CucinaElettrodomesticiGuide e How-To

Come pulire i piani a induzione: guida e consigli

Negli ultimi anni i piani a induzione si sono ritagliati un ruolo molto importante nelle cucine di tantissimi italiani, evidentemente pronti a sfruttarne tutti i principali vantaggi.

Purtroppo, però, non tutti sanno come pulire i piani a induzione correttamente. E questa mancanza di consapevolezza spesso determina un danneggiamento graduale del piano, che – per sua natura e sue caratteristiche – non può e non deve essere tratto come se fosse una superficie comune da cucina.

È proprio per questo motivo che abbiamo cercato di fare il punto su come pulire il piano a induzione, condividendo con te e con tutti i nostri lettori alcuni interessanti suggerimenti.

Identificare lo sporco sul piano a induzione

La prima cosa che bisogna fare per pulire correttamente il piano a induzione è rappresentata dalla necessità di comprendere che tipologia di sporco sta aggredendo questa superficie.

È infatti evidente che il residuo di un cibo “secco” debba essere trattato in maniera diversa rispetto all’olio, e che il sugo dovrà essere gestito in modo differente rispetto – ad esempio – ai residui di carne o pesce.

Ecco perché ti consigliamo innanzitutto di comprendere perché e di cosa il tuo piano a induzione è sporco. Il resto verrà di conseguenza!

Come rimuovere i residui secchi dal piano a induzione

piano cottura

Cominciamo questo nostro viaggio nelle varie tecniche di pulizia del piano di induzione affrontando lo sporco secco, che è certamente uno dei nemici più comuni della corretta igiene di tale superficie.

Fortunatamente, molto spesso lo sporco secco – soprattutto se non è particolarmente ostinato – è semplice da rimuovere. Sarà sufficiente armarsi di un buon panno e di acqua per potersi garantire una buona pulizia del piano a induzione.

Inumidisci dunque il panno con un po’ di acqua e poi passalo delicatamente sulle zone interessate dalla sporcizia secca, asciugando poi al termine dell’operazione con un altro panno pulito o con un tovagliolo di carta.

Per quanto concerne il panno da utilizzarsi, uno in microfibra costituisce certamente la soluzione migliore. Se però non ne hai uno a disposizione, è sufficiente utilizzare anche un tovagliolo di carta, a patto che sia pulito e non sia troppo abrasivo.

In ogni caso, ti suggeriamo di evitare di lasciare seccare i residui di cibo sul piano a induzione. È invece certamente più consigliabile procedere immediatamente con la pulizia di questa superficie, subito dopo averla usata (a patto che, naturalmente, sia spenta e raffreddata!).

Se poi ritieni che lo sporco sia veramente troppo ostinato, procurati uno dei prodotti ad hoc in commercio, utili per la pulizia del piano a induzione.

Come rimuovere il grasso dal piano a induzione

Qualche riga fa abbiamo cercato di comprendere in che modo si possa rimuovere il grasso dal piano a induzione. Ma che cosa dire del grasso e dell’olio che possono affollare il nostro piano a induzione,  soprattutto dopo aver preparato qualche leccornia piuttosto unta?

Diciamo subito che se durante la cottura con il piano a induzione si sono formate delle macchie e degli aloni di grasso e di olio sul piano a induzione, bisognerà agire con un pizzico di preparazione in più rispetto a quanto abbiamo appena visto in relazione ai residui secchi.

È infatti in questo caso bene munirsi di un po’ di detersivo delicato che possa permetterci di eliminare ogni traccia di unto. Di norma è possibile utilizzare anche quello per i piatti, se non è troppo aggressivo, ma se hai l’abitudine di utilizzare frequentemente il piano a induzione il nostro suggerimento non può che essere quello di usare un prodotto ad hoc, che puoi acquistare online (ne parleremo qui sotto).

In ogni caso, basta versare qualche goccia di prodotto in una spugnetta inumidita e procedere con lo strofinare leggermente, facendo attenzione a non graffiare. Quindi, si potrà procedere con il risciacquare mediante un panno umido, e asciugare con un panno pulito o un tovagliolo di carta.

Tieni anche in considerazione che per poter limitare il rischio che il piano a induzione possa essere difficile da pulire, è buona abitudine effettuare una pulizia di routine, almeno una volta ogni due settimane, con una soluzione a base di acqua e di aceto bianco. In questo modo il piano resisterà meglio allo sporco, e ti permetterà una più facile pulizia dopo il suo utilizzo.

Come rimuovere lo sporco più ostinato dal piano a induzione

A questo punto, riassunto come puoi eliminare i residui secchi e quelli grassi dal piano a induzione, cerchiamo di comprendere in che modo puoi agire nei confronti dello sporco più ostinato.

Se infatti le macchie sono davvero resistenti, i piccoli trattamenti di cui sopra potrebbero risultare inefficaci per poter ridare al piano a induzione l’igiene che merita. E allora che fare?

In commercio esistono degli appositi raschietti per la pulizia del piano a induzione. Il fatto che abbiamo sottolineato il fatto che siano “appositi” non è certo casuale! Un raschietto troppo aggressivo finirebbe infatti con il danneggiare in maniera definitiva il piano a induzione: meglio dunque procurarsene uno solo ed esclusivamente fornito dal produttore o da qualche ditta specializzata nella produzione di prodotti per i piani a induzione.

Prima di passare il raschietto, abbi cura di versare un prodotto che possa ammorbidire lo sporco, da lasciare agire per qualche minuto. Se non ne hai uno a portata di mano o non vuoi ordinarlo, prova a usare una soluzione a base di acqua, aceto e bicarbonato.

Chiarito quanto sopra, cerchiamo di comprendere quali siano i migliori prodotti che puoi utilizzare per una corretta pulizia del piano a induzione.

I migliori prodotti per pulire i piani a induzione

Introdotto quanto sopra, facciamo un altro passo in avanti e cerchiamo di comprendere quali siano i migliori prodotti per pulire i piani a induzione. Ne abbiamo selezionato 5,  tra i migliori attualmente in commercio per rapporto qualità / prezzo.

Sanitec – Piastre Induzione e Vetroceramica Detergente Specifico Spray

Cominciamo questo breve elenco con il detergente Sanitec, specifico per la pulizia professionale dei piani di cottura in vetroceramica e induzione. È in grado di eliminare le incrostazioni con un buon livello di efficacia e senza particolare fatica, senza intaccare la superfici. È un prodotto molto professionale, idoneo all’utilizzo nei piani di autocontrollo HACCP.

Electrolux – Detergente Vetroceramica Vitrocare

Prodotto da uno dei massimi leader nel settore, è un detergente specifico per i piani cottura vitroceramici e a induzione. La pulizia e la lucidatura garantita da questo detergente è ottimale, tanto da essere ai primissimi posti sui principali marketplace per giudizio espresso dalle centinaia di utenti che lo hanno già acquistato. E non può essere una coincidenza, no?

Bosch – Detergente per Piano Cottura

A proposito  di prodotti realizzati dai leader di settore, non sfugge certamente questo detergente Bosch, un vero e proprio must per tutti coloro che vogliono ottenere il meglio dalla pulizia e dalla cura dei piani di cottura in vetroceramica e dai piani di cottura in acciaio inox.

Bosch – Set Pulizia e Cura di Superfici in Vetroceramica e Acciaio

Una gradevole variante del prodotto che ti abbiamo appena presentato è il set di pulizia della stessa Bosch, che comprende un detergente per vetroceramica da 250 ml e il set pulizia e cura delle superfici. Un buon acquisto se non hai l’apposito straccio ad hoc per la pulizia dei piani a induzione!

Vileda – Spugna per Piani ad Induzione antigraffio

Concludiamo infine questo breve elenco con le spugne che Vileda ha predisposto appositamente per poter favorire la pulizia dei piani a induzione e vetroceramica. Il prodotto è in grado di pulire in profondità, è antigraffio, ha una buona assorbenza e ha una struttura 3D. Insomma, l’ideale se vuoi dare una marcia in più alla tua pulizia dei piani a induzione!

Non perderti i nostri approfondimenti sulla casa, domotica ed elettrodomestici, segui il nostro canale Telegram: t.me/casahitech
banner telegram offerte
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
CucinaElettrodomestici

Come usare al meglio il microonde | Consigli pratici

Consigli per gli acquistiCucinaElettrodomestici

Migliori accessori per cucinare col microonde

Consigli per gli acquistiCucinaElettrodomestici

Migliori piani a induzione: guida all’acquisto

Aspirapolveri e puliziaConsigli per gli acquistiElettrodomestici

Migliori scope a vapore: pulire casa in maniera ecologica