Aspirapolveri e puliziaConsigli per gli acquistiElettrodomestici

Migliori robot aspirapolvere per la pulizia della casa | Guida all’acquisto

Migliori robot aspirapolvere

La pulizia della casa è uno di quegli aspetti necessari ma spesso mal sopportati; l’utilizzo di dispositivi quali i robot aspirapolvere si rivela particolarmente utile e vantaggioso e permette di risparmiare tempo ed energie. A differenza di aspirapolvere e scope elettriche, infatti, i robot aspirapolvere svolgono il lavoro sporco (in tutti i sensi) autonomamente, senza dover essere manovrati manualmente. L’evoluzione tecnologica ha permesso, negli ultimi anni, un grande passo in avanti in questo settore, assicurando potenzialità e funzionalità enormi, inimmaginabili rispetto al passato. Come abbiamo fatto per la serie si aspirapolvere Dyson e le migliori alternative al Dyson, vogliamo ora scoprire quali sono i migliori robot aspirapolvere da acquistare per la propria casa.

Guida all’acquisto dei robot aspirapolvere

Guida all’acquisto dei robot aspirapolvere

Guida all’acquisto dei robot aspirapolvere

Come per qualsiasi tipo di elettrodomestico e dispositivo elettronico, prima di procedere all’acquisto è utile e importante capire quali sono gli aspetti da valutare. In commercio esistono tantissimi modelli di aspirapolvere e per effettuare un confronto reale, e capace di fornire informazioni utili su ciascun modello, è necessario capire come leggere le schede tecniche di questi elettrodomestici. E capire quali sono gli elementi più importanti e quelli da analizzare alla luce delle esigenze della propria casa. Per poter valutare correttamente i robot aspirapolvere bisogna considerare i seguenti aspetti tecnici:

  • mappatura
  • autonomia;
  • capienza serbatoio;
  • dimensione della casa;
  • ingombro;
  • rumorosità;
  • tipo di superficie;
  • tipologia delle spazzole;
  • telecomandi, app e assistenti vocali.

Nove elementi essenziali che ci permettono di capire com’è fatto il robot aspirapolvere che siamo interessati ad acquistare, quali sono i suoi punti di forza e quanto possa essere utile per la pulizia della casa. A tal proposito è utile ricordare come non sempre il top di gamma sia l’acquisto migliore. Oltre all’evidente esborso economico i modelli più efficienti dal punto di vista tecnologico sono spesso anche quelli che prevedono un numero e un tipo di funzionalità e caratteristiche tecniche che quotidianamente non utilizzeremmo. Anche per questo è bene valutare con attenzione ogni modello prima di completare l’acquisto.

Caratteristiche tecniche robot aspirapolvere

Caratteristiche tecniche robot aspirapolvere

Mappatura

I robot aspirapolvere più economici procedono alla pulizia dei pavimenti secondo degli algoritmi che dovrebbero portarli a pulire tutte le zone della casa, ma non sempre è così. Nei modelli di fascia medio-alta è presente un sistema di laser che permette di creare una planimetria della casa che consente al robot una pulizia completa di ogni spazio. Grazie alla mappatura è inoltre possibile scegliere se pulire o meno determinate stanze.

La presenza della mappatura è indispensabile per appartamenti di grandi dimensioni, superiori ai 100 mq, mentre può essere meno utile in case di metratura inferiore. In piccoli appartamenti il robot aspirapolvere riuscirà a coprire in maniera autonoma la pulizia di tutto il pavimento, anche senza planimetria.

Autonomia

Quello della durata della batteria, a differenza di quanto si possa pensare, è uno dei principali elementi da prendere in considerazione. È vero che i robot aspirapolvere quando la batteria è scarica tornano automaticamente alla base di ricarica e poi ripartono per completare la pulizia, ma è altrettanto vero che questo incide sul tempo che il dispositivo impiega per terminare la pulizia dei pavimenti. Per questo l’autonomia è un elemento da non trascurare. Questo aspetto, però, è da valutare sempre in rapporto alla dimensione della casa; un appartamento si pulisce comodamente anche un con un robot che ha un’autonomia media, cosa impossibile per abitazioni molto più grandi.

Capienza serbatoio

Similmente a quanto abbiamo detto per l’autonomia anche la capienza del serbatoio è un dato da prendere in considerazione. A differenza dell’autonomia, dove comunque il robot aspirapolvere fa tutto da solo, una volta che il serbatoio è pieno, bisogna svuotarlo manualmente. Anche questo incide sui tempi che l’aspirapolvere impiega per pulire completamente la superficie della casa. Un serbatoio di dimensioni maggiori dimensioni necessita quindi di una minor manutenzione settimanale.

Dimensione della casa

Possiamo quindi ora affrontare uno degli aspetti più importanti per valutare un robot aspirapolvere: la grandezza della casa. Più è grande la superficie da pulire più l’aspirapolvere avrà bisogno di carica e tempo, con un consumo energetico coerente. Sulle schede tecniche di questi aspirapolvere è spesso indicata una stima di quanto il dispositivo riesce a pulire con un ciclo di ricarica. Questo tipo di valutazione è importante per evitare di sottostimare o sovrastimare la capacità di pulizia dell’aspirapolvere. Gli eccessi (di qualsiasi tipo), costituiscono uno spreco.

Ingombro

Dimensioni aspirapolvere

Dimensioni aspirapolvere

Quanto è grande il robot aspirapolvere? Perché è importante considerare questo aspetto? Essenzialmente per due motivi: dove posizionare la base di ricarica e la capacità del dispositivo di raggiungere anche i punti più critici della vostra abitazione. Chi vive in appartamenti, bilocali o case dalle dimensioni contenute, sa perfettamente come possa risultare complesso trovare uno spazio dove tenere l’aspirapolvere senza che questo costituisca un ostacolo. Inoltre più il robot è grande (sia di diametro che di altezza) più può fare fatica a raggiungere gli angoli della casa e passare sotto i mobili. Le dimensioni incidono sulla capacità di manovra, che può influire sui tempi necessari per terminare la pulizia.

Rumorosità

Quando il robot aspirapolvere è in azione, come tutti i dispositivi, emette un rumore. Un elettrodomestico silenzioso è utile sia perchè può essere utilizzato in qualsiasi ora del giorno e della notte e non crea disturbo mentre si sta facendo altro (guardare la TV, studiare, leggere, eccetera). Anche nei confronti dei vicini, specie per chi abita in un condominio, questo è un aspetto molto delicato sul quale conviene puntare molto.

Tipo di superficie

Solitamente si pensa che i robot aspirapolvere siano tutti uguali, ma non è così. Oltre a quanto abbiamo appena visto bisogna considerare anche la tipologia di superficie che l’aspirapolvere deve pulire. Non tutte le superfici sono uguali e questa differenza incide sulla modalità e la potenza di aspirazione. Solitamente i robot riconoscono automaticamente il tipo di superficie che hanno davanti e la quantità di sporco e regolano di conseguenza l’azionamento delle spazzole. È però importante verificare che il robot che state acquistando supporti la pulizia di superfici particolari (si pensi soprattutto alla moquette o al parquet). Coloro che hanno un’unica tipologia di superficie possono anche orientarsi verso modelli più economici, risparmiando così sul costo finale.

Non va dimenticato che è possibile anche acquistare robot aspirapolvere in grado di lavare i pavimenti.

Tipologia delle spazzole

Spazzole aspirapolvere

Spazzole aspirapolvere

Le spazzole sono lo strumento principale con il quale gli aspirapolvere puliscono i pavimenti. Per questo è fondamentale analizzarle più da vicino. Come abbiamo visto per il tipo di superficie, alcune tipologie di pavimenti possono richiedere spazzole particolari, sia per garantire una pulizia efficace sia per evitare di rovinare il pavimento (come nel caso del parquet). Su questo aspetto è bene puntare più sulla qualità che sul risparmio, in quanto è l’elemento principale che determina il successo o il fallimento di un’aspirapolvere.

Telecomandi, app e assistenti vocali

Per essere comandati e programmati i robot aspirapolvere usano telecomandi, applicazioni per smartphone ed assistenti vocali. I modelli più semplici utilizzano il classico telecomando, simile a quello di una TV, che consente di utilizzare tutte le funzionalità. Quasi tutti i modelli hanno un’app per smartphone che permette una gestione completa di questo fantastico elettrodomestico e che permette di programmare gli orari di funzionamento e controllare il robot aspirapolvere anche quando si è fuori casa. Alcuni dei modelli di fascia più alta è compatibile con gli assistenti vocali (Google ed Alexa principalmente) che consentono di usare il robot tramite la propria voce ed i comandi vocali.

I migliori robot aspirapolvere disponibili su Amazon

Samsung PowerBot Precision VR7200

Il migliore robot aspirapolvere che abbiamo testato nel 2020 è il nuovo Samsung PowerBot Precision VR7200, trovi qui la nostra recensione. Questo aspirapolvere di Samsung ha una eccellente qualità costruttiva ed un funzionamento eccezionale. Il motore ciclonico permette una pulizia approfondita e riesce a raccogliere grandi quantità di polvere. La forma squadrata e la spatola frontale permettono di avere una pulizia praticamente perfetta degli angoli e dei bordi delle pareti. Il vero punto di forza è la spazzola da 29 centimetri, molto più larga di quella dei concorrenti, dotata di tecnologia autopulente che evita che si annodino peli e capelli. La spazzola ha anche degli inseriti in fibra d’argento che sfruttano la loro carica elettrostatica per garantire una pulizia perfetta. Non manca poi una discreta mappatura, ne parlo nel video, e la possibilità di utilizza i comandi vocali.

Ariete 2718 XClean

Ariete 2718 XClean

Ariete 2718 XClean

Tra i modelli più economici troviamo l’Ariete 2718 XClean. Un robot aspirapolvere essenziale per le pulizie quotidiane ma in grado di fare alla grande il suo dove. È un dispositivo con un serbatoio da 300cc, doppio sistema di filtrazione (con un filtro HEPA), sensori anti-ostacolo e diverse modalità di pulizia. L’autonomia è di 90 minuti e, grazie alle dimensioni ridotte e compatte, l’Ariete 2718 XClean riesce a raggiungere anche i punti più impervi della casa, assicurando ottime pulizie e prestazioni di assoluta affidabilità.

Eufy RoboVac 15C

v

Eufy Robovac 15C

Tra i migliori robot aspirapolvere l’Eufy Robovac 15C è una delle alternative più interessanti da prendere in considerazione. Dal design elegante e raffinato, abbiamo un dispositivo tecnologicamente avanzato e completo. Silenzioso, ma efficiente, grazie alla potenza di aspirazione di 2000PA e la tecnologia BoostIQ che aumenta la potenza quando necessario. Il Robovac 15C è anche intelligente e programmabile dall’app per smartphone (così come dagli assistenti vocali Amazon Alexa e Google Assistant) per avere sempre tutto sotto controllo. Con l’Eufy Robovac 15C qualsiasi superficie, dal pavimento al parquet passando per i tappeti, viene pulita in maniera efficace e completa.

Ecovacs Robotics Deebot 900

Ecovacs Robotics Deebot 900

Ecovacs Robotics Deebot 900

Un robot aspirapolvere completo, versatile e affidabile è sicuramente l’Ecovacs Robotics Deebot 900. Un modello all’avanguardia che beneficia della tecnologia Smart Navi che realizza una mappa interattiva della casa, potendo impostare sia dei muri virtuali che programmare la pulizia, impostando quali stanze devono essere pulite quotidianamente. Tramite la spazzola centrale e il sistema di aspirazione diretta l’Ecovacs Robotics Deebot 900 assicura un’ottima pulizia su qualsiasi superficie. Controllabile anche da remoto con l’app dedicata, questo modello è dotato anche di sensori intelligenti con i quali rilevare gli ostacoli e muoversi in maniera intelligente all’interno degli spazi della casa.

Neato Robotics Botvac D7 Connected

Neato Robotics Botvac D7 Connected

Neato Robotics Botvac D7 Connected

Una delle prime caratteristiche che si notano del Neato Robotics Botvac D7 Connected è la sua forma, non circolare come gli altri modelli. La particolare configurazione a forma di D è ovviamente voluta, e consente di raggiungere ottimamente anche gli angoli più impervi delle superfici. Tra i punti di forza di questo modello troviamo la capienza del serbatoio (0.7l), i 120 minuti di autonomia e un’ottima potenza di aspirazione. Questa è data anche dall’efficienza delle spazzole a spirale che, insieme al filtro Ultra Performance, aspirano qualsiasi tipo di residuo. Il Neato Robotics Botvac D7 Connected è inoltre un robot aspirapolvere controllabile tramite app (sia iOS che Android) e tra le altre funzionalità è presente anche quella che memorizza il punto in cui interrompe la pulizia per tornare alla base, ricaricarsi e poi completare il programma precedentemente iniziato.

Roborock S5 Max

Roborock S5 Max

Roborock S5 Max

Un’eccellente alternativa a quelle proposte finora è Roborock S5 Max. É un robot aspirapolvere ibrido, dotato anche di funzioni di lavaggio. È a tutti gli effetti un dispositivo intelligente, controllabile sia da app che tramite comandi vocali, che grazie al sistema di mappatura evoluto riesce ad assicurare pulizie precise e sempre puntuali. Per l’utilizzo del Roborock S5 Max è possibile selezionare quali aree della casa lavare, quali aspirare e in quali svolgere entrambe le operazioni. L’autonomia è di circa 3 ore e tra i vantaggi del Roborock S5 Max c’è la totale personalizzazione delle funzioni per una pulizia della casa sempre perfetta.

iRobot Roomba 981

Roomba 981

Roomba 981

Il Roomba 981 è probabilmente uno dei candidati principali a ricevere la palma come miglior robot aspirapolvere in assoluto. È un dispositivo con un sistema di pulizia a tre fasi, capace di aspirare briciole, peli di animali, polvere e sporcizia varia con una potenza dieci volte superiore rispetto ai modelli di precedente generazione. Tra i punti di forza del Roomba 981 troviamo il sistema di mappatura che rileva l’ambiente e gestisce perfettamente quando e dove andare a pulire. Sono presenti anche appositi sensori (Dirt Detect) che riconoscono lo sporco più ostinato ed effettuano cicli di pulizia più approfonditi. Tramite l’app iRobot HOME è possibile sia controllare da remoto il dispositivo che programmarne l’avviamento. Il controllo può inoltre avvenire anche tramite Google Assistant o Amazon Alexa. Il tutto con un’efficienza di pulizia incredibile e invidiabile.Se sei interessato ad acquistare un Roomba ti consigliamo di dare un occhio al nostro confronto completo fra i modelli Roomba.

Roborock S6

Roborock S6

Roborock S6

Bello, elegante, sobrio, ma soprattutto efficiente: ecco il robot aspirapolvere Roborock S6. Questo dispositivo è dotato di un innovativo sistema di mappatura 3.0 che consente di memorizzare al meglio la collocazione degli oggetti e dei mobili in casa, in modo da elaborare un piano di pulizia adeguato. Anche questo robot può essere controllato da remoto con la possibilità di programmare l’avvio. Il Roborock S6 è dotato di un telemetro laser ad alta precisione e di un processore quad-core a 32bit che esalta l’elaborazione dei dati. L’aspirapolvere, infatti, studia e calcola il percorso più veloce dalla sua stazione di ricarica, in modo da ottimizzare i cicli di pulizia e assicurare ai pavimenti della casa sempre una pulizia ottimale.

Roomba i7+

Roomba i7+

Roomba i7+

Con il Roomba i7+ raggiungiamo livelli veramente fenomenali. Basti considerare il fatto che questo robot aspirapolvere è dotato di una postazione di ricarica che si occupa anche di raccogliere la sporcizia aspirata dal robot. Per il resto parliamo di uno dei migliori robot aspirapolvere Roomba, dotato di sensori di movimento, mappatura degli spazi, programmazione delle pulizie e controllo completo tramite app dello smartphone.

Se pensi di acquistare un Roomba puoi dare un occhio al nostro approfondimento dedicato a questo brand:

Non perderti i nostri approfondimenti sulla casa, domotica ed elettrodomestici, segui il nostro canale Telegram: t.me/casahitech
banner telegram offerte
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiElettrodomesticiGuide e How-To

Migliori lavatrici Smart e connesse | Guida all’acquisto

Aspirapolveri e puliziaClimatizzazione

I purificatori d'aria funzionano con il COVID-19? E con il fumo?

CucinaElettrodomestici

Come usare al meglio il microonde | Consigli pratici

Consigli per gli acquistiCucinaElettrodomestici

Migliori accessori per cucinare col microonde