Aspirapolveri e puliziaElettrodomesticiRecensioni

Recensione Proscenic P11: qualità, potenza e lava i pavimenti

Recensione Proscenic P11 - corpo motore


Proscenic è uno dei marchi leader nel mercato delle aspirapolvere senza fili. Nel corso degli ultimi mesi abbiamo testato e recensito Proscenic I9 ed il più recente Proscenic P10. Oggi vi presentiamo la recensione di Proscenic P11, il nuovo aspirapolvere senza fili in grado di offrire una grande potenza di aspirazione e molte delle funzionalità viste su Dyson V11 e capace anche di aiutarci a lavare i pavimenti.

Videorecensione di Proscenic P11

Confezione ed accessori

Recensione Proscenic P11 - accessori e dotazione

La scatola di Proscenic P11, realizzata in cartone riciclato, contiene una dotazione di accessori completa. All’interno della confezione, ben protetti da ulteriori scatole e sacchetti protettivi, troviamo una serie di accessori che comprende:

  • Corpo motore
  • Batteria rimovibile
  • Tubo in plastica
  • Spazzola motorizzata principale con serbatoio per l’acqua e panno in microfibra
  • Panno in microfibra di ricambio
  • Spazzola motorizzata per imbottiti
  • Bocchetta per fessure
  • Bocchetta con spazzola
  • Spazzolina per la pulizia con lama per capelli
  • Base di ricarica da parete
  • Viti e tappi per il fissaggio a parete della base di ricarica
  • Caricatore con presa europea
  • Manualistica

La dotazione è quindi più che sufficiente per usare la scopa elettrica per la pulizia di differenti tipologie di superfici. Grazie a tutti questi accessori è inoltre possibile aspirare anche divani e materassi e si può usare sia in modalità aspirabriciole, collegando le spazzole direttamente al corpo motore, ed anche per lavare i pavimenti grazie alle speciali funzionalità della spazzola motorizzata principale.

Costruzione, filtri e serbatoio

Recensione Proscenic P11 - serbatoio smontato

La prima volta che si impugna il corpo motore del P11 ci si rende subito conto di avere fra le mani un prodotto ben costruito e dall’apparenza solida e caratterizzato per un design moderno con linee squadrate e semplici.

La struttura del motore è realizzata con buoni materiali plastici e combina differenti tonalità di grigio a dettagli rossi di pulsanti e grilletto. Nel complesso il design è piacevole, non il miglior che abbia visto ma sicuramente piacevole ed adatto ad un aspirapolvere senza fili moderno. Proscenic P11 si adatta senza particolari problemi ai tipi di arredamento più moderni, senza stonare eccessivamente con linee più classiche.

Il corpo pesa 1,8 kg, a cui vanno aggiunti il peso di spazzola e tubo, per un totale complessivo che supera i 2,2 kg. Non è certo un peso piuma ma si lascia utilizzare agevolmente senza andare a pesare eccessivamente sulle braccia. Il peso invece si fa sentire di più quando si utilizza l’aspirapolvere per pulizie in zone alte difficili da raggiungere, come ad esempio sopra gli armadi, ma senza mai rendere eccessivamente faticose le operazioni di pulizia.

Il corpo motore ha la forma classica con impugnatura posteriore che ci siamo abituati a vedere nella grandissima parte degli aspirapolveri senza fili. L’impugnatura è abbastanza comoda da utilizzare e ospita il grilletto che funziona come un tasto on/off, non serve quindi tenerlo premuto per azionare l’aspirazione. Molto apprezzabile quindi il funzionamento acceso/spento del grilletto, ho sempre trovato particolarmente scomodi gli aspirapolvere che richiedono di mantenere il grilletto premuto per l’aspirazione.
Nella parte posteriore del motore è posizionato un display LED con un singolo pulsante touch che ci consente di monitorare la carica residua, l’intensità di aspirazione e la necessità di eventuali interventi di manutenzione. Grazie al pulsante nascosto sotto al display è possibile passare fra le 3 differenti intensità di aspirazione.

Ottimo il serbatoio che vanta una capacità da 0,65 litri, superiore alla media del mercato, che ci permette quindi di raccogliere un’importante quantità di polvere. Altrettanto buono il sistema di sgancio e pulizia che si completa in pochi secondi grazie al pratico funzionamento ed alla facile apertura dello sportello per lo svuotamento del contenuto. Nella parte alta del serbatoio è inserito un filtro HEPA con un’efficacia di filtrazione fino al 99,99% della polvere che permette di avere aria pulita e di buona qualità in uscita dal motore.

Non mi è piaciuta la dock di ricarica. Di fatto la basetta permette solamente di posizionare e ricaricare l’aspirapolvere, senza dare la possibilità di ospitare le spazzole aggiuntive che dovranno essere posizionate dentro ad un armadio o ad un cassetto. A questo punto meglio non collegarla alla parete ed utilizzarla solamente per la ricarica della batteria.

Motore, spazzole ed utilizzo

Recensione Proscenic P11 - corpo motore

Proscenic P11 monta un motore brushless da 450W in grado di raggiungere una velocità massima di rotazione di 130.000 rpm, per darvi un metro di paragone il Dyson V11 arriva a 125.000, con una potenza di aspirazione di 25.000 PA. Al motore si affianca un sistema di filtri a 4 stadi, che comprende anche un filtro HEPA, che permette di catturare il 99,99% delle particelle di polvere e di avere un’aria in uscita pulita e fresca.

L’ottima potenza di aspirazione del motore permette di ottenere una pulizia efficace di tutte le superfici, con una raccolta praticamente perfetta in una sola passata di briciole, sporcizia, polvere, capelli e peli di animali anche con l’intensità di aspirazione minima.

Il motore permette di utilizzare 3 differenti modalità di aspirazione: efficienza energetica, automatica e massima potenza. La modalità base ci consente di avere una buona aspirazione e ci consente di ottenere un’autonomia prolungata. La modalità massima potenza sprigiona tutta la potenza del motore brushless e ci consente di aspirare anche lo sporco più difficile ed è indicata per l’aspirazione degli imbottiti al fine di assicurare la migliore efficacia. La modalità automatica varia la potenza in base alla tipologia di pavimento e riesce a capire quando passare alla massima capacità di aspirazione.

La rumorosità non è mai esagerata, ai livelli massimi di aspirazione l’aspirapolvere Proscenic P11 non risulta mai fastidioso.

Passiamo a parlare di spazzole, va precisato che tutte quelle in dotazione possono essere attaccate direttamente al motore o al tubo di estensione, in questa maniera è sempre possibile adattare il P11 alle differenti modalità di utilizzo e trasformarlo all’occorrenza in un più maneggevole aspirabriciole.

Le spazzole per briciole e quella per le piccole pulizie fanno il loro dovere non c’è niente di particolare da analizzare sulle loro funzionalità. La spazzola motorizzata per gli imbottiti si caratterizza per la presa più sigillante e per setole più dure e rade che hanno lo scopo di andare a “battere” divani, materassi e cuscini con l’obiettivo di andare ad aspirare tutta la polvere.

Recensione Proscenic P11 - lama anti capelli e peli

La spazzola motorizzata principale è ben realizzata e combina la rotazione delle setole a spirale con la potenza di aspirazione del motore e consente di avere risultati davvero buoni, durante i miei test raramente ho dovuto passare due volte la stessa parte di pavimento. Una preziosa aggiunta sono le piccole lame posizionate nella parte intera e che hanno il compito di rimuovere residui di peli e capelli dalla spazzola, consentendoci così di averla sempre pulita ed efficiente e di ridurre notevolmente i tempi di manutenzione. Sulla parte frontale sono posizionati 4 piccoli led che hanno il compito di illuminare il pavimento.
Altra preziosa aggiunta è la funzione lavapavimenti che si mette in azione montando sotto  lo specifico accessorio che comprende il panno in microfibra e il serbatoio di acqua (il mio consiglio è di usarla bollente per risulti migliori). In modalità lavapavimenti il panno viene imbevuto di acqua e viene utilizzato per strofinare i pavimenti con delicatezza lasciando dietro di se una striscia umida. Questa modalità non va a sostituire il mocio o una lavapavimenti classica, ma aiuta per le pulizie settimanali più veloci e ci permette di sistemare in velocità un pavimento poco sporco ma che ha bisogno di una passata.

Il corpo motore sviluppato in lunghezza e la spazzola principale con angolo mobile permettono di pulire per bene anche sotto mobili, divani e letti. Per la pulizia sopra gli armadi o in zone particolarmente difficili da raggiungere dovrete fare qualche conto con il peso e con la mancanza della possibilità di inclinare la spazzola verso l’interno.

Manutenzione

Recensione Proscenic P11 - serbatoio aperto

Uno degli aspetti a cui presto maggiore attenzione in fase di test degli aspirapolvere senza fili è quello legato alla manutenzione. Proscenic P11 si comporta bene grazie ad un sistema di sgancio del serbatoio della polvere rapido e semplice. Il serbatoio si stacca e si smonta grazie alla pressione dei due pulsanti sul corpo motore, ma si può anche svuotare semplicemente aprendo lo sportellino inferiore. I componenti del serbatoio sono facili da smontare e si possono lavare sotto acqua fredda corrente. Se decidete di lavare anche il filtro HEPA assicuratevi di riuscire ad asciugarlo perfettamente in tempi brevi al fine di evitare cattivi odori.

Le spazzole si smontano in qualche minuto e non sono semplicissime da rimontare, ma sono operazioni alla portata di tutti. Una volta smontate è possibile lavare le setole sotto acqua corrente e pulire con un panno umido le parti in plastica, fate attenzione a non lavare le parti motorizzate.

Batteria ed autonomia

Recensione Proscenic P11 - batteria ed autonomia

Proscenic P11 monta 8 batterie da 2500 mAh che garantiscono una buona autonomia di aspirazione. Durante i miei test ho raggiunte queste autonomie: 50 minuti con la modalità Eco (sempre più che sufficiente per la gran parte delle pulizie quotidiane), che scende a 25-30 minuti in modalità auto e a circa 10 minuti in modalità massima. L’autonomia è leggermente sotto la media, ma sufficiente per le classiche pulizie di casa.

Va però sottolineata la presenza della ricarica rapida che consente di ottenere un carica completa della batteria in 2 ore e mezza, contro la media di 5 ore della concorrenza.

Prezzo

Proscenic P11 viene venduto sul sito ufficiale a 239 euro e si può acquistare anche su Amazon allo stesso prezzo.

Il rapporto qualità-prezzo è molto buono, con 239 euro si riesce a portare a casa un ottimo aspirapolvere che può anche aiutarci nella pulizia dei pavimenti.

Conclusioni su Proscenic P11

Proscenic P11 è un buon aspirapolvere senza fili e risulta essere un prodotto ben costruito, con una ottima potenza di aspirazione ed una buona dotazione di accessori. Particolarmente utile la presenza del lavapavimenti mentre si poteva far meglio sul lato autonomia, che risulta comunque sufficiente, e lato dock, si poteva crearne una più utile ed efficiente.
Se stai cercando un aspirapolvere senza fili completo e maneggevole Proscenic P11 potrebbe essere il prodotto perfetto per te.

Immagini di Proscenic P11

Non perderti le nostre guide all'acquisto, seguici su Telegram: t.me/casahitech
Giudizio finale
Confezione ed accessori
8 / 10
Costruzione, filtri e serbatoio
8 / 10
Motore, spazzole ed utilizzo
9 / 10
Manutenzione
8 / 10
Batteria ed autonomia
7 / 10
Prezzo
8.5 / 10
La nostra opinione

Proscenic P11 è un buon aspirapolvere senza fili e risulta essere un prodotto ben costruito, con una ottima potenza di aspirazione ed una buona dotazione di accessori. Particolarmente utile la presenza del lavapavimenti mentre si poteva far meglio sul lato autonomia, che risulta comunque sufficiente.
Se stai cercando un aspirapolvere senza fili completo e maneggevole Proscenic P11 potrebbe essere il prodotto perfetto per te.

8.1 ★★★★☆
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
Aspirapolveri e puliziaElettrodomesticiRecensioni

Recensione Proscenic M7 Pro: aspira, lava e si svuota da solo

Aspirapolveri e puliziaElettrodomesticiRecensioni

Recensione Tineco A10 Dash: aspirapolvere senza fili pratica e leggera

ElettrodomesticiGuide e How-To

Come risolvere i principali guasti al frigorifero

ElettrodomesticiGuide e How-To

Come usare al meglio il robot aspirapolvere | Consigli pratici