi o una connessione cellulare. È necessario, però, aver scaricato tramite le app ufficiali i programmi di interesse nei dispositivi.

Una delle principali differenze è che puoi videogiocare con Netflix Games grazie ai videogiochi che possono essere scaricati e utilizzati su dispositivi mobili come smartphone e tablet Android, iPhone, iPad e iPod touch. Questi videogiochi sono gratuiti e vengono classificati per età in modo da sapere quali sono i contenuti più adatti per ogni utente. Considera questo come un vantaggio aggiuntivo se ti piacciono i videogiochi.

VINCITORE: pareggio

Netflix vs Disney+: quale scegliere?

A livello di puro costo Disney+ offre l’abbonamento più economico, con un grande vantaggio se paghi un anno in anticipo. È anche più flessibile di Netflix perché permette a più persone di guardare contenuti in streaming contemporaneamente in diversi dispositivi. Quando si tratta di catalogo contenuti, però, Netflix trionfa. Ha un’offerta ampia e diversificata, con spettacoli e film che intrattengono bambini e adulti. Disney+, invece, è più adatto alle famiglie e agli amanti dei classici Disney o della Marvel.

Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiIntrattenimentoVideo

Che fine hanno fatto i televisori al plasma?

IntrattenimentoVideo

Quanto fa risparmiare la modalità "Risparmio energetico"della TV?

AudioGuide e How-ToIntrattenimento

Come ascoltare la TV con le cuffie

Guide e How-ToIntrattenimentoTempo libero

Trucchi e funzioni nascoste di Fire TV Stick