Consigli per gli acquistiDomotica

Qual è il vero costo di una smart home basata su Amazon Alexa?

casa smart alexa

I dispositivi Amazon Alexa sono ormai diffusi in tutto il mondo. Dal 2014, con il rilascio del primo smart speaker Echo, il colosso tecnologico in questione è entrato prepotentemente nell’ambito delle smart home e, ad oggi, può vantare più di 100 milioni di dispositivi venduti.

In questo contesto, l’ecosistema creato dall’intelligenza artificiale di Alexa ha ben pochi rivali: attraverso tale assistente vocale, con pochi e semplici comandi a voce, è possibile spegnere le luci, avviare la caffettiera, fissare appuntamenti e svolgere tante altre funzioni, da quelle più utili a quelle più divertenti. Il principale problema nel realizzare questo tipo di sistema sono i costi.

Visto che un ecosistema di questo tipo può essere costituito da più o meno dispositivi, è difficile fare fare i conti a priopri. Un Echo Dot di quarta generazione ti costerà poco più di 40 euro ma se, a questo aggiungi altri dispositivi costituito dai display smart Echo Show, serrature intelligenti e vari dispositivi di sicurezza, potresti facilmente spendere migliaia di euro.

In questo articolo andremo a sviscerare proprio la questione costi, cercando di capire quanto possa costare economicamente la realizzazione di una smart home basata su Alexa.

Migliori dispositivi smart compatibili con Amazon Alexa

1- Smart home basata su Amazon Alexa? L’importanza delle basi

Se stai costruendo la tua casa smart Amazon da zero, il consiglio è di iniziare con un altoparlante Echo, in particolare l’Echo di quarta generazione. Si tratta infatti della base su cui si va a costruire questo tipo di ecosistema.

Come già detto in fase di introduzione, questo dispositivo ha un costo di poche decine di euro e, allo stesso tempo, offre davvero molto. L’Echo di ultima generazione ha una qualità audio notevolmente migliore rispetto a tutti gli altoparlanti intelligenti Echo precedenti e a gran parte della concorrenza. Inoltre, questo dispositivo di funge da centro di controllo domestico intelligente per tutti i dispositivi compatibili. Le funzioni di controllo vocale e le capacità di connettività lo rendono un’ottima base su cui partire.

Una volta stabilito l’hub centrale, è il momento di connettere i dispositivi domestici intelligenti allo stesso. La sicurezza e le luci smart sono senza ombra di dubbio il passo successivo.

Per l’illuminazione, esistono svariate soluzioni, ma le Philips Hue rappresentano senza ombra di dubbio una delle migliori. Si tratta di una serie di prodotti considerati tra i migliori del settore, in virtù del rapporto qualità-prezzo davvero considerevole.

Le lampadine E27, per esempio, offrono una emissione luminosa potente, caratterizzata da una forte luce calda. Questa è controllabile sia attraverso Bluetooth (via app smartphone) che attraverso Alexa, anche se in questo senso è consigliato l’acquisto a parte di un Bridge Hue.

Per quanto riguarda le telecamere di sicurezza domestica Alexa, consiglio di iniziare con Wyze Cam v3. Questo non solo per il suo prezzo contenuto, ma anche perché si tratta di un prodotto ricco di funzionalità di prima qualità: visione notturna nitida, allarme audio integrato, archiviazione di videoclip per 14 giorni, custodia resistente alle intemperie e un ampio campo visivo.

Tiriamo dunque un attimo le somme:

  • Echo Dot (quarta generazione) – 35 euro circa
  • 2 lampadine Philips Hue – 30 euro circa
  • Hue Bridge – 45 euro circa
  • Wyze Cam v3 – 80 euro.

Si parla di una cifra intorno ai 190 euro per avere una smart home Alexa base. Un costo che, tutto sommato, appare alquanto contenuto visto quanto può offrire questo tipo di installazione.

2- Il passo successivo

Il passo successivo prevede l’entrata in gioco una casa intelligente di fascia media. Se hai già idea di come funziona la domotica e vuoi fare un salto di qualità, puoi arricchire la tua casa con ulteriori prodotti. In questo senso, quanto ti mostreremo soddisferà tutti i tuoi bisogni di base, aggiungendo qualche chicca che renderà la tua vita molto più comoda.

Prima aggiunta possibile è Echo Show 8. Questo display intelligente va oltre alle funzioni audio legate ad Alexa, offrendo l’opportunità di guardare video di YouTube, magari ricette, mentre stai cucinando oppure effettuare video chat con la tua famiglia. Si tratta di una sorta di tablet con funzionalità specifiche, in grado di integrarsi in maniera perfetta nel contesto di casa intelligente, grazie a una qualità audio e video straordinario.

Il suo costo, di circa 130 euro, è tutto sommato contenuto visto tutto ciò che Echo Show 8 può offrire.

Con la configurazione base abbiamo integrato una telecamera per la sicurezza domestica: questo però, può essere arricchito da un campanello smart.

In questo caso possiamo parlare di Ring Video Doorbell. Si tratta di una soluzione ottima per i proprietari di casa, visto che a dispetto di tutto ciò che offre, ha un costo relativamente contenuto (si parla di un centinaio di euro). È facile da installare, compatibile con Alexa e ricco di funzionalità come risoluzione video HD 1080p, conversazione bidirezionale, visione notturna e notifiche rapide, inclusi avvisi di movimenti sospetti e tanto altro.

Trovare modi per risparmiare denaro sulle bollette dell’energia e delle utenze è un ottimo modo per risparmiare denaro a lungo termine e un termostato intelligente può aiutarti.

In questo contesto, tra i tanti prodotti presenti sul mercato possiamo consigliare Honeywell Home T6. Si tratta di un termostato Wi-Fi dotato di ampio touch screen retroilluminato, molto facile da gestire e programmare.

Si tratta di una soluzione pienamente compatibile con Amazon Alexa, ma anche con tutti gli altri sistemi sul mercato (compreso IFTTT). Attraverso la funzione geofencing, il termostato utilizza lo smartphone del proprietario dell’abitazione per capire quando è a casa, per gestire al meglio il riscaldamento.

Una casa intelligente non è completa senza alcune prese intelligenti per collegare e controllare dispositivi basilari come ventilatori o simili. In questo senso, possiamo consigliare TP-Link Presa Intelligente WiFi Smart Plug. Una confezione, contiene 2 prese smart in grado di essere gestite e programmate in maniera perfetta da Amazon Alexa.

Tiriamo dunque le somme per quanto concerne una smart home basata su Amazon Alexa di medio livello:

  • Echo Show 8 – 95 euro circa
  • Ring Video Doorbell – 100 euro circa
  • Honeywell Home T6 – 170 euro circa
  • Link Presa Intelligente WiFi Smart Plug (2 prese) – 20 euro circa.

Dunque, ai precedenti 190 euro vanno aggiunti 385 euro, per un totale di 575 euro. Un prezzo tutto sommato più che accettabile, visto che con questa configurazione è possibile comunque godersi una smart home di tutto rispetto.

Echo Show 8

3- Una smart home completa

Forse non sei il tipo da accontentarti di una casa intelligente base e non puoi fare a meno del massimo della tecnologia. Rispetto a quanto detto finora, budget permettendo, puoi ancora spingerti oltre, come vedrai nell’ultima parte di questo articolo.

Nota bene: in questo caso non tratteremo solamente prodotti finora non accennati, ma anche dei veri e propri upgrade agli stessi.

Un buon aggiornamento rispetto a quanto detto finora, potrebbe essere il passaggio da Echo Show 8 ad Echo Show 10. Il passaggio da 8 a 10 pollici, in tal senso, può essere molto apprezzato in alcuni contesti. Questa soluzione però, prevede anche soluzioni tecnologiche avanzate, come il movimento automatico per seguire i movimenti dell’utente, al fine di mantenere sempre l’inquadratura e la visione dello schermo, anche quando ci si muove.

Ovviamente, Echo Show 10, costa più della versione precedente: si passa da 95 a circa 250 euro.

Visto che possiamo arricchire la casa intelligente con altri dispositivi, perché non focalizzarci su una priorità come la sicurezza? Nuki Smart Lock 3.0 è una serratura intelligente di altissimo livello, facile da installare e gestibile interamente tramite assistente vocale ma anche con smartphone o smartwatch.

Si tratta di una soluzione a basso consumo energetico, dotata di una luce LED rossa che segnala eventuali errori di sistema. Le comunicazioni di Nuki Smart Lock 3.0 avvengono in modalità cifrata, gli standard di sicurezza sono elevati e paragonabili a quelli utilizzati in contesti come l’online banking.

Parliamo di un altro aggiornamento, questa volta nel contesto del campanello di casa. Dal pur apprezzabile Ring Video Doorbell, passiamo al più efficiente Ring Video Doorbell 4.

Stiamo parlando di un videocitofono in HD a 1080p con comunicazione bidirezionale, rilevazione di movimento avanzata, Pre-Roll a colori e impostazioni per la privacy personalizzabili. Pienamente integrabile con un sistema domotico Amazon Alexa, questo offre diverse funzioni interessanti per quanto riguarda la gestione di notifiche in tempo reale. Davvero difficile, attualmente, trovare di meglio in questo ambito.

E se invece dell’Echo Dot di quarta generazione semplice ci affidassimo a uno con orologio? Si tratta di una soluzione ideale, per esempio, per la camera da letto. D’altro canto, il costo rispetto all’Echo Dot standard, varia davvero di poco: una soluzione dunque più che consigliata.

Nel contesto di una smart home basata su Amazon Alexa, l’acquisto di un Fire TV Stick 4K Max è più che azzeccato.

Si tratta del miglior dispositivo nel suo genere, capace di supportare quasi tutti gli ultimi standard di riproduzione, incluso Dolby Vision. Se hai un secondo altoparlante intelligente Echo nella stanza, puoi persino accoppiarlo con Fire TV Stick per ottenere un effetto stereo per ciò che intendi vedere in televisione.

Questo pacchetto avanzato dunque, presenta i seguenti costi:

  • Echo Show 10 – 250 euro circa
  • Nuki Smart Lock 3.0 – 150 euro circa
  • Ring Video Doorbell 4 – 200 euro circa
  • Echo Dot con orologio – 55 euro circa
  • Fire TV Stick 4K Max – 40 euro circa

Nel complesso dunque, questo terzo gruppo di prodotti costa 695 euro. Calcolando le sostituzioni rispetto a una smart home più basica, il costo complessivo di un ecosistema di questo tipo può raggiungere i 1.000 euro circa.

Nuki Smart Lock 3.0

Con una spesa di questo tipo però, è possibile garantirsi una casa intelligente quasi completamente automatizzata dall’assistente vocale di Amazon. Numeri alla mano, a parità di funzioni, il costo è a grandi linee simile a una configurazione basata su Google Home.

Chiaramente poi esistono diverse variabili potenzialmente da considerare. Per esempio, potresti voler aggiungere un altoparlante Echo in ogni stanza, aumentando la spesa. Ai dispositivi elencati poi, possono essere aggiunti altri oppure effettuati ulteriori upgrade. Tutto dipende dal tuo desiderio di tecnologia e, soprattutto, dalle tue potenzialità economiche.

Fonte: Cnet.com

Potrebbero interessarti
Dispositivi smartDomotica

5 motivi per utilizzare Echo Show 15 tutti i giorni

Dispositivi smartDomotica

9 funzionalità sofisticate di Amazon Echo che devi provare

Dispositivi smartDomoticaRecensioni

Recensione presa smart TP-Link P100: compratene una!

Consigli per gli acquistiDispositivi smartDomotica

I migliori dispositivi compatibili con Alexa nel 2022